Simone Faggioli ha vinto la 62esima Trento-Bondone, la settima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, con validità per il Campionato Europeo. Alla gara organizzata con grande impegno e precisione dalla Scuderia Trentina, di consueto ha fatto da incantevole cornice il panorama dolomitico ed il grande pubblico che sin dalle prove ha assiepato i 17,3 chilometri di tracciato, con la partenza situata alle porte di Trento, in località Montevideo e traguardo 1350 metri più in alto in Località Vason sul Monte Bondone con i suoi incantevoli panorami.

Il pilota fiorentino della Best Lap ha così portato a quattro le sue affermazioni alla grande classica delle corse in salita, rafforzando decisamente la leadership nel Campionato Italiano Velocità Montagna e nella serie Europea. Faggioli ha fermato il cronometro sul tempo di 9:25.69. “Abbiamo lavorato sulla macchina dopo le prove per migliorare il lavoro di assetto e gomme molto sollecitate per via delle elevate temperature”, ha dichiarato il pluricampione al traguardo. “L’impresa non è stata facile perchè con il caldo e su un percorso così lungo l’errore o l’imprevisto possono arrivare”.

Secondo sul podio ed anche in gruppo E2/M il pisano della Villorba Corse Michele Camarlinghi, che dopo le prove usate per affinare dei particolari sulla sua prototipo monoposto Osella FA 30 Zytek gemella di quella di Faggioli, in gara ha ottenuto un buon tempo. “Dopo la vittoria a Verzegnis il secondo posto qui al Bondone è una grande soddisfazione, anche perché ottenuto dietro a Simone”, ha commentato. “In prova ho anche toccato un rail e mi sono reso conto di quanto fosse facile sbagliare. Oggi in gara la macchina stata perfetta ed i dati raccolti in prova sono stati importanti”.

Terza piazza per un sempre determinato ed aggressivo Christian Merli, che come di consueto ha dato il massimo sulla sua strada e davanti al suo pubblico, pur consapevole del debito di potenza della sua biposto Radical Prosport da 1600cc di gruppo E2/B di cui è saldamente leader, rispetto alla più potente concorrenza. L’alfiere Vimotorsport, ancora una volta sul podio, ha dato grande spettacolo aggredendo ogni metro del lungo ed impegnativo percorso. “Il Bondone è la mia gara di casa ed è una corsa alla quale tengo in modo particolare”, ha detto, “nella consapevolezza dell’inferiorità della mia Radical da 1600cc. Ho dato il massimo, cercando di ricordare al meglio ogni tratto di strada. Sono molto contento di essere ancora una volta su questo podio per me davvero speciale”.

In prova Merli aveva iniziato un appassionante duello con il bravo pugliese Francesco Leogrande, che aveva mostrato le sue intenzioni di salire sul podio, prima che una valvola del propulsore della sua Gloria CP8 lo tradisse nella seconda manche di prove, costringendolo alla resa. Bandiera bianca subito prima del via per un altro protagonista della vigilia, il pistoiese Franco Cinelli, che ha preferito non prendere il via per problemi elettrici al motore della Lola di Formula 3000.

Quarta posizione e successo prestigioso in gruppo CN per Rosario Iaquinta, il calabrese della Publimedia che dispone della versione PA 21/S Honda del Team Catapano, con cui l’abile pilota non ha lasciato nulla al caso conquistando per un punto la leadrship di gruppo, complice il ritiro del sardo Omar Magliona, fermo appena dopo il via per un guasto ai freni dell’Osella PA 21. Quinta piazza per un altro pilota locale Adolfo Bottura, che per la gara di casa ha scelto la una monoposto Lola F3000, alla quale ha dovuto prendere opportunamente le misure in prova per ottenere il soddisfacente risultato finale.

Classifica (Top 10)

01. Simone Faggioli – Osella FA 30 – 9:25.69
02. Michele Camarlinghi – Osella FA 30 – 9:50.31
03. Christian Merli – Radical Prosport – 9:59.27
04. Rosario Iaquinta – Osella PA 21/S – 10:06.60
05. Aldolfo Bottura – Lola Zytek F3000 – 10:13.92
06. Fausto Bormolini – Reynard K02 Mugen F3000 – 10:19.13
07. Matteo Moratelli – Formula Gloria – 10:23.88
08. Achille Lombardi – Radical SR4 – 10:29.54
09. Diego De Gaspari – Formula Master – 10:30.67
10. Marco Gramenzi – Alfa Romeo 155 ITC – 10:36.89


Stop&Go Communcation

Simone Faggioli ha vinto la 62esima Trento-Bondone, la settima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, con validità per il Campionato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/mixage-020712-01.jpg CIVM – Trento-Bondone: Domina ancora Simone Faggioli