Kosmic ha colto un meritato secondo posto con Armand Convers in KF, alla Winter Cup, ma il risultato finale poteva essere ben più corposo, soprattutto in virtù della vittoria di Nielsen in pre-finale e del ritmo che il pilota danese ha sfoggiato durante tutto il week-end. Nelle qualifiche i piloti lasciano subito intendere che saranno tra i protagonisti dell’evento di Lonato. Corberi (43.251) e Convers (43.310) siglano, rispettivamente, il secondo e terzo tempo del secondo gruppo di qualifica. Altrettanto bene fa Nielsen, che si guadagna la prima posizione del gruppo “E”.

Le manche vedono tutti i piloti recitare un ruolo da assoluti protagonisti, con Nielsen che con una vittoria e due secondi posti si prende la seconda fila della pre-finale, alle spalle di Moilanen, anch’esso al volante di un Kosmic Kart. Meno fortunati sono gli altri tre piloti del Racing Department, Convers, Corberi e Russo. Colpiti da una buona dose di sfortuna, che si materializza con incidenti a ripetizione, tutti e tre sono costretti alla gara di recupero.

Convers e Corberi riescono a districarsi al meglio nella gara di recupero, guadagnandosi la possibilità di partire per la fase finale. Andrea Russo, alla sua prima uscita con i colori ufficiali, è vittima dell’ennesimo contatto che lo estromette dall’evento. Russo ha, comunque, fatto vedere di possedere le doti per ben figurare, vincendo anche una manche, l’unica in cui non è rimasto attardato da contatti.

La pre-finale è animata dai piloti in modo inequivocabile. Nielsen parte senza eccedere e dopo la metà gara compie un’ascesa magnifica che lo porta dal quarto posto al successo finale. La vittoria di Nielsen è scandita da una sequenza di best lap formidabili. Alla fine il miglior crono è del pilota, capace di fermare il cornometro sull’42.766. Altrettanto spettacolare è la gara di Armand Convers, che partito dal fondo dello schieramento, conclude ottavo. Bene fa anche Corberi che chiude quattordicesimo una gara tutta all’attacco.

La finale parte con un episodio negativo per i colori. Un black-out dell’impianto elettrico ritarda lo start di Nielsen ed il pilota, con grande delusione di tutto il team, deve partire dal fondo del gruppo, e non dalla meritata pole. La finale vede protagonisti con il solo Convers che lotta vivacemente con Moilanen (al volante di Kosmic Kart), Ippolito, Kodric (FA Kart-Vortex) e Basz (Tony Kart-Vortex). Nella animata bagarre, Convers, perde il contatto con il leader Verstappen e deve accontentarsi di lottare per il secondo posto, risultato che il pilota ottiene con bravura, sfruttando un mezzo ancora una volta competitivo ed affidabile.

Sotto la bandiera a scacchi Nicklas Nielsen giunge decimo, dopo aver recuperato ben ventiquattro posizioni e con all’attivo un altro best lap in gara, con 42.926. Segnata dai contatti è la finale di Luca Corberi, che per la gara di casa avrebbe meritato ben altra sorte, viste le prestazioni messe in mostra. La 18° edizione della Winter Cup consegna al team manager Olivier Marechal ed al suo staff la certezza che il materiale tecnico è al top ed il lavoro si sta svolgendo nella direzione giusta.

A conferma della competitività dei Kosmic Kart giungono ottime notizie anche dalla KF Junior. Nella categoria cadetta il Racing Department non è presente ufficialmente, ma a mostrare la validità dei nostri mezzi ci pensa, su tutti, il francese Max Defourny, vincitore di una manche e sempre tra i primi durante tutto il week-end.


Stop&Go Communcation

Kosmic ha colto un meritato secondo posto con Armand Convers in KF, alla Winter Cup, ma il risultato finale poteva […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/convers.gdhdfgfg.jpg Winter Cup – Armand Convers secondo a Lonato con Kosmic