Andrea Rosso prosegue la scalata ipotecando la finale OKJ, stesso discorso per Bray Kenneally nella Mini Rok.

Esordio positivo per il sistema dei Super Heats, novità ideata dall’organizzazione di Lonato in sostituzione delle vecchie pre-finali.  Due manches per ogni categoria, per un massimo complessivo di sessantotto piloti, trentaquattro per ognuna di queste due manches, scontri che andranno a sommarsi a quelli del sabato per determinare la griglia di partenza della finalissima.

In OKJ, prosegue la marcia dell’alfiere Baby Race, Andrea Rosso (Tony Kart/Vortex), l’italiano sempre in testa fino a questo momento, prenderà il via dalla casella numero uno della finale. Ad insidiarlo, il britannico Christopher Lulham (Tony Kart/Parilla), vincitore del SH2. Podio virtuale completato con il primo dei Ricky Flynn Motorsport, Harry Thompson (FA/Vortex). Bene anche la Chiesa Corse del consueto Leonardo Marseglia (Zanardi/Parilla), top five ottenuta da Roman Stanek (Kosmic/Vortex).

Mini Rok, all’insegna di Bray Kenneally (Energy/Vortex), il britannico vince anche la sua pre-finale lasciando invariato il punteggio delle penalità. Cambia tutto per la seconda posizione con Dmitry Ignatov (Energy/Vortex) che riesce a scalzare Nikita Bedrin (Tony Kart/Vortex), terzo, in seguito ad una pessima pre-finale. Quarta, quinta e sesta piazza per Zhivnov (Energy/Vortex), Kuc (Birel/Vortex) e Spina (CRG/Vortex).

Credits: South Garda Karting Media
Simone Corradengo


Stop&Go Communcation

Andrea Rosso prosegue la scalata ipotecando la finale OKJ, stesso discorso per Bray Kenneally nella Mini Rok. Esordio positivo per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/02/14717075_1309473902419411_4056671932285815435_n-e1487508627246.jpg Winter Cup – Rosso (OKJ) e Kenneally (Mini) proseguono la scalata, pole per la Finale