Si è svolta lunedì presso la sede di Pavia la presentazione del nuovissimo F1Driving Vision System di ARC Team, che festeggia il suo decimo anno di attività lanciando uno dei simulatori più all’avanguardia in Europa.

Stop&Go, presente all’evento, ha avuto la possibilità di testare direttamente le potenzialità della piattaforma compiendo due sessioni di prove da 10 minuti sul circuito di Imola, “a bordo” di una vettura di GP2. È stato così possibile apprezzare il livello di realismo e l’accuratezza della tecnologia software e hardware (pedaliera, volante, scocca, e non solo), che rende l’esperienza virtuale incredibilmente vicina alla realtà e davvero emozionante.

Ad affiancarci nel ruolo di coach d’eccezione è stato Marco Bonanomi, collaudatore ufficiale per ARC Team: 3° classificato nell’ultima edizione della 24 Ore di Le Mans in qualità di portacolori Audi, nonché al via della GP2 Asia Series nelle edizioni 2008 e 2008-2009, Bonanomi ha dapprima definito il set-up della monoposto per poi fornirci preziosi consigli con cui migliorare i tempi sul giro, sfruttando anche la lettura dei dati di telemetria e le comunicazioni radio.

Con questo significativo investimento, ARC Team mira a rafforzare la propria posizione di forza nell’ambito della simulazione professionale, ormai una risorsa quasi imprescindibile per avere successo nell’ambito del motorsport.

“Oggi le competizioni automobilistiche richiedono sempre più una grande preparazione fisica e mentale, oltre che economica; il tempo reale in pista è sempre meno e che il pilota ha poco tempo a disposizione per poter imparare nuovi tracciati o migliorare la propria tecnica di guida”, spiega Andrea Rossetti, responsabile di ARC Team.

“Grazie al nostro centro di simulazione, i piloti possono conoscere la pista in anticipo, prenderne dimestichezza e arrivare al weekend di gara con un’idonea preparazione ed ottimizzazione delle proprie prestazioni. Ai membri dei team, e per alcune vetture, il simulatore consente di fornire agli ingegneri l’opportunità di testare gli assetti sulla base di quanto emerso durante le sessioni di simulazione, ed ai team manager di effettuare una valutazione, anche di massima, di un nuovo pilota”.

“Tutto ciò senza il coinvolgimento delle risorse umane e materiali solitamente necessarie e, ovviamente in completa sicurezza”.

Ad avvalersi del servizio offerto dall’azienda lombarda, negli anni, è stato un numero davvero significativo di scuderie e corridori di livello nazionale e internazionale: merito anche dell’ampia gamma di auto riprodotte, comprendente le principali tipologie di monoposto (GP2, GP3, F3, Formula Renault 2.0, Formula Abarth, ADAC Formel Masters, più altre in fase di sviluppo come l’Auto GP), ma anche vetture Gran Turismo. La dinamica delle macchine è continuamente affinata grazie al contributo di diversi drivers professionisti.

Per maggiori informazioni su tutte le attività di ARC Team, inclusa la vendita di perifiche e postazioni per i clienti, e il noleggio di simulatori per eventi e attività esterne, vi rimandiamo al sito www.f1driving.it.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Si è svolta lunedì presso la sede di Pavia la presentazione del nuovissimo F1Driving Vision System di ARC Team, che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/mixage-270213-01.jpg ARC Team lancia il suo nuovo simulatore all’avanguardia: Stop&Go lo ha provato