La Dakar 2012 parla francese. Dopo due settimane di gara e oltre 12 mila chilometri affrontati, sono stati infatti Cyril Despres (moto) e Stephan Peterhansel (auto) a scrivere il loro nome nell’albo d’oro della corsa sudamericana. Oggi si è disputata l’ultima tappa, lunga solo 29 km da Pisco a Lima, capitale del Perù.

Una passerella che tra la auto ha visto imporsi Robby Gordon con il suo Hummer M3, con 21 secondi di vantaggio su Ricardo Leal Dos Santos (Mini). In classifica generale Nani Roma ha recuperato qualche secondo nei confronti del leader Peterhansel, che chiude la competizione con il tempo globale di 38 ore, 54 minuti e 46 secondi. Le Mini dominano con tre vetture nelle prime quattro posizioni, con Leonid Novitskiy (4° a +2:11:54) che ha perso il podio finale ai danni di Giniel De Villiers con la Toyota del team Overdrive.

Gordon, in lizza per la vittoria finale fino a pochi giorni fa, ha terminati in quinta piazza, davanti agli outsider Lucio Ezequiel Alvarez (Toyota) e Carlos Sousa (Great Wall), rispettivamente sesto e settimo; solo decimo invece Krzysztof Holowczyc, terzo pilota del team X-Raid, a causa di problemi tecnici patiti ieri.

Tra le moto la vittoria finale è andata a Cyril Despres, giunto alla quarta Dakar vinta. Il francese ha avuto la meglio in un’estenuante lotta con Marc Coma, autore di un errore di navigazione nella giornata di ieri. Lo spagnolo ha concluso la gara con 53 minuti di ritardo dal vincitore, mentre la terza posizione è andata a Helder Rodrigues, pilota ufficiale della Yamaha. Conclude in top ten l’italiano Alessandro Botturi, ottavo al traguardo con un ritardo vicino alle 3 ore, nonostante fosse alla sua prima esperienza in questa competezione.

Tra i camion la vittoria è andata a Gerard De Rooy, che regala la vittoria alla nostra Iveco. L’olandese ha avuto la meglio sul compagno Hans Stacey, che paga oltre 50 minuti di ritardo. Dalla terza alla quinta piazza si classificano tre camion Kamaz, che negli anni passati aveva dominato la categoria. Il podio è completato da Artur Ardavichus, pilota dell’Astana Rally Team, seguito da Andrey Karginov e Ilgizar Mardeev. La tappa di oggi è stata vinta dall’italiano Miki Biasion, ex leggenda del Mondiale Rally che ha concluso la sua esperienza in sesta posizione nella generale.

L’argentino Alejandro Patronelli, infine, celebra il primo posto fra i quad.

La Dakar rinnova l’appuntamento al 2013.

Classifica finale auto

01. Peterhansel/Cottret – Mini – 38:54:46
02. Roma/Perin – Mini – +41:56
03. De Villiers/von Zitzewitz – Toyota – +1:13:25
04. Novitskiy/Schulz – Mini – +2:11:54
05. Gordon/Campbell – Hummer – +2:16:53
06. Alvarez/Graue – Toyota – +4:05:52
07. Sousa/Garcin – Great Wall – +4:30:24
08. Leal Dos Santos/Fiuza – Mini – +5:03:18
09. Ten Brinke/Baumel – Mitsubishi – +5:11:18
10. Holowczyc/Fortin – Mini – +6:59:38

Luca Piana


Stop&Go Communcation

La Dakar 2012 parla francese. Dopo due settimane di gara e oltre 12 mila chilometri affrontati, sono stati infatti Cyril […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/mixage-150112-01.jpg Dakar, Day 14: L’avventura giunge al termine, Peterhansel sul trono