Arriva al Mugello al prima vittoria nel Campionato Italiano Prototipi per Marco Didaio (Norma-BMW CN4). Il 23enne pilota vercellese della WRC si impone dopo aver avuto ragione del plurititolato Filippo Francioni (Lucchini-Honda CN2 – Lucchini Engineering) partito in pole position nella gara del rientro nella serie tricolore. Terzo posto per Fabio Francia (Osella-Honda CN2 – Progetto Corsa) che con i punti incamerati conquista la leadership in classifica a pari punti con Raffaele Giammaria (Norma-Honda CN2 – Norma Italia), solo nono per i danni patiti nelle bagarre di gara. Quarto posto per Davide Uboldi (Lucchini-BMW CN4) che sale al terzo posto in campionato.

Alla partenza lanciata Didaio scatta meglio del poleman Francioni, ma già nelle prime curve il campione in carica riprende il primato sul pilota WRC. Giammaria è terzo davanti a Francia, Uboldi, Walter Margelli (Lucchini-Alfa Romeo CN4) e Maurizio Arfè (Osella-Honda CN2 – Progetto Corsa), mentre Michele Serafini (Osella-Honda CN2 Piloti Toscani) e Franco Ghiotto (Norma-BMW CN4 – WRC) entrano in lotta per l’ottavo posto. I primi si dividono subito in distacchi di sicurezza, ma alle loro spalle è bagarre con Serafini che al terzo giro riesce ad avere la meglio su Arfè poi costretto a cedere anche a Ghiotto, mentre Marco Jacoboni (Lucchini-AlfaRomeo CN4 Audisio&Benvenuto) guadagna il decimo posto ai danni di Claudio Francisci (Tiga-BMW CN4 StarService). Nelle posizioni di rincalzo Serafini e Ghiotto procedono a ritmo serrato ed al sesto giro riescono a superare Margelli che così perde il sesto posto, mentre in testa alla gara alla tornata seguente arriva il sorpasso che vale la vittoria con Didaio che supera Francioni. Alle loro spalle si anima anche il duello tra Giammaria e Francia per il secondo posto. I due rivali in campionato procedono a stretto contatto fino al 12° giro quando il pilota della Osella supera di forza il rivale di Casa Norma. Con una ruota danneggiata per il contatto con Francia, Giammaria inizia ad alzare i tempi sul giro consentendo così ad Uboldi di guadagnare il quarto posto al 14° giro. Il romano, però, diventa facile preda anche per Serafini che alla tornata seguente tenta l’attacco all’interno, ma finisce per danneggiare la sua Osella e fermarsi ai box. Giammaria dal canto suo rallenta ulteriormente e nell’ultimo giro scivola al nono posto, mentre Didaio va a vincere davanti a Francioni, Francia, Uboldi, Ghiotto, Margelli, Arfè e Jacoboni.

Nella foto, Marco Didaio


Stop&Go Communcation

Arriva al Mugello al prima vittoria nel Campionato Italiano Prototipi per Marco Didaio (Norma-BMW CN4). Il 23enne pilota vercellese della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/cip_25_marco_didaio22.jpg CIP: Mugello – Gara, Il primo centro di Marco Didaio