Il Team Italy ha iniziato col piede giusto il weekend di Sepang dell’A1GP World Cup of Motorsport, terza tappa del campionato per squadre nazionali gestito da Tony Teixeira. Ieri mattina, nelle due sessioni di prove dedicate ai rookies, il nostro deb Edoardo Piscopo (nella foto, in azione) ha portato la monoposto azzurra al 4° posto assoluto, preceduta solo da Gran Bretagna (Oliver Jarvis), Brasile (Sergio Jimenez) e Australia (John Martin). Il diciannovenne romano, alla prima esperienza "vera" sulle potenti vetture dell’ A1GP dopo i test invernali di Silverstone, ha così centrato l’obiettivo che si era prefissato alla vigilia della sessione: entrare nella top five. "Mi sono confrontato nel rookie test senza conoscere la pista, con piloti molto più esperti di me – ha commentato Edoardo Piscopo, autore di un ottimo 1’53.161. – Ero molto determinato a far bene, ma allo stesso tempo non pretendevo tanto, cosciente che al primo contatto con la vettura non avrei potuto correre rischi, dato che il tempo a disposizione era molto poco. Nella prima sessione mi sono concentrato sulla guida, mentre nella seconda ho adottato qualche accorgimento sulla macchina, avvicinandomi di più al limite e ottenendo una brillante quarta posizione, ad un solo secondo dal miglior tempo di Oliver Jarvis, che in A1GP ha già vinto. Sono convinto che alla prossima occasione sarò ancora più veloce".

Le sessioni sono state caratterizzate da gran caldo e umidità, che hanno messo a dura prova la resistenza dei piloti. Ciononostante, sono stati registrati degli ottimi crono, con l’inglese Oliver Jarvis davanti a tutti, in gran forma dopo la vittoria di Macao in F3, che ha dapprima ottenuto il miglior tempo tra i rookies, con 1’52.013 (quindi già sotto il precedente record della pista, siglato nella scorsa edizione dal Team New Zealand con Jonny Reid) e poi è sceso fino ad un incredibile 1’49.459 nella successiva sessione di prove libere riservate ai piloti titolari.

Alle sue spalle la Svizzera con Neel Jani, staccato di circa mezzo secondo e la Francia con Loic Duval. Quarto Jonny Reid per il team capolista New Zealand, poi la non più sorprendente Cina con Cong Fu Cheng ed il consistente tedesco Michael Ammermueller, che sostituisce Christian Vietoris, impegnato a provare la BMW-Sauber di F1. Solo 10° ed 11° l'Olanda con Jeroen Bleekemolen ed il Sudafrica con Adrian Zaugg. Da segnalare il ritorno per il Team USA di Jonathan Summerton. Il nostro Enrico Toccacelo ha terminato la sessione in 16^ posizione col tempo di 1’51.513.

Senza preoccuparsi troppo dei rilievi cronometrici, Toccacelo si è concentrato sulla ricerca della migliore soluzione di assetto da utilizzare in gara. "Ho riscontrato subito molta più aderenza rispetto al 2006 – l’analisi di Enrico Toccacelo – La pista è stata in buona parte riasfaltata, eliminando le fastidiose buche che c’erano nella passata stagione. Ho cominciato a lavorare alla ricerca di un buon bilanciamento della monoposto, dovrei riuscire a definirlo nell’ultimo test di prove libere previsto per domani mattina, in modo da essere pronto per fare del mio meglio nelle sessioni di qualificazione del pomeriggio".

L’andamento della prima giornata di Sepang ha soddisfatto Piercarlo Ghinzani, patron del Team Italy: "Sono molto contento di avere dato questa opportunità a Piscopo, ho sempre creduto nel suo potenziale: ha dimostrato che avevo ragione portando la macchina in quarta posizione. Quando Edoardo avrà acquisito maggiore esperienza alla guida della A1GP ci potrà dare delle grosse soddisfazioni. Enrico Toccacelo, invece, si è concentrato sulla messa a punto, dato che abbiamo a disposizione diversi tipi di assetto. Domattina, nell’ultima sessione di prove libere, andremo a definire un set-up che ci consentirà di essere molto veloci in qualifica".

Qualifiche sabato su SkySport2 a partire dalle 6.55, con replica durante la notte alle 2.30. Gare sempre su SkySport2 domenica a partire dalle 6.55, con replica durante la notte alle 00.30.

Nella foto, Edoardo Piscopo (Team Italy)

Piero Lonardo

Libere 1 – Rookies Combined

Pos

 A1 Team Driver Time Gap
Great BritainOliver Jarvis  1'52.013  –
BrazilSérgio Jimenez  1'52.757  0.744
AustraliaJohn Martin  1'52.806  0.793
ItalyEdoardo Piscopo  1'53.161  1.148
New ZealandEarl Bamber  1'53.682  1.669
USACharlie Kimball  1'53.783  1.770
Czech RepublicErik Janis  1'53.787  1.774
PortugalJoão Urbano  1'53.789  1.776
MexicoMichel Jourdain Jr.  1'53.796  1.783
10 IrelandAdam Carroll  1'54.031  2.018
11 South AfricaWesleigh Orr  1'54.385  2.372
12 CanadaRobert Wickens  1'54.695  2.682
13 SwitzerlandRahel Frey  1'55.102  3.089
14 NetherlandsArie Luyendyk Jr.  1'55.267  3.254
15 MalaysiaAaron Lim  1'55.278  3.265
16 IndonesiaSatrio Hermanto  1'55.453  3.440
17 IndiaParthiva Sureshwaren  1'55.567  3.554
18 ChinaMarchy Lee  1'55.576  3.563
19 GermanyMichael Ammermüller  1'57.400  5.387
20 LebanonChris Alajajian  1'57.684  5.671


Stop&Go Communcation

Il Team Italy ha iniziato col piede giusto il weekend di Sepang dell’A1GP World Cup of Motorsport, terza tappa del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/piscopo-a1gp-11.jpg A1 Gp – Sepang: Libere, Super Piscopo 4