Raffaele Giammaria mette la firma sulla gara di apertura del Campionato Italiano Prototipi. Il romano, al volante di una Promec Alfa, conferma il suo straordinario stato di forma evidenziato dal miglior tempo di ieri e, ad una partenza da manuale, fa seguire una gara in solitaria e la sua leadership non è stata mai messa in discussione. Suo anche il miglior giro alla sesta tornata con 1,14”394. Alle sue spalle si conferma Franco Ghiotto affaticato dalla guida di una Norma Bmw gestita da WRC sicuramente più pesante delle nuove vetture. Tenutosi sempre alle spalle del battistrada non ha potuto far altro che portare a casa un risultato senz’altro prestigioso. Al comasco Davide Uboldi l’onere di completare il podio. Il detentore del titolo tricolore, sulla Norma motorizzata Bmw gestita dalla sua stessa struttura, parte in seconda fila alle spalle di Jacoboni ma aspetta l’undicesimo giro per portare i primi attacchi al suo antagonista che si concretizzeranno il giro successivo. Il bolognese Marco Jacoboni con il quarto posto chiude il gruppo di testa delle vetture CN4. A seguire troviamo Jacopo Faccioni che tiene stretto in mano lo scettro di categoria e si riconferma anche quest’anno come l’uomo da battere, ben assistito dalla sua Ligier JS 49 Honda della scuderia NT, attestandosi in quinta posizione assoluta nonché primo di categoria CN2.

Podio di classe completato dal toscano Marco Cencetti (Norma Honda) e Manuel Deodati. Ottavo posto strettissimo per Eugenio Armetta che esce acciaccato da un contatto con Claudio Francisci dopo un duello che ricorda i vecchi tempi della Formula 1, ma che vede quest’ultimo destinato ad abbandonare anzitempo l’asfalto del circuito rodigino. Gara sfortunata anche per Ivan Bellarosa costretto all’abbandono all’ottavo giro mentre si trovava ad occupare la sesta piazza, e per il veterano pescarese Tony Mastroberardino uscito fuori pista. Ultime tre posizioni di classifica occupate rispettivamente da Alberto Bassi, Andrea Fausti comunque primo di categoria CN2B con la Norma motorizzata Honda e Giuseppe Carlo Castellano.

CIP – Adria – Gara:

1. Raffaele Giammaria (Promec PJ 08-Alfa Romeo) 28 giri in 35’00”151, alla media di 129,687 km/h (1. Classe Cn4);

2. Ghiotto (Norma BME Evo-Bmw) a 2”980;

3. Uboldi (Norma M20 F-BMW) a 19”639;

4. Jacoboni (Lucchini 07-Alfa Romeo) a 20”723;

5. Faccioni (Ligier Js 49-Honda) a 35”763 (1. Classe Cn2);

6. Cencetti (Norma M20 EVO-Honda) a 40”107;

7. Deodati (Ligier Js 49-Honda) a 54”426;

8. M. Armetta (Lucchini 07-Alfa Romeo) a 1’03”697;

9. Bassi (Ligier Js 49-Honda) a 1’11”355;

10. Fausti (Norma M20 EVO-BMW) a 1 giro;

11. Castellano (Norma BME M20 Evo-BMW) a 1 giro. 

Giro più veloce: il 6. di Giammaria in 1’14”394, alla media di 130,752 km/h.

CI Prototipi Classifica Assoluta Conduttori: 1. Giammaria punti 17; 2. Ghiotto 12; 3. Uboldi 10; 4. Jacoboni 8; 5. Faccioni 7; 6. Cencetti 5; 7. Deodati 4; 8. Armetta 3; 9. Bassi 2; 10. Fausti 1. Classifica Coppa CSAI CN4: 1. Giammaria punti 10; 2. Ghiotto 8; 3. Uboldi 6; 4. Jacoboni 5; 6. Armetta 4; 7. Castellano 3. Classifica Coppa CSAI CN2: 1. Faccioni punti 10; 2. Cencetti 8; 3. Deodati 6; 4. Bassi 5; 5. Fausti 4


Stop&Go Communcation

Raffaele Giammaria mette la firma sulla gara di apertura del Campionato Italiano Prototipi. Il romano, al volante di una Promec […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgt00_giammaria1.jpg CIP – Adria – Gara: Giammaria inaugura la stagione con una vittoria