Inizierà con la 40° Vittorio Veneto Cansiglio il Campionato Italiano Velocità Montagna 2012. La gara veneta, organizzata dall’omonimo comitato presieduto da Raimondo Amadio, sarà il primo dei dodici appuntamenti in cui si articolerà la serie tricolore della CSAI.

Il primo atto del CIVM, che vanta un elenco iscritti cospicuo e di eccellente livello, entrerà nel vivo venerdì 11 aprile quando alle 14.00 si apriranno le verifiche sportive in Piazza del Popolo, alle 14.30 inizieranno anche le tecniche, per concludersi alle 20.30. Sabato 14 aprile alle 9.30 il direttore di gara darà il via alla prima delle due manche di prove ufficiali sui 5950 metri di avvincente tracciato che dalla località Mezzavilla di Fregona conduce fino a Valsega del Cansiglio. Domenica 15 aprile alle 9.30 partirà gara 1 della prima prova del CIVM 2012 a cui farà seguito gara 2 a coprire i 443 metri di dislivello tra partenza ed arrivo, per una pendenza media del 7,44%.

L’elenco iscritti è garanzia di grande spettacolo ed agonismo alle stelle in ogni gruppo e classe, con i protagonisti annunciati della serie tricolore, che dovranno contendere le migliori posizioni a nomi di assoluto rilievo, che non hanno rinunciato a segnare con la propria partecipazione l’entrata di una grande classica delle salite nel massimo campionato italiano.

In gruppo E2/M, quello delle potenti agili e scattanti monoposto, svetta senz’altro il nome del pluricampione di casa Denny Zardo, che sarà al via su una Lola Zytek di F3000, vettura che l’accreditato driver, già Campione Italiano, sta curando personalmente e sa come usare al meglio e come domarne i tanti cavalli. Ma a pretendere le parti alte della classifica assoluta, oltre che di gruppo, non mancheranno esperti piloti come il pistoiese portacolori della Scuderia Etruria Franco Cinelli, che attende di testare in gara gli aggiornamenti apportati alla sua Lola Zytek, mentre il friulano Marietto Nalon si opporrà alla concorrenza con la Leyton House. Sarà il pisano Michele Camarlinghi a disporre della potente e plurititolata Osella FA 30 con motore Zytek. Il toscano a caccia di punti, attende i riscontri della prima gara di CIVM per decidere definitivamente le sorti tricolori o continentali della sua stagione. In classe 2000 il veronese Franco Bertò pensa ai primi punti utili in CIVM con la Tatuus F.Master.

Numerosi i pretendenti al gruppo E2/B, quello delle biposto con motore preparato, dove nella classe fino a 3000cc. spiccano i nomi di Renzo Meneghetti con la Lucchini, Adolfo Bottura con la potente Radical SR8 e Tiziano Ferrais con una personale Ferrais CH2 da 2500 cc. Anche se in classe 1600 con la Radical Proto saprà guadagnarsi un ruolo da primo attore il trentino della Vimotorsport Christian Merli, che già al Bondone del 2011 ha dimostrato come sa usare l’agilità della biposto inglese con motore di derivazione motociclistica. Tra i principali avversari certamente un altro trentino, compagno di squadra di Merli, Matteo Moratelli, anche lui sulla Radical Proto. Tra i prototipi con propulsore derivato dalla serie di gruppo CN, il sardo campione in carica Omar Magliona non fa mistero delle immediate pretese di leadership con l’aggiornata Osella PA 21/S Honda Evo, in gara con i colori della siciliana Ateneo. Da scoprire la Norma M20 Evo con motore Honda all’esordio in salita, che la toscana CMS ha affidato a Severino Gallini. In gruppo GT cambio di vettura per il trevigiano alfiere della Rubicone Corse, Antonio Forato, che userà la Porsche 911 GT3 per rincorrere il titolo di gruppo. Altro campione in carica deciso a difendere il titolo è Fulvio Giuliani in gruppo E1, il bolognese è fiducioso negli ulteriori sviluppi apportati dalla Fluido Corse alla Lancia Delta Evo, sempre più vettura laboratorio.

Folto il gruppo di sicuri pretendenti al successo in gruppo A, a partire dal bolzanino alfiere della Scuderia Mendola e campione in carica Rudi Bicciato, che lancia nuovamente la sfida per il titolo al volante della Mitsubishi Lancer Evo. Ma i rivali arrivano sin dalla classe 2000 dove svettano senz’altro i nomi del Campione 2010 “Romy” con la sua fidata Honda Civic, gemella di quella, appena aggiornata, dell’inossidabile Paolo Parlato.

Anche il gruppo N parte con la conferma del Campione Italiano in carica, il sempreverde ed entusiasta Lino Vardanega pronto a rincorrere l’ennesimo titolo con la Mitsubishi Evo X, che nel 2011 ha regalato tante soddisfazioni al trevigiano portacolori Rubicone Corse, che cura in proprio la vettura giapponese. Novità invece tra gli avversari con la presenza del trentino di Sorrento Antonino Migliuolo che esordirà al volante di una Mitsubishi Lancer Evo IX, gemella di quella dell’aretino Lorenzo Mercati.

In gruppo Racing Start ad aprire puntualmente la stagione sarà il bergamasco Mario Tacchini con l’inseparabile Fiat Punto Sporting.


Stop&Go Communcation

Inizierà con la 40° Vittorio Veneto Cansiglio il Campionato Italiano Velocità Montagna 2012. La gara veneta, organizzata dall’omonimo comitato presieduto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/mixage-110412-02.jpg CIVM – Alla Vittorio Veneto Cansiglio si alza il sipario sulla stagione 2012