Con le prove libere riservate ai rookies, disputate sotto un bel sole, è scattato il week-end della A1 Grand Prix sull'inedito circuito di Chengdu. A catturare l'interesse è stata innanzitutto la presenza delle tre squadre che avevano saltato la tappa inaugurale a Zandvoort: Messico, India e Gran Bretagna. Se la compagine centroamericana è rimasta ferma ai box con David Garza, si è ottimamente distinta quella asiatica, risultata la più veloce di tutte. Narain Karthikeyan è stato ammesso a questo turno per consentirgli di coprire un chilometraggio extra, considerando che il team indiano non era mai sceso in pista con la nuova vettura marchiata Ferrari, nemmeno nei test pre-campionato.

L'ex pilota di Jordan e Williams in Formula 1 ha fermato i cronometri a quota 1'16.710, ottenuto nel secondo segmento a disposizione. Karthikeyan ha preceduto per appena 12 millesimi Nicolas Prost, che in questo fine settimana sarà titolare della Francia in sostituzione di Loic Duval, impegnato nel SuperGT in Giappone. Il figlio di Alain, attualmente leader nella Euroseries 3000, ha destato una buona impressione, nonostante sia stato protagonista di un piccolo 360.

In terza posizione (e incappando in un errore al tornantino) si è inserito invece il debuttante della Svizzera, Alexandre Imperatori, tallonato dal brasiliano Felipe Guimares. Ottimo debutto per Chris Van Der Drift, che difenderà i colori della Nuova Zelanda cercando di replicare i fantastici risultati di Earl Bamber in Olanda: il campione in carica della F.Master ha marcato il quinto tempo, davanti all'osservato speciale Marco Andretti, nuovo portacolori degli Stati Uniti.

Settimo posto per Danny Watts (Gran Bretagna), davanti a tutti nella prima frazione, mentre Christian Montanari, al ritorno in monoposto dopo due anni, ha terminato nono tra le fila dell'Italia, rimediando ad una lieve uscita di strada. Peggio è andata all'irlandese Niall Quinn, undicesimo con tre testacoda all'attivo.

Jacopo Rubino

Classifica

01. India – Narain Karthikeyan – 1'16.710
02. Francia – Nicolas Prost – +0.012
03. Svizzera – Alexandre Imperatori – +0.552
04. Brasile – Felipe Guimaraes – +0.600
05. Nuova Zelanda – Chris van der Drift – +0.750
06. Stati Uniti – Marco Andretti – +0.818
07. Gran Bretagna – Danny Watts – +1.224
08. Indonesia – Zahir Ali – +1.226
09. Italia – Christian Montanari – +1.338
10. Libano – Daniel Morad – +1.456
11. Irlanda – Niall Quinn – +1.776
12. Olanda – Dennis Retera – +2.116
13. Malesia – Aaron Lim – +2.763
14. Corea del Sud – Jin-Woo Hwang – +6.271

Senza tempo

15. Messico – David Garza


Stop&Go Communcation

Con le prove libere riservate ai rookies, disputate sotto un bel sole, è scattato il week-end della A1 Grand Prix […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/a1gpA1GP0711081.jpg Chengdu, Libere 1: L’India torna in pista ed è la più veloce