Jeremy Iglesias (Formula K/TM) e Lorenzo Travisanutto (Zanardi/Parilla) hanno ottenuto il successo nella 22a edizione della Winter Cup nelle classi KZ2 ed OK.

Entrambi i piloti sono stati autori di una prova monstre nella giornata odierna, nella quale la vittoria è stata il coronamento di un ruolino di marcia praticamente impeccabile.

OK – Travisanutto ha dimostrato una volta di più il proprio valore, portando a casa la coppa del vincitore alla terza uscita con la compagine di Dino Chiesa. Il giovane di Spilimbergo ha regolato in primis le aspettative del giovane Dennis Hauger (CRG/Parilla) e di Theo Pourchaire (Kosmic/Vortex), che chiudono il podio. 4° l’altro Kosmic ufficiale di Karol Basz, seguito da un brillantissimo Gianluca Petecof (Tony Kart/Vortex), il quale ha archiviato la Winter Cup 2017 con un attivo di 12 posizioni rispetto alle Super Heats.

La 6a piazza è andata all’alfiere del KSM Schumacher, il finnico Paavo Tonteri (Tony Kart/Vortex) che ha approfittato anche della penalità di Clement Novalak (Tony Kart/Vortex). Chiudono la top10 Fin Kenneally (Energy/Vortex) e il tandem tutto svedese formato da Daniel Vebster (Kosmic/Vortex) e Rasmus Lindh su Ricciardo motorizzato TM.

KZ2 – Liberatosi dalla sfortuna che lo aveva colpito nelle uscite di Adria, Iglesias ha dimostrato l’ottimo lavoro di sviluppo compiuto dal team di Petr Ptacek durante l’inverno. Anch’egli, infatti, come d’altronde Travisanutto, ha vinto scattando dalla pole position, guardando dunque da una posizione sicura quanto accadeva alle sue spalle. Sia Paolo De Conto (CRG/TM) che Bas Lammers (Sodi/TM), i quali hanno accompagnato il francese sul podio, hanno dovuto fare gli straordinari per accedere alla top3, guadagnando dallo start rispettivamente 6 e 9 posizioni.

La medaglia di legno è andata ad un Riccardo Longhi (BirelART/TM) autore di una prova da circoletto rosso nella quale ha senz’altro gettato il cuore oltre l’ostacolo, giocandosela in questo modo alla pari con i pezzi da 90 delle quattro ruotine. 5° Anthony Abbasse (Sodi/TM) davanti al CRG ufficiale di Flavio Camponeschi con il sesto motore TM in altrettante posizioni. La 7a piazza è andata invece a Rick Dreezen (BirelART/Vortex), mentre un recupero di 9 posizioni ha garantito l’8a posizione a Ben Hanley su Croc/TM. Ultimano la top10 Fabian Federer (CRG/TM) e Patrik Hajék (Kosmic/Vortex).

Andrea Giustini

Credit photo: FM Press


Stop&Go Communcation

Spettacolo ed incertezza nelle Finali OK e KZ2 a Lonato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/02/OK_FMP_9718-1024x683.jpg Winter Cup – Finali OK e KZ2: Travisanutto ed Iglesias senza rivali!