Algarve Pro Racing conquista una drammatica vittoria nella 4 ore di Sepang, quarto ed ultimo appuntamento dell’Asian Le Mans Series 2016/2017 e contestualmente si aggiunge alla lista degli inviti automatici per la prossima 24 ore di Le Mans.

La svolta della gara alla prima curva, allorquando l’Oreca 03R-Nissan del DC Racing del campione LM P2 WEC in carica, Gustavo Menezes, si toccava con Giorgio Maggi e la vettura del Race Performance. Disperati gli sforzi del team fino a quel momento in vetta alla classifica, ma i danni troppo estesi hanno portato al ritiro definitivo poche tornate più tardi.

Spazio quindi alla Ligier JS P2 a motore Judd di Mark Patterson e poi alla vettura gemella a motore Nissan di Andrea Roda, che partiva dalla pole conquistata il venerdì da Andrea Pizzitola, e che manteneva il comando sino al traguardo.

Nel finale rinveniva l’Oreca a motore Judd del Race Performance, che si infilava tra i due prototipi del team portoghese.

Tra le LM P3, la Ligier torna a vincere con il Tockwith Motorsports di Phil Hanson e Nigel Moore. Quest’ultimo si appropriava del comando con 10’ ancora sul cronometro sull’altra Ligier del G-Print, dopo aver avuto facilmente la meglio poco prima sull’altra JS P3 del DC Racing di Hiroki Yoshida, che completeranno il podio.

Con la vittoria arriva anche in questo caso l’invito automatico per la classica della Sarthe, con la nuova Ligier JS P217 con la quale disputerà l’ELMS. Niente da fare per i leader della classifica dell’ARC Bratislava, la cui Ginetta veniva danneggiata da un contatto con una Ferrari e terminava solamente in P7 della categoria, dietro alla vettura gemella col #7.

Ferrari che non trionfa nella gara, appannaggio assoluto dell’Audi R8 LMS del team Audi Korea di Kyong Ouk You, Marchy Lee ed Alex Yoong, ma che col quinto posto di Stephane Lemeret, Michele Rugolo e Matthieu Vaxiviere conquista il titolo a squadre col DH Racing e l’invito automatico alla 24 Ore in GTE-Am nonostante la penalità subita nel post-gara di Buriram. Titolo piloti per il solo Michele Rugolo, stante i cambi di line-up durante la serie.

Dietro alla GT dei quattro cerchi, completano il podio le altre 488 GT3 di Rino Mastronardi, Alex Riberas ed Olivier Beretta e di Anthony Liu, Davide Rizzo ed Alessandro Pier Guidi. P4 infine per i campioni uscenti del Clearwater Racing.

Nessuna CN e P18 assoluta per la Porsche 911 GT3 Cup del TKS, a precedere la entry del Team NZ, con il team giapponese che si laurea campione della categoria.

L’Asian Le Mans Series tornerà il prossimo ottobre sul nuovo circuito cinese di Zhejiang.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

Tockwith Motorsports e DH Racing, invito automatico in LM P2 e GTE-Am

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/01/Algarve_win.jpg Asian LMS – Sepang: Algarve Pro Racing vince e conquista Le Mans