Nella suggestiva cornice della splendida natura neozelandese si sono date battaglia le 22 franchigie nazionali dell’A1GP per definire la griglia di partenza di Sprint Race e Feature Race del 5° appuntamento stagionale dell’A1GP. Come dicevamo, la natura nel nuovo continente la fa da padrona e così è stato anche per queste prove, caratterizzate da un forte vento che ha condizionato tutto lo svolgimento delle qualifiche, trasportando continuamente sabbia e polvere in pista.

Per aspettare una macchina in pista nel Q1 si sono dovuti aspettare oltre 10 minuti, fintantochè Libano e Indonesia si sono sacrificate a pulire la pista. Pole provvisoria con tempo assolutamente non significativo per Satrio Hermanto, dopo che Chris Alajajian ha terminato la propria prova in anticipo nella ghiaia. Poco dopo il tempo dell’indonesiano viene ritoccato prima da Tomas Enge (CZE) e poi da Adam Khan (PAK), ma per lo spettacolo occorre attendere l’ultimo minuto, con 18 piloti contemporaneamente alla ricerca del tempo.

Transitano a raffica Robert Wickens (CAN) con 1’17"612, poi Christian Vietoris con 1’16"495, infine il francesino Loic Duval mette a tacere tutti confermandosi in forma smagliante su questo circuito e, dopo aver dominato le libere, si aggiudica la pole provvisoria con 1’16"340 davanti appunto a Vietoris e alla squadra locale con Jonny Reid (nella foto, in azione), a soli 2 decimi. Il nostro Edoardo Piscopo spicca un ottimo 9° tempo, a 1"3 da Duval, davanti a squadre ben più blasonate quali Olanda, Gran Bretagna e India, con il vincitore di Zhuhai, Karthikeyan, temporaneamente ultimo per un’uscita di pista.

Anche nel turno successivo si fa fatica a vedere le vetture in pista e anche qui si arriva ai minuti finali per vedere quasi la ripetizione di quanto accaduto poco prima. Svetta per un attimo il Canada, migliorandosi di oltre 1"4 con 1’16"201, ma non basta perché la Francia mette di nuovo a seder tutti con un tempo apparentemente "monstre" di 1’15"628, che resiste nuovamente al passaggio di Vietoris, ma non alla vettura tutta nera di Jonny Reid che lo scavalca, e anche di brutto, con un’irreale 1’15"241. Dietro di lui termina un redivivo Adrian Zaugg (RSA), poi continuando a scorrere la top ten, Duval e Vietoris, Bleekemolen (NED), Summerton (USA), Carroll (IRL), Wickens (CAN), Yoong (MAL) e Jimenez (BRA). Il nostro alfiere romano si migliora anch’egli di oltre 1"3 ma non basta a mantenere la posizione e terminerà 12°, dietro il capolista del campionato, Neel Jani (SUI) qui non particolarmente a suo agio.

Per le qualifiche della gara lunga, la Feature Race, ancora una volta si deve attendere più del dovuto per vedere le macchine dell’A1GP in pista. Fa da battistrada per prima l’India con un modesto 1’17"248, poi negli ultimi minuti ancora una volta Loic Duval si installa in testa con 1’15"974, scavalcato subito dopo dal sempre più consistente Wickens (una vera realtà il canadese) con 1’15"922 e da Vietoris con 1’15"689. Ma per ultimo passa ancora una volta Jonny Reid, che si installa ancora davanti con 1’15"618. Piscopo buon 12° ma sempre più vicino alla vetta; a poco meno di 1". Per avere la definizione della griglia della Feature race bisogna però attendere gli ultimi 15 minuti, ma proprio tutti e 15! Infatti ancora una volta nessuno in pista fino alla solita gran bagarre degli ultimi minuti da cui svetta temporaneamente la Svizzera con un buon 1’15"476, subito scavalcata nuovamente dalla Francia con un ottimo 1’15"296, finalmente in linea con i migliori tempi delle sessioni precedenti. Questo tempo resisterà agli assalti di Germania (solo + 035) e, soprattutto, Nuova Zelanda, che non riuscirà a migliorarsi e terminerà solo 6°.

Tra loro, come dicevamo, Jani e Wickens. Dietro l’idolo locale, Joao Urbano (POR), alla sua migliore qualifica di sempre, Zaugg, Bleekemolen, il britannico Robbie Kerr e Summerton. E il nostro Piscopo? Purtroppo subisce un destino simile a Reid, si migliora ma di troppo poco per migliorare la propria posizione in griglia – complice un errore in frenata che gli fa perdere la possibilità di bissare un altro buon piazzamento – e scivola in sedicesima piazza. «Sono allo stesso tempo soddisfatto e un po’ deluso, perché sono consapevole che il nostro potenziale ci permette di stare nei primi dieci – è stato il commento di Edoardo Piscopo – La mia inesperienza sul giro secco si fa ancora sentire, ma rimango sereno perché a soli 19 anni mi sto misurando con dei grandi professionisti, tra i quali molti ex della Formula 1, e pian piano mi sto avvicinando a loro. La macchina va bene ed è molto bilanciata: domani cercherò di migliorare la mia posizione in entrambe le gare». Piercarlo Ghinzani, il patron dell’A1 Team Italy, squadra che da questa gara si avvale dell’apporto di John Morrogh, figlio del grande Henry, come direttore sportivo, si ritiene soddisfatto dei progressi compiuti dal giovanissimo romano. «Edoardo sta ancora attraversando una fase di apprendistato e i suoi miglioramenti sono evidenti. Sono convinto che quando avrà acquisito la piena fiducia nel mezzo e la giusta confidenza con le gomme nuove, potrà portare la monoposto azzurra ben più avanti rispetto a quanto fatto oggi».

Buone prospettive quindi per la gara della monoposto azzurra, soprattutto nella Sprint Race, che potrete seguire a partire dalle 2.00 su SkySport2, con replica alle 19.00 invece su SkySport3, proprio prima delle dirette dei Championship dell’NFL.

Nella foto, Jonny Reid (Team New Zealand)

Piero Lonardo

Sprint Race Qualifying results – A1GP Taupo, New Zealand (round 5 of 10)

POS

A1 TEAMDRIVER TIME S1 TIME S2 BEST TIMEGAP FIRST
1NEW ZEALANDJonny REID01:16.53301:15.24101:15.241 
2SOUTH AFRICAAdrian ZAUGG01:17.42301:15.52201:15.5220.281
3FRANCELoic DUVAL01:16.34001:15.62801:15.6280.387
4GERMANYChristian VIETORIS01:16.49501:15.72401:15.7240.483
5NETHERLANDSJeroen BLEEKEMOLEN01:17.70001:16.03601:16.0360.795
6USAJonathan SUMMERTON01:19.51501:16.10101:16.1010.86
7IRELANDAdam CARROLL01:16.84601:16.18201:16.1820.941
8CANADARobert WICKENS01:17.61201:16.20101:16.2010.96
9MALAYSIAAlex YOONG01:19.40901:16.38601:16.3861.145
10BRAZILSergio JIMENEZ01:17.51601:16.40801:16.4081.167
11SWITZERLANDNeel JANI01:16.97801:16.42301:16.4231.182
12ITALYEdoardo PISCOPO01:17.65401:16.47201:16.4721.231
13GREAT BRITAINRobbie KERR01:17.87601:16.73101:16.7311.49
14PORTUGALJoao URBANO01:23.47101:17.14701:17.1471.906
15AUSTRALIAJohn MARTIN01:18.87501:17.30901:17.3092.068
16CHINACongfu CHENG 01:17.34001:17.3402.099
17LEBANONChris ALAJAJIAN 01:17.68201:17.6822.441
18MEXICODavid GARZA 01:17.80901:17.8092.568
19CZECH REPUBLICTomas ENGE01:19.73601:17.81101:17.8112.57
20INDIANarain KARTHIKEYAN01:50.05301:17.96101:17.9612.72
21INDONESIASatrio HERMANTO01:20.59701:18.42101:18.4213.18
22PAKISTANAdam KHAN01:19.32501:18.63501:18.6353.394

Feature Race Qualifying results – A1GP Taupo, New Zealand (round 5 of 10)

POS

A1 TEAMDRIVERTIME S1TIME S2BEST TIMEGAP FIRST
1FRANCELoic DUVAL01:15.97401:15.29601:15.296 
2GERMANYChristian VIETORIS01:15.86901:15.33101:15.331+0.035
3SWITZERLANDNeel JANI01:16.35101:15.47601:15.476+0.180
4CANADARobert WICKENS01:15.92201:15.58801:15.588+0.292
5NEW ZEALANDJonny REID01:15.61801:15.64901:15.618+0.322
6PORTUGALJoao URBANO01:16.62701:15.62001:15.620+0.324
7SOUTH AFRICAAdrian ZAUGG01:15.651 01:15.651+0.355
8NETHERLANDSJeroen BLEEKEMOLEN01:15.98801:15.79501:15.795+0.499
9GREAT BRITAINRobbie KERR01:16.48501:15.89501:15.895+0.599
10USAJonathan SUMMERTON01:16.18501:15.89801:15.898+0.602
11BRAZILSergio JIMENEZ01:16.64701:16.02401:16.024+0.728
12AUSTRALIAJohn MARTIN01:16.65801:16.10601:16.106+0.810
13IRELANDAdam CARROLL01:16.27101:16.11501:16.115+0.819
14MALAYSIAAlex YOONG01:16.19801:16.30301:16.198+0.902
15MEXICODavid GARZA01:17.97701:16.31301:16.313+1.017
16ITALYEdoardo PISCOPO01:16.59201:16.52401:16.524+1.228
17LEBANONChris ALAJAJIAN01:17.87101:16.55601:16.556+1.260
18CHINACongfu CHENG01:17.62501:16.76101:16.761+1.465
19INDIANarain KARTHIKEYAN01:17.24801:16.79101:16.791+1.495
20CZECH REPUBLICTomas ENGE01:18.21701:17.52601:17.526+2.230
21PAKISTANAdam KHAN01:18.33801:17.556


Stop&Go Communcation

Nella suggestiva cornice della splendida natura neozelandese si sono date battaglia le 22 franchigie nazionali dell’A1GP per definire la griglia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/0N0BY0W0F1PVUP06WPV5T09R0OLD_336.jpg A1 Gp – Taupo: Qualifiche, Nuova Zelanda e Francia in pole! L’Italia migliora, ma non troppo