L’edizione 2012 della Dakar si apre nel segno di Leonid Novitskiy. Un po’ a sorpresa il pilota russo si è imposto nella prima giornata di gara riservata alle auto, marcando il miglior tempo nel primo tratto cronometrato da Mar de la Plata a Santa Rosa de la Pampa (Argentina) in 32 minuti e 12 secondi.

Il portacolori della Mini ha preceduto le vetture gemelle di Krzysztof Holowzyc e Stephane Peterhansel, staccati rispettivamente di 5 e 9 secondi. Si comincia quindi con una tripletta del team ufficiale X-Raid.

I soli 57 chilometri su cui è articolata la sfida odierna (con ben di 763 di trasferimento) non sono particolarmente significativi, ma l’inizio è stato piuttosto difficile per il vincitore dello scorso anno, Nasser Al-Attiyah. Il principe qatariota, al debutto con la Hummer, è già in ritardo di 9’45. Colpa di un perdita d’olio accusata dalla sua vettura a soli 2 chilometri dal traguardo, che ha reso necessaria anche l’assistenza del compagno Robby Gordon (5°).

Peggio ancora è andata ad Alfie Cox, subito costretto al ritiro. La Volvo XC60 dell’ex motociclista sudafricano è stata avvolta dalle fiamme a causa di un problema tecnico: equipaggio sano e salvo, ma la macchina è andata praticamente distrutta.

Tornando alla classifica, 4° posto per il veterano Giniel De Villiers all’esordio con la Toyota Hilux, davanti a Gordon e dal portoghese Carlos Luisa (Great Wall). A seguire il francese Christian Lavieille (Proto Dessude), l’olandese Bernhar Ten Brinke (Mitsubishi), l’argentino Leonardo Terranova e un altro driver lusitano, Ricardo Leal Dos Santos, che completa la top 10 a 2″13 di distacco dalla vetta.

Fra gli italiani al via il miglior classificato è Maurizio Traglio (Nissan), 34°; da segnalare la presenza dell’ex F1 Alex Caffi (113°), con una delle due Fiat Pandakar.

Il cileno Lopez è al comando fra le moto, mentre l’uruguyano La Fuente è il primo battistrada tra i quad. Il trio Van Vliet/Peter/Bruynkens (Man) ha ottenuto la vittoria fra i camion. Purtroppo la maratona sudamericana ci riserva subito una terribile notizia: il motociclista argentino Jorge Boero, 38 anni, ha perso la vita in conseguenza di una rovinosa caduta.

Classifica

01. Novitskiy/Schulz – Mini – 00:32:17
02. Holowczyc/Fortin – Mini – +00:00:09
03. Peterhansel/Cottret – Mini – +00:00:15
04. De Villiers/Von Zitzewitz – Toyota – +00:00:49
05. Gordon/Campbell – Hummer – +00:00:52
06. Sousa/Garcin – Great Wall – +00:01:00
07. Lavieille/Polato – Proto Dausser – +00:01:20
08. Ten Brinke/Baumel – Mitsubishi – +00:01:56
09. Terranova/Grider – Toyota – +00:02:13
10. Leal Dos Santos/Fiuza – Mini – +00:02:13


Stop&Go Communcation

L’edizione 2012 della Dakar si apre nel segno di Leonid Novitskiy. Un po’ a sorpresa il pilota russo si è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/mixage-010112-01.jpg Dakar, Day 1: Novitskiy apre un tris Mini, subito in difficoltà Al-Attiyah