Sono ancora una volta condizioni meteorologiche quasi proibitive a esaltare gli ex piloti del Mondiale Rally in questa edizione della Dakar. La seconda tappa si è disputata dopo il rinvio di ieri con un netto taglio rispetto al percorso originale a causa delle piogge torrenziali che stanno mettendo in ginocchio il Sud America.

In tutto questo scenario è Sebastien Loeb a dettare il passo e a conquistare la leadership. Difficile dire se l’alsaziano – navigato anche in questa occasione dal connazionale Daniel Elena – sarà in grado di vincere anche la maratona sudamericana dopo i nove titoli iridati nel World Rally Championship e il successo alla Pikes Peak (oltre alle apparizioni nel WTCC e nel Rallycross). Fatto sta che il “Cannibale” ha scritto un’altra importante pagina nel palmares personale,arrivando a conquistare anche una tappa (la prima, visto il rinvio di ieri) e la prima piazza anche nella classifica generale con due minuti di vantaggio su Stephane Peterhansel (Peugeot 2008 Dkr).

Resta tutto aperto anche per gli immediati inseguitori (le Toyota di Vasilyev e De Villiers e la Mini di Hirvonen), mentre perdono minuti importanti Al-Attiyah (Mini) e Sainz (Peugeot). Questi equipaggi proveranno a rifarsi domani, quando è in programma il collegamento tra Termas de Río Hondo e Jujuy.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Sono ancora una volta condizioni meteorologiche quasi proibitive a esaltare gli ex piloti del Mondiale Rally in questa edizione della Dakar. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/12360107_1041179102608063_2844811365028735898_n.jpg Dakar – Day 2: Tappa e primato, Loeb stupisce ancora