39 piloti motorizzati Iame/Parilla hanno preso il via nelle 3 categorie della “classica” di inizio stagione alla pista South Garda di Lonato. Conquistato un ottimo secondo posto in KF-J.

KZ2: Nella categoria con cambio di velocità sono i due portacolori Praga a mettersi maggiormente in luce. Nelle prove cronometrate il migliore è Lammers, autore del 10° tempo nel suo gruppo. Posizione confermata anche dopo le manche chiuse dall’olandese sempre nella top ten (9°, 6° e 7° posto). Simili le prestazioni di Hajek, 14° in griglia della prefinale grazie a un 11°, un 9° e un 10° posto. Da sottolineare il 9° posto di Mueller (CRG/Parilla) nella sua terza manche. La prefinale vede un ottimo Hajek, che risale diverse posizioni fino a passare 8° sotto la bandiera a scacchi. Poi, in finale, è 10°. Più sfortunato Lammers, che a causa di qualche difficoltà in prefinale scivola dal 10° al 20° posto, prima di recuperare fino al 15° posto finale.

KF: A mettersi subito in luce è il britannico Sam Snell (Energy/Parilla): per lui 6° tempo nelle prove cronometrate e manche eccezionali con un 2°, un 4°, un 3° e un 6° posto. Peccato per lo “scivolone” nell’ultima, chiusa al 25° posto, che compromette il resto del weekend. Chi, invece, vive un fine settimana in crescendo è l’altro pilota Energy, Romanov: nonostante un 9° posto nella prima manche, alcune difficoltà lo costringono poi ai ripescaggi. Qui, con il 6° posto, il russo guadagna la prefinale: scatta ultimo e, con una gran rimonta, chiude 17°. In Finale è 19°.

In un’ideale staffetta tra piloti Iame, in finale è Compere (telaio Kosmic, per il team VDK) l’autore di un gran recupero: dopo le buone manche (2 volte 4°, poi 5° e 6°), il francese chiude la prefinale in 28^ posizione. Nella gara decisiva, però, risale fino alla 17° posizione. Weekend difficile per Stroll (telaio Zanardi): buone le manche (è due volte 5°), meno bene in prefinale, chiusa 29° prima del 22° posto finale. Stupenkov (Energy/Parilla) nelle manche è sempre a ridosso della top ten: per lui anche un 6° e un 7° posto. Stesso discorso per Joyner (Zanardi), 6°, 7° e 9° nelle manche prima di una domenica un po’ complicata tra prefinale e finale.

KF-Junior: Ben 21 i piloti Iame in KK-J (più del 24% dei partenti). Le prove cronometrate mettono in chiaro la bontà del materiale. Il primo gruppo, in particolare, vede 3 piloti Parilla nelle prime tre posizioni: Van Leeuwen (telaio Zanardi), Sereia (PCR) e Bollier (Kosmic). Tra i migliori dieci del proprio gruppo anche Fittje (telaio Zanardi), 4°, Sato (Praga), 7°, e Potty (Kosmic), 9°.

Le tante manche confermano la velocità di Van Leeuwen (5°, 3°, 2°,2°, 2° i suoi risultati) e Sereia (2°, 4°, 2°, 6°, 7°). L’olandese se la gioca anche in prefinale e finale, dove solo Alessio Lorandi riesce a finirgli davanti. Il 2° gradino del podio corona comunque una Winter Cup da incorniciare. Il brasiliano Sereia ha qualche difficoltà in più, chiude la prefinale 24°, ma in finale reagisce alla grande conquistando un ottimo 15° posto.

Da segnalare, nelle manche, un 3° posto per Fittje e uno per Lessenes (telaio Kosmic) e i quarti posti di Mazepin, Sun Yueyang e Elpitiya (tutti e 3 con telaio Zanardi), per quest’ultimo anche un 5° posto. In totale, i 21 piloti Parilla finiscono per 28 volte tra i migliori 10 delle manche. 4 di loro sono al via della prefinale, compreso Mazepin, che si qualifica grazie al buon 6° posto nei ripescaggi. Chiuderà poi 23° in prefinale e 24° in finale.


Stop&Go Communcation

39 piloti motorizzati Iame/Parilla hanno preso il via nelle 3 categorie della “classica” di inizio stagione alla pista South Garda di Lonato. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/Bas-Lammers-Praga-Parilla.jpg Winter Cup – Nutrita presenza e un gran podio per IAME