Sull’intera giornata di domenica si è svolta sul tracciato di Adria la seconda prova della Coppa Italia 2010. Vittorie per Alessandro Rosi, Giulio Valentini e Gianfranco Billo in 1°, 2° e 3° Divisione rispettivamente

In 1° Divisione a fare la voce grossa in qualifica è tornata la potente Audi TT ex DTM in configurazione GT Special di Alain Valle. Il pilota trevigiano ha messo in fila le due Porsche 997 di Rosi e Zuliani e la F430 Challenge del vincitore della prima prova Ragazzi. Il colpo di scena arriva però già nello schieramento di partenza con la casella della pole vuota per la rottura in qualifica la mattina sulla TT di entrambi i semiassi.  In gara, già alla prima curva, fra Zuliani e Rosi si inserisce Ragazzi al quinto giro poi primo complice anche il ritiro di Zuliani. Alle sue spalle Rosi sembra però essere più veloce e alla nona tornata riesce ad infilare il rivale guadagnando progressivamente metri. Terzo gradino del podio per Michele Consoli.

Molto combattute le qualifiche della 2° Divisione con i primi venti minuti che hanno visto alternarsi con il miglior tempo sei vetture di quattro diverse classi. Ad assicurarsi però la possibilità di partire dalla prima posizione è nuovamente Montali (Bmw 320) che dopo un testacoda nei primi minuti dei 25 a disposizione nelle ultime due tornate cronometrate riesce a migliorarsi due volte e a staccare di 4,5 secondi Piccin (Honda Civic Type R) a sua volta davanti a Valentini (Alfa Romeo 147 Cup), R. Fumagalli (BMW 320i) e Scolari (Renault Sport Spider). Nonostante un pessimo start, è Montali che poi si aggiudica la gara recuperando nel giro di una tornata le tre posizioni perse al via. Troppo superiore la sua vettura per gli altri che così possono solo che sfidarsi per gli ultimi due gradini del podio. Ad avere la meglio è Valentini che al terzo giro passa Piccin difendendo la posizione fin sotto la bandiera a scacchi. Finale amaro per Scolari costretto a rallentare a quattro minuti dalla fine per un problema meccanico scivolando poi nelle retrovie. Ad approfittarne è Gironacci (Clio Rs) che proprio all’ultimo giro, complice un piccolo errore di Alberto Fumagalli (BMW 320i), si riprende la quarta posizione.

Solito equilibrio di valori anche in 3° Divisione con i primi tre piloti in griglia racchiusi in meno di 4 decimi. A spuntarla in qualifica è Billo su Peugeout 206 RC davanti a Sanetti e Lessio. Sono proprio Billo e Sanetti a movimentare la gara almeno per quanto concerne la vittoria assoluta. Al via Sanetti (Honda Civic Type R)  riesce a sorprendere il rivale e a guadagnare la testa della corsa per poi cederla sempre a Billo al terzo giro. I due, unici a girare sotto la soglia del 1’30”, si sfidano fin sotto la bandiera a scacchi con Sanetti però incapace di passare il rivale. Alle loro spalle l’uscita di scena di Giacobbi prima e di Lessio poi, spianano la strada al duo Piccin, Missiroli partiti in settima e ottava posizione e separati di soli 4 decimi al traguardo. Buona anche la prova del debuttante Alberto Massimo autore della pole di classe A 1600 ma fuori nei primi giri per un problema di pescaggio.


Stop&Go Communcation

Sull’intera giornata di domenica si è svolta sul tracciato di Adria la seconda prova della Coppa Italia 2010. Vittorie per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtsportgt-260410-01.jpg Coppa Italia – Adria: In 1° Divisione vince Rosi su Porsche 997, davanti a Ragazzi e Consoli