Ultimate le verifiche tecniche e amministrative presso l’Hotel Tasso di Camigliatello, la “Salita della Sila”, nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, entra finalmente nel vivo.
Stamattina, a partire dalle 10, verrà dato il segnale di start delle prove ufficiali, che vedranno impegnati 185 piloti a bordo delle loro vetture. A questo grande risultato, ottenuto sotto l’aspetto delle iscrizioni, è atteso anche un grande seguito di tifosi e appassionati, in modo da riempire di colori e passione il promontorio silano per questa grande classica dell’automobilismo calabrese e italiano.

E sarà bagarre, per quanto concerne la lotta per il successo assoluto. Impossibile per chiunque indicare un favorito della vigilia, vista la presenza di piloti di eccezionale valore. Per quanto riguarda il gruppo E2/M, in rampa di lancio c’è la Lola Zytech griffata Jonia corse del reggino Scaramozzino, oltre all’Osella Pa 27 di Luigi Bruccoleri (Concordia), alla Dallara  Di Antonello Sorrentino, alla Gloria di Francesco Leogrande (Fasano corse) e alla Tatuus (Cosenza motorsport) di Francesco Misasi. In E2/B, tra gli altri, da tenere d’occhio il campione in carica Antonio Ritacca, a bordo di una Osella Pa 20 S, il ragusano Cassibba, all’esordio su una Wolf Gb 08 3000 motorizzata Mugen), il reggino Iaria (Osella Pa 20 S Bmw), Domenico Scola Jr. (Osella Pa 21 S, Cosenza corse), Franz Caruso (Radical, Cosenza corse); mentre nel Gruppo CN i favoriti d’obbligo saranno il padrone di casa Rosario Iaquinta (su Osella Pa 21 S della New Media Eventi), settimo assoluto nella graduatoria tricolore e in lotta per il titolo di gruppo; il cosentino Emilio Scola, a bordo di una Osella Pa 20 S della Puntese corse del presidente Salvo Castro, Omar Magliona, su Osella Pa 20 S Best Lap.

Tra le vetture Gt, in prima linea il celebre Leo Isolani (su Ferrari F575 del team Isolani) e, sempre con le insegne del Cavallino correranno Ivan Fava e Gianni Martellucci, oltre a Gabriele Mauro su Porche 996 e, sulla stessa vettura firmata Fasano corse, anche Giuseppe Vito Pace.
Tra le E1, tra gli altri Fulvio Giuliani (Lancia Delta Evo, Ab Motorsport), Natalino Scarpelli (Mitsubishi Evo VI), Luigi Sambuco (Alfa Romeo Globa Rally), Giuseppe Aragona (Peugeot 106 Puntese corse).

Nel Gruppo A, occhio a Giancarlo Aquila (Peugeot 106, Sila racing), Andrea Pagliaro (Citroen Saxo, Sila racing), Gasparino Tinella (Peugeot 106, Fasano Corse), Salvatore D’Amico (Renault Clio, Etna) e Sandro Acunzo (Mitsubishi Lancer Evo, Rubicone Corse).

Per quanto riguarda il Gruppo N, attesi Lino Vardanega (Mitsubishi Lancer Evo, Rubicone Corse), Giovanni Del Prete (Mitsubishi Lancer, Rubicone Corse), Michele Calabretto (Honda Civic Type) e Oronzo Montanaro (Honda Civic Type, Fasano Corse). Tra le Racing Start, da ricordare il pilota diversamente abile Andrea Marchesani, su Fiat 500 della Puma racing. Nello stesso gruppo Giuseppe Ruffolo, su Honda Civic della Cosenza corse.

Tra le E3N, Francesco Forte su Opel Corsa Gsi della Cosenza corse,  mentre tra le E3A da ricordare Sergio Abossida su Renault Clio della Cosenza corse. Tra le E3S, infine, Rosario Scerbo su A112 Abarth del team Mediterraneo e Francesco Incutto su Fiat 128.

Oltre alla validità Civm, la gara sarà associata ai trofei “Di Benedetto”, “Molinaro”, “Giuliani” e “Elia”, che vedrà in competizione piloti come Polizzi in E2/B, Ferragina, Mancaruso e Angelini, oltre al trofeo Minicar che vedrà impegnati drivers del calibro di Domenico Procopio (che correrà su una Fiat 500), Giuseppe Garritano (su Fiat 126 della Sila racing), Francesco e Angelo Mercuri (su Fiat 126 e 500). È invece rientrato dalla Germania, appositamente per questa gara il locale Egidio Pisano, che guiderà una Golf.

Sul tracciato saranno presenti oltre cento  addetti ai lavori. Direttori di gara saranno Alessandro Battaglia e Massimo Minasi, Sportivo Nazionale delegato Csai Filippo Zuccarino, Delegato Tecnico Csai Sergio Visentini Scarzanella, Osservatore Csai Silvio Cillo;  rilevamento tempi affidato alla ditta SMP di Palermo in collaborazione con Cronolive.tv, sul cui sito verranno forniti i tempi dei piloti durante la gara. Importante anche il lavoro dello staff di segreteria, composto da Ornella Emma, Veronica Croce, Francesca Tropea e Assunta Renne.

A organizzare l’evento sportivo è la scuderia  bruzia Cosenza corse, in collaborazione con la Provincia, il Comune, l’Aci e il Parco Nazionale, e le forze sportive locali, come la Sila Racing, il Team Calabrese di Castrovillari e la Cosenza Motorsport, l’Aug Cosenza e l’Aug Castrovillari, e il Gruppo Ufficiali di Gara TML di Lamezia Terme.

Il cordoglio della Cosenza corse – e in primo luogo del presidente Sergio Perri, visibilmente commosso – e di tutto il mondo dell’automobilismo e civile va alla famiglia del presidente dell’Aci Corradino Aquino, improvvisamente venuto a mancare nella notte. Anche e soprattutto a lui sarà dedicata la venticinquesima edizione di una cronoscalata per la quale ha speso passione e impegno in tutti questi anni.

Stamattina, a partire dalle 10, inizieranno le prove ufficiali sul tracciato di 9,5 km che da Cone D’Aria di Celico raggiunge la vetta di Montescuro. Domani mattina alle 10,30 bandiera a scacchi per la XXV edizione della “Salita della Sila”, nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011.


Stop&Go Communcation

Ultimate le verifiche tecniche e amministrative presso l’Hotel Tasso di Camigliatello, la “Salita della Sila”, nona prova del Campionato Italiano […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/jhkhjk.jpg CIVM – Iniziate le prove ufficiali della 25esima Salita della Sila