Con una prestazione impressionante Sergei Afanasiev si è aggiudicato la seconda prova del weekend ungherese dell’Auto GP, dopo una corsa emozionante e caratterizzata da un primo giro davvero denso di avvenimenti.

In partenza è stato Rodolfo Gonzalez a scattare meglio di tutti, portandosi in testa alla prima curva davanti a Crestani e Afanasiev. La sua leadership è pero durata poco, dato che prima della fine del giro il venezuelano è stato toccato da Crestani in un tentativo di sorpasso, contatto che ha costretto entrambi nelle retrovie. Questo ha messo la testa della corsa nelle mani di Afanasiev, seguito da vicino da Luca Filippi. Anche il pilota della Super Nova, che partiva 11° in griglia, ha azzeccato una gran partenza, mettendo anche due ruote sull’erba ma riuscendo a sfilare ben sette avversari all’esterno.

Una volta alle spalle di Afanasiev, Filippi ne ha seguito il ritmo e i due si sono involati mostrando un passo gara impossibile per tutti gli altri. Luca ha provato a ridurre il distacco ma il pilota russo della DAMS ha sempre risposto colpo su colpo agli attacchi del piemontese ed è così riuscito a controllare la gara, tagliando il traguardo con un vantaggio di 1″.

Alle spalle del duo di testa la gara è stata animata dalla lotta per il terzo posto tra Bruno Mendez e Adrien Tambay, con lo spagnolo del team Campos Racing bravissimo a resistere alla pressione del francese: nonostante il distacco tra i due sia spesso sceso sotto il secondo, infatti, Bruno ha sempre difeso la posizione al meglio senza dare vere chance ad Adrien, che dal canto suo ha preferito non rischiare troppo pensando al campionato.

Bellissima gara anche per Rio Haryanto, che ha chiuso quinto partendo dalla decima posizione grazie a una bella partenza e a un sorpasso su Fabio Onidi al secondo giro. Da lì in poi il pilota indonesiano ha corso per tutta la gara sui ritmi del compagno Tambay, confermandosi in netto progresso. Ultime posizioni a punti per Fabio Onidi, Giovanni Venturini e Pasquale Di Sabatino, davanti a Marco Barba e Kevin Ceccon, a chiudere la top ten.

Classifica

01. Sergei Afanasiev – DAMS – 16 giri
02. Luca Filippi – Super Nova – +1.008
03. Bruno Mendez – Campos Racing – +16.694
04. Adrien Tambay – Gravity Charouz DAMS – +17.175
05. Rio Haryanto – DAMS – +18.912
06. Fabio Onidi – Lazarus – +21.364
07. Giovanni Venturini – Griffitz Durango – +17.244
08. Pasquale Di Sabatino – TP Formula – +33.023
09. Marco Barba – Campos Racing – +33.562
10. Kevin Ceccon – Ombra Racing – +34.335
11. Stefano Bizzarri – Ombra Racing – +41.898
12. Francesco Dracone – Emmebi – – +57.180
13. Giuseppe Cipriani – Griffitz Durango – +1:01.792
14. Fabrizio Crestani – Lazarus – +1:20.291
15. Rodolfo Gonzalez – Campos Racing – a 1 giro

Ritirati

16. Samuele Buttarelli – TP Formula – 13 giri


Stop&Go Communcation

Con una prestazione impressionante Sergei Afanasiev si è aggiudicato la seconda prova del weekend ungherese dell’Auto GP, dopo una corsa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/auto-gpautogp-050611-01.jpg Budapest, Gara 2: Vince Afanasiev, a podio anche Filippi e Mendez