Il motorsport è da sempre stato sinonimo di innovazione e progresso, e l’Auto GP non è da meno.

Lo scorso anno il kit di aggiornamento presentato sulla vettura è stato qualcosa di particolarmente innovativo, perché con una spesa contenuta ha permesso alla monoposto di avvicinarsi ai tempi di categorie ben più dispendiose dal punto di vista del budget. Ed è proprio per questo che nella stagione 2014 è stato rivisto il regolamento sportivo, introducendo un nuovo formato di qualifiche.

Al posto di un’unica sessione da 30 minuti, ci saranno due manche rispettivamente di 20’ e 10’. Al termine del Q1, i migliori dieci accederanno al Q2, dove si giocheranno le posizioni delle prime cinque file dello schieramento di gara-1. Invariata invece l’inversione dell’ordine di arrivo dei primi otto nella prima corsa prevista per la griglia di gara-2.

Enzo Coloni: “Abbiamo voluto portare questa innovazione regolamentare per restare al passo con i cambiamenti introdotti in questi ultimi anni in Formula 1. Questo nuovo formato prevede una qualifica divisa in più manche, che offre la possibilità ai piloti di confrontarsi direttamente e gestire anche dal punto di vista emotivo la sessione. Non è più una novità, ma una grande conferma invece il montepremi che Auto GP ha stabilito per il 2014, unica serie ad alto livello a premiare i migliori piloti ad ogni singolo appuntamento”.


Stop&Go Communcation

Il motorsport è da sempre stato sinonimo di innovazione e progresso, e l’Auto GP non è da meno. Lo scorso […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Karthikeyan135_1413.jpg Cambia il format delle qualifiche in Auto GP