L’edizione 2013 del Campionato Italiano Velocità Fuoristrada (ora ribattezzato Off-Road Cross) va in archivio dopo cinque gare ad alto contenuto spettacolare e con un finale-thrilling. Alla fine la spunta, per la terza volta, Enrico Giudici su Luca Righelli e Stefano Fioroni.

Spettacolarità inversamente proporzionale alla notorietà. Questo è l’Off Road Cross, meglio noto come Campionato Italiano Velocità Fuoristrada: una serie capace di regalare emozioni a go-go, ma ingiustamente poco conosciuta (anche per la pressoché totale assenza di promozione da parte dell’organizzatore) dagli appassionati di automobilismo. Davvero un peccato, perché anche la stagione appena conclusa non ha deluso, anzi. E se le cinque gare in calendario hanno offerto il solito show (un mix di ‘numeri’ e grandi acuti a livello tecnico), quel che non si poteva prevedere era un epilogo così avvincente ed imprevedibile.

Il crossodromo savonese di Sassello ha visto il varesino trapiantato a Modena Enrico Giudici tornare sul trono che era già stato suo nel 2006 e nel 2009; ma stavolta, il pilota della Suzuki W4 – che pure era arrivato in Liguria da capoclassifica – ha dovuto soffrire sino all’ultimo istante. Complici un Luca Righelli autore di una stagione superlativa – e, per l’occasione, al volante di una Suzuki Samurai Turbo 1300 di classe B1 (di solito il parmense corre con un’analoga auto in configurazione A3, dunque meno competitiva) – ed un problema di trazione nel corso della penultima prova, quando era in testa, Giudici si è presentato al via dell’appuntamento finale con il cronometro da inseguitore. La vittoria di Giudici nella quinta prova ed il quarto posto di Righelli hanno di nuovo sovvertito la classifica, restituendo la posizione di vertice al lombardo per soli 2,5 punti.

Così Giudici poteva festeggiare il meritato terzo scudetto (impreziosito dalla vittoria a Palagano – la foto di Raffaella Spada si riferisca a questa gara – dal secondo posto di Veglio e dal terzo di Castellarano), ma Luca Righelli, vincitore della gara conclusiva, lasciava il tracciato ligure con la consapevolezza di essere stato strepitoso protagonista del campionato. Più che soddisfatto anche Stefano Fioroni, secondo assoluto al Sassello e terzo assoluto in classifica finale (senza i problemi tecnici sofferti ad inizio stagione, anche il reggiano avrebbe potuto dire la sua nella lotta al titolo).

In un’annata segnata dalle ottime prestazioni dei vari Simone Parlamento (sfortunatissimo a Sassello), Andrea Pizzato (sempre velocissimo pur se dotato di una delle auto meno competitive in gara), Riccardo Bottaro, Franco Regalli, Daniele Lei (vincitore a Veglio) ed Andrea Ferrando, spicca l’assenza dalle posizioni di vertice di Ivano Nicoletta. Il campione in carica era partito alla grande, vincendo le gare di Castellarano e Sassello, ma problemi meccanici ed errori a Palagano e Veglio lo hanno visto scivolare in posizioni a lui ignote; pur se teoricamente ancora in lotta per il titolo, il ‘Pirata’ ha preferito non presentarsi al secondo appuntamento stagionale a Sassello, abdicando così in anticipo.

La classifica finale assoluta (primi dieci): 1° Enrico Giudici 455 (classe M), 2° Luca Righelli 452,5 (classe A3/B1), 3° Stefano Fioroni 404 (B1), 4° Simone Parlamento 321,5 (B1), 5° Silvio Peretto 320 B1), 6° Andrea Pizzato (N2) 305,5, 7° Ivano Nicoletta (M) 282,5, 8° Riccardo Bottaro (B1) 218, 9° Franco Regalli (B2) 213,5, 10° Andrea Ferrando (A3) 199,5.

I vincitori di gruppo. Gruppo A: Luca Righelli; gruppo M: Enrico Giudici; gruppo B: Stefano Fioroni; gruppo N: Andrea Pizzato; gruppo FL: Riccardo Tonino.

Infine, i campioni di classe. Classe A3: Luca Righelli; classe M, Enrico Giudici, classe B1: Stefano Fioroni, classe B2: Franco Regalli; classe FL1: Riccardo Tonino; classe FL2: Piero Lucca; classe FL3: Daniele Prato; classe FLN: Leonardo Opali; classe N2: Andrea Pizzato.

Paolo Bellodi


Stop&Go Communcation

L’edizione 2013 del Campionato Italiano Velocità Fuoristrada (ora ribattezzato Off-Road Cross) va in archivio dopo cinque gare ad alto contenuto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Enrico-Giudici-Palagano-2013.jpg CIVF – Enrico Giudici cala il tris d’autore