Birel alla carica in Giappone. A Suzuka per la disputa della World Cup SKF & KF1 e della Coppa Asia Pacifico KF2, i 'rossi' di Lissone appaiono in entrambe le classi battaglieri, numerosi e con grandi ambizioni, forti della grande competitività tecnica espressa dal binomio Birel-Iame nella prima parte della stagione. Nella categoria Super KF Sauro Cesetti si presenterà come grande favorito guidando la classifica della SKF nel Campionato WSK, la Serie più autorevole per fare analisi e pronostici sui valori in campo.

Anche Libor Toman punta alla vittoria, sia perchè reduce dal recente successo in SKF di Castelletto di Branduzzo, sia perchè con il tracciato Giapponese possiede un feeling speciale che, l'anno passato, lo portò già sul podio con il 2° posto a soli 16 anni. Toman, con un anno di esperienza in più, sarà tra i più determinati ad ottenere il gradino più alto del podio, così come i suoi compagni di squadra Grice e Parrott, entrambi veloci e potenziali outsider per un posto tra i protagonisti. Da seguire anche i giapponesi Sritrai (Birel Pacific) e Kojima (Birel Parilla Racing Team) che potranno avere a loro favore la grande conoscenza del tracciato. Tra gli avversari più autorevoli per i piloti Birel ci saranno tutti i big del karting Internazionale, a partire dal vincitore dell'edizione 2008 Davide Forè, fino a Catt, Ardigò, De Brabander, Thonon, Kozlinski, Camponeschi, Rowland e Vainio.

A margine della World Cup si disputerà anche il Campionato Asia Pacifico della KF2 dove a contendersi il titolo scenderanno in pista 42 conduttori. Tra questi con i colori Birel punteranno in alto Giacomo Patrono, sempre veloce in Giappone e al debutto stagionale in questo 2009, oltre a Suvanto e Viganò. Inoltre, ad allungare la grande tradizione di successi in terra asiatica per la casa di Lissone, concorreranno anche i piloti locali Meheta e Ohtsu della Birel Pacific e Suto del team Birel Parilla Racing Team. Tra i big della KF2 scenderanno in gara Tiene, Smarrazzo e Maisano.

Sauro Cesetti: "C'è molto ottimismo nel team perchè siamo consci del di siporre di un ottimo potenziale, sia dal punto di vista telaistico, sia per quanto concerne il nostro motore Iame di cui disponiamo. Inoltre, il circuito di Suzuka piace sia a me, sia al mio compagno di squadra Toman e quindi pensiamo che vi siano tutti i presupposti per giocarci al meglio le nostre chance. Certo è che il valore dei nostri avversari è molto alto e in un titolo assegnato in prova unica basta un piccolo imprevisto per rendere la gara in "salita" – Ottimista anche Giacomo Patrono che, dopo essere giunto due volte al 2° posto nelle ultime due edizioni, punta apertamente alla vittoria: " Quest'anno il mio impegno agonistico, in accordo con la squadra, è stato limitato al ruolo di tester, ma qui a Suzuka non volevo mancare. Nelle ultime due edizioni sono andato vicino al successo e non volevo chiudere la mia carriera senza provarci un'altra volta. Dal punto di vista tecnico quest'anno siamo molto forti e penso che ci siano ottime premesse per poter centrare l'obiettivo, anche se dovrò guardarmi da molti pretendenti, a partire da Matteo Viganò che dispone del mio medesimo materiale".

Nella foto, Libor Toman (Birel Motorsport)


Stop&Go Communcation

Birel alla carica in Giappone. A Suzuka per la disputa della World Cup SKF & KF1 e della Coppa Asia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/toman1.jpg World Cup SKF & KF1 – Birel preview: I ‘rossi’ di Lissone col coltello fra i denti a Suzuka