Ventisei anni dopo l’ultimo successo nella Dakar (allora denominata Parigi-Tripoli-Dakar) la Peugeot timbra un nuovo successo nel rally raid più famoso del mondo con il pilota più rappresentativo del D-ream Team contattato nei mesi scorsi per l’impresa.

Stephan Peterhansel ha portato la 2008 Dkr sul gradino più alto del podio per il 12° successo (6 in moto e 6 con le autovetture) di una carriera da incorniciare. Il campionissimo francese diventa il successore di Ari Vatanen (vincitore nel 1990 con la Peugeot 405 Turbo 16, ultimo successo della Casa del Leone) e nell’albo d’oro segue Nasser Al-Attiyah (Mini), secondo classificato in questa edizione. Il Principe del Qatar ha spinto a fondo anche nei 180 chilometri dell’ultimo tratto cronometrato (da La Paz a Rosario) guadagnando altri sei minuti sul vincitore della competizione, che si è semplicemente preoccupato di amministrare. Gloria anche per i due volti nuovi della kermesse, Sebastien Loeb (Peugeot) e Mikko Hirvonen (Mini), rispettivamente primo e secondo della giornata di oggi. In evidenza anche Poultier (Toyota), Roma (Mini) e Despres (Peugeot).

Al-Attiyah chiude con 34 minuti di ritardo da Peterhansel, terza piazza per De Villiers (Toyota) con un vantaggio risicato (3 minuti) su Hirvonen. Poultier, Roma, Despres, Vasilyev (Mini), Loeb e Hunt (Mini) chiudono la top ten. Tra le moto esulta l’australiano Price (KTM), tra i quad doppietta dei fratelli Patronelli (vittoria di Marcos), mentre tra i camion dominio italiano con l’Iveco affidato a De Rooy, Torrallardona e Rodewald.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Ventisei anni dopo l’ultimo successo nella Dakar (allora denominata Parigi-Tripoli-Dakar) la Peugeot timbra un nuovo successo nel rally raid più […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/12523114_1064424083588100_3621331907355662591_n.jpg Dakar – Day 13: Successo finale di Peterhansel, Peugeot torna al top dopo 26 anni