Poteva essere la gara di molti ed invece nella prima corsa di Anderstorp è stato il padrone di casa Kasper Andersen a vincere. Con una gara attenta e fortunata il pilota danese ha bissato il successo di Valencia che lo rilancia dopo una parte centrale del campionato piuttosto nera, in cui non era riuscito a portare a casa neanche un punto. Per il pilota danese tutto è iniziato bene fin dalla partenza, quando dalla quarta posizione in griglia si è ritrovato subito secondo alle spalle di Bonanomi. Ed è andata ancora meglio quando al pilota dell'Euronova si è rotto il cambio sulla sua Tatuus. "E’ fantastico vincere qui in casa mia con i miei parenti, amici e sponsor vicini. E’ andato tutto bene dalla partenza con la quale ho conquistato il secondo posto, fino al problema di Bonanomi che mi ha fatto conquistare la vittoria. Domani sarà tutto più difficile perché devo partire dalla ottava posizione in griglia e ci vorrà una strategia molto più aggressiva."

Scomparso Bonanomi sembrava tutto semplice per Andersen, ma nelle ultime tornate ci si è messo il leader della serie Jerome D’Ambrosio ad impensierirlo. Il belga ha deciso di giocarsi il tutto per tutto negli ultimi 3 giri, senza pensare al campionato e ha tallonato il danese senza riuscire a trovare la zampata vincente: "Ci ho provato fino alla fine a sorpassare Kasper e specialmente negli ultimi due giri gli ero davvero vicino, ma non sono riuscito a trovare un punto dove sorpassarlo."

Torna sul podio Pablo Sanchez della Alan Racing seguito da Rodolfo Avilla e da Pierre Ragues. Molta sfortuna per gli italiani, con Luca Persiani 6. sotto la bandiera a scacchi e migliore dei nostri. Bonanomi avrebbe meritato la vittoria, ma l’affidabilità delle Tatuus è ancora lì da venire e il cambio lo ha lasciato in asso mentre era saldamente in testa. Solamente 10. Toti Gatto che non prende punti e pur rimanendo secondo in classifica si allontana da D’Ambrosio. Undicesimo Claudio Cantelli e 16. Marcello Puglisi. Sfortuna anche per Giuseppe Terranova costretto al ritiro a metà gara per un problema tecnico. Domani la griglia verrà in pole Tor Graves (giunto 8. sul traguardo) con al suo fianco Rahel Frey.

Classifica Gara 1

1

Kasper ANDERSEN   J.D. Motorsport27:45.093165.15
2Jerome D'AMBROSIO   Cram Competition27:45.4440.351
3Pablo SANCHEZ LOPEZ   Alan Racing27:54.4189.325
4Rodolfo AVILA   Cram Competition28:05.11020.017
5Pierre RAGUES   Euronova Racing28:05.46920.376
6Luca PERSIANI   Scuderia Fama28:07.57722.484
7Rahel FREY   Jenzer Motorsport28:07.89722.804
8Tor GRAVES   Team JVA28:22.50937.416
9Dominick MUERMANS   Ombra Racing28:34.88849.795
10Salvatore GATTO   Alan Racing28:35.30250.209
11Claudio CANTELLI JR   J.D. Motorsport28:35.55150.458
12Juho ANNALA   Jenzer Motorsport28:35.95550.862
13Oliver CAMPOS HULL   Iris Project28:44.66159.568
14Frankie PROVENZANO   ADM Motorsport27:56.0611 LAP
15Nicolas MAULINI   Iris Project28:25.7751 LAP
16Marcello PUGLISI   Promotorsport28:40.5741 LAP
17Massimo TORRE   Scuderia Fama25:14.7292 LAPS
18Ignazio BELLUARDO   Promotorsport25:15.2102 LAPS
19Sami ISOHELLA   Team Soderman25:35.1692 LAPS
20Alberto COSTA   Euronova Racing28:39.5312 LAPS

Alfonso Liberi


Stop&Go Communcation

Poteva essere la gara di molti ed invece nella prima corsa di Anderstorp è stato il padrone di casa Kasper […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Ridimensiona-diAnder_fri_ifm.jpg Anderstorp: Gara 1, Kasper Andersen profeta in patria