Oliver Martini (RC Motorsport) ha vinto Gara 2 a Budapest nell'Euroseries di F.3000. Il ravennate, scattato al via meglio del poleman Jason Tahinci (G-Tec), ha dominato la corsa, dopo aver risolto i problemi di sovrasterzo che l'avevano attardato nella gara del sabato. Il romagnolo ha fatto il vuoto alle sue spalle, staccando di oltre 10 secondi una coppia di piloti che ha battagliato per tutta la corsa.
Sul secondo gradino del podio dell'Hungaroring è salito il brasiliano Luiz Razia (Fisichella Motor Sport) a lungo pressato da Davide Rigon (Minardi by GP Racing). Il veneto ha tentato sino all'ultimo il sorpasso nei confronti del sudamericano, ingaggiando una bella lotta. Dopo il doppio round ungherese Rigon è balzato in testa alla classifica di campionato, anche se con un solo punto di vantaggio nei confronti di Oliver Martini.
Sfortunata la seconda gara dell'esordiente Pastor Maldonado (G-Tec). Il vincitore del sabato, con problemi di sovrasterzo, è andato in testacoda nelle fasi iniziali finendo poi nella sabbia quando, scattato dall'ottava posizione in griglia, era già risalito al terzo posto. Prosegue con ottimi progressi l'apprendistato del giovane equadoregno Sebastian Merchan (Elk Motorsport): sesto in Gara 1, la domenica ha sfiorato il podio, precedendo il brasiliano Diego Nunes (Minardi by GP Racing) ed Alx Danielsson (Elk Motorsport).
La seconda trasferta dello svedese non è stata al top: ha incamerato in tutto 7 punti, perdendo il terzo posto in classifica a vantaggio di Nunes. Jason Tahinci (G-Tec) ha terminato ottavo, alle spalle del bulgaro Vladimir Arabadzhiev (Auto Sport Racing), a causa di una partenza sbagliata e problemi alla mano sinistra. L'Euroseries 3000 tornerà in pista tra un mese, il 15 luglio, a Magny-Cours, per il suo terzo appuntamento stagionale.

Oliver Martini: “Oggi, prima di tutto, sono partito bene. Poi la squadra ha fatto un ottimo lavoro, risolvendo i grossi problemi di sovrasterzo accusati nella prima parte del weekend. Con una macchina perfetta, è stato facile non commettere errori. Esattamente il contrario di ieri, quando mi sono anche un po' innervosito”.

Luiz Razia: “Sono partito bene, tenendo in gara un ritmo costante. Con Rigon la battaglia è stata grande ed è durata per tutta la corsa. E' stata dura, ma l'ho tenuto dietro”.

Davide Rigon: “Ho sbagliato la partenza e per mia fortuna la macchina non si è spenta. Poi ho recuperato, mantenendo la calma nelle convulse fasi iniziali. L'uscita di Maldonado mi ha fatto guadagnare una posizione. Nel finale ho tentato di strappare il secondo posto a Razia, ma una sesta marcia troppo corta non me l'ha consentito”.

Pastor Madonado: “Sono partito molto bene, risalendo cinque posizioni. Dopo un primo errore iniziale, non ce l'ho fatta a tenere la macchina in pista, che aveva un grosso sovrasterzo. E' stata comunque un'esperienza sicuramente utile, visto qui dovrò tornare a breve con la GP2”.

Classifica Gara 2
1. Oliver Martini (Lola B02/50) RC in 34'47"908
2. Luiz Razia (Lola B02/50) FMS a 10"985
3. Davide Rigon (Lola B02/50) Minardi a 11"607
4. Sebastian Merchan (Lola B02/50) ELK a 13"802
5. Diego Nunes (Lola B02/50) Minardi a 14"520
6. Alx Danielsson (Lola B02/50) ELK a 15"163
7. Vladimir Arabadzhiev (Lola B02/50) ASR a 44"645
8. Jason Tahinci (Lola B02/50) G-Tec a 57"331
9. Omar Leal (Lola B02/50) Durango a 1'08"627
10. Mehdi Bennani (Lola B02/50) ELK a 1 giro
11. Pastor Maldonado (Lola B02/50) G-Tec a 20 giri
12. Davide Amaduzzi (Lola B99/50) Dueppì n.p.
13. Andrea Fausti (Lola B99/50) Dueppì n.p.

* Classifiche Campionato consultabili al link Classifiche

Nella foto, il vincitore di Gara 2 Oliver Martini (RC) in dolcissima compagnia


Stop&Go Communcation

Oliver Martini (RC Motorsport) ha vinto Gara 2 a Budapest nell'Euroseries di F.3000. Il ravennate, scattato al via meglio del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Oliver-Martini-Euro3000-Budapest-2007.jpg Budapest: Gara 2, Oliver Martini al secondo centro