Pastor Maldonado è entrato di prepotenza in F.3000, vincendo da protagonista Gara 1 all'Hungaroring. Miglior tempo nelle libere, pole position, gara sempre al vertice, giro più veloce: il venezuelano che corre per i colori del team G-Tec all'esordio nella serie promossa dalla Coloni Motorsport ha subito fatto il vuoto, incamerando il massimo possibile in una gara: 12 punti che lo portano al quinto posto in classifica generale.
Maldonado è partito subito forte, mantendo il comando nei confronti di Diego Nunes (Minardi by GP Racing), che terminerà al secondo posto staccato di 5 secondi e 7 decimi. Oliver Martini (RC Motorsport), non è scattato altrettanto bene al via, transitando settimo al primo passaggio. Davide Rigon (Minardi by GP Racing) si è invece subito messo alla caccia del duo di testa Maldonado-Nunes e ha mantenuto la terza posizione sino alla bandiera a scacchi, difendendola da un agguerrito Danielsson. E salendo sul gradino più basso del podio il giovane veneto è anche balzato in testa alla classifica provvisoria, scavalcando Martini, settimo al traguardo ed ora secondo in campionato. Rigon nella seconda frazione di gara è risultato leggermente più veloce del compagno di squadra Nunes: non ha però cercato rischi eccessivi.
Ha concluso a ridosso del podio lo svedese Alx Danielsson (Elk Motorsport), che ha preceduto il brasiliano Luiz Razia (Fisichella Motor Sport) e l'equadoregno Sebastian Merchan (Elk Motorsport), autore di un’ottima prestazione. Ottavo posto per l'altro esordiente della G-Tec Jason Tahinci che scatterà domani dalla pole position. Il bulgaro Arabadzhiev (Auto Sport Racing), coinvolto in un contatto con Leal nel corso delle prime frazione della gara, ha poi terminato la sua corsa contro le barriere all’ottavo giro. La seconda gara scatterà domani (domenica) alle ore 13, con Tahinci e Martini in pima fila, seguiti da Merchan e Razia.

Pastor Maldonando: “Mi sono subito trovato bene con la macchina. La pista poi credo di averla già imparata: mi piace molto. Un ottimo allenamento per la gara della GP2 che si terrà sullo stesso tracciato. Nel finale ho guidato abbastanza tranquillo, provando varie traiettorie, per carpire tutti i segreti dell'Hungaroring”.

Diego Nunes: “A metà corsa mi sono fatto sotto a Maldonado, e questo mi fa capire che siamo sulla strada giusta. Nel finale caldo e stanchezza si sono fatti sentire”.

Davide Rigon: “Le qualifiche, con un assetto non al top, hanno condizionato la mia gara. Sono cresciuto nella seconda frazione della corsa, facendomi sotto al mio compagno di squadra, mantenendo un buon ritmo. Non ho però poi cercato rischi eccessivi, accontentandomi del risultato”.

Classifica Gara 1
1. Pastor Maldonado (Lola B02/50) G-Tec in 26'24"797
2. Diego Nunes (Lola B02/50) Minardi Team a 05"738
3. Davide Rigon (Lola B02/50) Minardi Team a 06"882
4. Alx Danielsson (Lola B02/50) ELK Motorsport a 07"307
5. Luiz Razia (Lola B02/50) Fisichella Motor Sport a 15"174
6. Sebastian Merchan (Lola B02/50) ELK Motorsport a 24"434
7. Oliver Martini (Lola B02/50) RC Motorsport a 26"009
8. Jason Tahinci (Lola B02/50) G-Tec a 36"392
9. Mehdi Bennani (Lola B02/50) ELK Motorsport a 40"679
10. Omar Leal (Lola B02/50) Durango a 1’38"533
11. Vladimir Arabadzhiev (Lola B02/50) ASR a 8 giri
12. Davide Amaduzzi (Lola B99/50) Paragon/Dueppì a 15 giri
13. Andrea Fausti (Lola B99/50) Paragon/Dueppì – Non partito

Nella foto, Pastor Maldonado


Stop&Go Communcation

Pastor Maldonado è entrato di prepotenza in F.3000, vincendo da protagonista Gara 1 all'Hungaroring. Miglior tempo nelle libere, pole position, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Maldonado-Budapest-Euro3000-G-Tech.jpg Budapest: Gara 1, Pastor Maldonado il “prepotente”