Le prove libere di ieri hanno tagliato il nastro del lungo weekend iridato, che domenica prossima, 21 settembre, assegnerà il più prestigioso titolo dell’affascinante mondo del karting. Oggi si sono invece aperti i confronti al cronometro, con la disputa della prove di qualificazione. Così ha avuto il suo avvio ufficiale il Campionato del Mondo KF1, titolo iridato assegnato dalla CIK-FIA, che da sempre è il miglior biglietto da visita per i piloti che vogliono lanciarsi verso la Formula 1. Al Circuito Internazionale La Conca, 1250 metri di tracciato a ridosso della costa di Otranto, sono giunti per mettersi in luce ben 144 piloti, suddivisi in 49 in lizza per il Campionato del Mondo KF1 e 95 che concorrono alla World Cup KF2.

Sull’impianto di Muro Leccese è puntata l’attenzione di tutto il mondo del motorsport, come conferma l’alto numero di operatori della stampa internazionale, accreditati per la manifestazione: oltre 60 giornalisti e fotografi sono già al lavoro sul circuito, per seguire le imprese dei piloti di 26 diverse nazionalità, provenienti da 4 continenti. Oltre l’Europa, sono infatti rappresentati anche Africa, Asia e Sudamerica, a conferma del valore che, in quelle zone del pianeta dove le discipline motoristiche sono in pieno sviluppo, viene riconosciuto ai titoli in palio.

Sul piano sportivo, il re della giornata è stato Marco Ardigò (Tony-Kart-Vortex), che con il tempo di 46"285 (alla media di 97,224 Km/h) è stato il più veloce del lotto. Il campione uscente vuole riproporsi come uno dei più seri candidati al titolo 2008: il segnale viene dalla sua prestazione, che ha demolito il precedente record del tracciato, con un miglioramento di oltre un decimo di secondo. Ma è interessante notare che sotto al vecchio record, appartenente all’inglese Will Stevens (Tony Kart-Vortex, oggi terzo) sono scesi altri cinque piloti, dietro Ardigò. Il primo di questi è stato l’olandese Jack Te Braak (Zanardi-Maxter), che come già in precedenti occasioni su questo circuito, si è dimostrato in gran forma. Quindi il già citato Stevens, seguito dal connazionale e compagno di team Gary Catt. Sotto il record ha girato anche l’olandese Nikolaj Bollingtoft (Kosmic-Vortex), quinto, con a ruota il giovane belga Yannick De Brabander (Intrepid-TM).

In KF2 la corsa alla World Cup vede il bresciano di Longhena Andrea Dalè (CRG-Maxter) in testa al plotone, dopo aver segnato il giro più veloce della categoria con il tempo di 47"578. Alle sue spalle è Flavio Camponeschi (Tony Kart-Vortex), romano e neo-campione Europeo, staccato di pochi centesimi. Terzo è la promessa della Repubblica Ceka, Zdenek Groman (Maranello-Parilla), davanti al francese Loic Reguillon (Sodi-Parilla).

Domani, dopo lo svolgimento del warm-up, i piloti si sfideranno nelle manches di qualifica, che daranno accesso alla fase finale di domenica. Anche in questa occasione al circuito La Conca vi sarà accesso libero.

Nella foto, Marco Ardigò (Tony Kart)


Stop&Go Communcation

Le prove libere di ieri hanno tagliato il nastro del lungo weekend iridato, che domenica prossima, 21 settembre, assegnerà il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Ardig_19set08.jpg World Champ KF1 & World Cup KF2 – Qualifiche: Super Ardigò in pole. Dalè al top in KF2