Un ritorno una tantum alla guida della performante Reynard Mugen schierata da Villorba Corse  e subito una vittoria assoluta.

Tanto il bottino del fine settimana appena concluso. Gli attori sono oramai sempre gli stessi Denny Zardo da un lato, e l’equipe di Raimondo Amadio dall’altro, sempre attenti a cogliere la prima occasione utile per lasciare il segno.

A 7 giorni di distanza dalla fantastica prestazione del Reventino, è stata scelta la 35^ edizione della cronoscalata del Nevegal per il ritorno ad una vittoria assoluta in una gara del Trofeo Italiano Velocità Montagna.

L’occasione è servita anche per mettere a punto degli aggiornamenti sulla bianca e azzurra monoposto  schierata e gestita da Villorba Corse che l’anno scorso ha contribuito alla vittoria del Campionato Italiano Velocità Montagna.

I due giorni di gara sono stati caratterizzati da un proficuo lavoro di messa a punto nelle prove del sabato i cui risultati si sono visti in un exploit cronometrico in gara la domenica.

Miglior tempo assoluto in entrambe le manche (1^ manche 2'33.533, 2^ manche 2'32.800) somma finale che relegava Franco Cinelli, primo degli inseguitori a oltre 7 secondi di distacco.

Durante le prove il forte driver trevigiano aveva sofferto un po’ di problemi di potenza al motore Mugen che però sono stati brillantemente risolti operando nella gestione elettronica dello stesso. Il resto è stata una semplice routine che per un attimo ha rilanciato il binomio Zardo-Villorba ai vertici assoluti della specialità.

“Con la squadra – esordisce Zardo – avevamo scelto di partecipare fuori campionato ad una serie di gare in cui lottare per l’assoluto. Dopo la Cansiglio, la cronoscalata del Nevegal era perfetta per calendario e facilità logistica nella sua preparazione è così abbiamo rispolverato la sempre bella e performante Reynard per misuraci con i nostri avversari”.

“Sono abbastanza soddisfatto – continua Zardo – della nostra prestazione. Probabilmente senza i problemi al motore del sabato avremmo potuto fare ancora meglio ma per oggi va comunque bene così”.

L’ultima affermazione assoluta degli uomini Villorba risale al Cansiglio 2009 poiché l’impegno con Michelotto e Ferrari per quanto performante difficilmente consentirebbe di lottare per l’assoluto.

“Chiaramente – precisa Zardo – il nostro impegno prioritario resta il Campionato Italiano Velocità Montagna con la Ferrari F 430 GT2. Da tale programma stiamo raccogliendo un sacco di soddisfazioni e credo che il nostro operato sia apprezzato anche da tutti i nostri partner tecnici. Riuscire prima di fine stagione ad organizzare qualche altra apparizione con la Reynard sarebbe già una grande cosa”

Il prossimo appuntamento per il driver trevigiano sarà la 44^ Gubbio Madonna della Cima valida per il Campionato Italiano velocità Montagna dove una vittoria potrebbe metter fine ai giochi di Campionato e portare a Treviso l’ennesimo titolo.


Stop&Go Communcation

Un ritorno una tantum alla guida della performante Reynard Mugen schierata da Villorba Corse  e subito una vittoria assoluta. Tanto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_nevegal.jpg CIVM – Zardo re del Nevegal a bordo di una Reynard Mugen