I campioni 2009 della 60 Mini e 60 Baby? Nessuno! L'albo d'oro rimane orfano per quest'anno a causa di un tremendo temporale abbattutosi a Sarno, teatro dell'evento. La direzione gara non ha potuto fare altro che decretare prima la sospensione e poi la dura e difficile decisione di operare per il nulla di fatto: peccato. La manifestazione si era svolta come da programma fino alle finali conclusive, poi la minaccia di diluvio si è concretizzata. Safety car in pista con la direzione gara ad accertarsi della praticabilità del teatro di gara e situazione in bilico non agonistico per alcune ore. Poi la decisione della sospensione o interruzione della gara in attesa comunque della decisione circa la omologazione o non del risultato sportivo. Il verdetto è stato quello di non assegnare alcun titolo, aprendo la strada a varie ipotesi risolutive del problema sopraggiunto.

Doveva essere anche la consacrazione per gli ex Tempo Libero, a Sarno per la Coppa Fik MTL. Questa classe, ha trovato nell’impianto del Circuito ai piedi del Vesuvio un punto di riferimento importante. Ed infine i Delfini, ovvero il karting coniugato a fini divulgativi e promozionali della specialità riservato ai futuri campioncini con età compresa fra i 6 ed i 7 anni. Fra loro, nota per Alessio Scognamiglio da Ercolano, con il suo personalissimo risultato chiamato voglia di vivere.

SINTESI E CLASSIFICHE DELLE GARE

Coppa CSAI 60BabyKart e Trofeo Nazionale 60 MiniKart

60 BabyKart PreFinale – Dall’esito delle attività di qualifica in pole parte Lombardo D. (Top-Tony/Comer-Vortex). Partenza da fermi e subito battaglia. Si crea un folto gruppo candidato alla vittoria racchiusi in appena un secondo. I nomi, sono i soliti, dal polebaby Lombardo a Pagano, Merolla e Lorandi Leonardo ad Armandino Musto. La gara scorre ordinata. Purtroppo Lorandi va ko ed è costretto ad abbandonare. Si definiscono le posizioni e sale in cattedra Lavigna che giro dopo giro, scavalca tutti e costruisce la sua vittoria.

Ordine d’arrivo 60 BabyKart: 1) Lavigna M. (Top/Comer) 6 giri in 9’01"413; 2) Pagano F.(id) a 0’493; 3) Merolla A.(id) a 1"236; 4) Lombardo D. (Top-Tony/Comer-Vortex) a 4"121; 5) Musto A. ( Top/Comer) a 4"276

60 BabyKart Finale – Griglia di partenza formata in base all’ordine di arrivo della PreFinale ma stravolta da decisioni della direzione gara per incongruenze tecniche dovute a cause di cedimenti strutturali allo scarico dei mezzi. I colpiti dal provvedimento sono Lavigna, Gagliano, Musto, Merolla e Pagano. Prima fila quindi formata da Lombardo e Giansante. La direzione di gara ritarda ancora una volta il programma per permettere il montaggio delle coperture rain, gomme da pioggia. Dopo gli avvisi arrivati durante la giornata, per questa finale conclusiva, Giove pluvio si scatena. Giri di pista solo per le vetture di sicurezza a disposizione della direzione di gara e programma stravolto. Il ritardo della manifestazione diviene consistente. Alla comparsa di un timido sole al tramonto, i mezzi drenanti ad uso del Circuito Internazionale Napoli tentano di prosciugare i settori della pista per renderla atta ad una gara per ragazzi molto giovani. Si opta per la partenza, mettendo d’accordo vari infuocati animi. Tutti gli elementi sanno di una prova per ripartire, più che una decisione definitiva. In azione l’impianto d’illuminazione dell’impianto. Qualche giro di installazione ma decisione definitiva. Gara interrotta.

60 MiniKart PreFinale – Dall’esito delle attività di qualifica in pole parte Paparo V. (TopKart/Iame-Vortex). Paparo dalla sua posizione privilegiata, scatta al meglio ma è Lorenzo Scatà ad insidiarlo. Nella lotta si inseriscono anche Tripepi e l’attentissimo portoghese Mota. Nel finale, gran recupero al cronometro per D’Angelo che arriva nelle posizioni di vertice, ma comunque lontano da un ipotetico podio e con Mota che invece perde terreno. Tripepi, ruggisce, come un cucciolo ma di tigre e regola tutti. Bella gara!

Ordine d’arrivo 60MiniKart: 1) Tripepi A. (Top/Vortex) 7 giri in 9’20"029; 2) Paparo V. (TopKart/Iame-Vortex) a 0"331; 3) Scatà L. (Crg/Vortex) a 0"423; 4) D’Angelo A. (Tony/Vortex) a 2"089; 5)Vannini M. (Top/Vortex) a 2"878

60 MiniKart Finale – Griglia di partenza formata in base all’ordine di arrivo della PreFinale. Gara non disputata per decisione della direzione di gara

Coppa FIK MTL

125 MTL PreFinale – Dall’esito delle attività di qualifica in pole parte Merano G. (Monza/Tm). Gara combattutissima e spettacolare con Merano che prova a prendere il comando in solitario ma con un arrembante Acciardo che tenta l’impossibile per insidiarlo. E’ un duetto per tutta la gara. Vallifuoco a pretendere una posizione da podio e Santarsieri attentissimo a seguire. Scorrono i giri eil pilota di Vairano nel casertano riesce nel suo intento aggrappandosi in prima posizione fino alla fine.

Ordine d’arrivo 125 MTL: 1) Acciardo G. (Monza/Tm) 8 giri in 9’12"439; 2) Merano G. (Monza/Tm) a 0"3052; 3) Vallifuoco P. (Tony/Vortex) a 2"545; 4) Pulcinaro G. (Maranello/Tm) a 2"921; 5) Santarsieri D. (Crgl/Tm) a 3"387.

125 MTL Finale – Griglia di partenza formata in base all’ordine di arrivo della PreFinale. Gara non disputata per decisione della direzione di gara

100 MTL PreFinale – Dall’esito delle attività di qualifica in pole parte La Porta F. (Pcr/Pcr). La Porta che partiva in prima posizione, viene sfilato da un gruppo di concorrenti quali Zupo, Franzese, Perricci e Marinelli. Questi ultimi prenderanno il comando delle operazioni creando un discreto vantaggio rispetto al resto della combattiva pattuglia 100cc. Zupo e Franzese conoscono benissimo il Circuito di Sarno e cercano di sgranare ulteriormente il gruppo. Zupo vuole vincere e lo farà ma il distacco dal secondo è in millesimi. Quasi un fotofinish alla bandiera a scacchi.

Ordine d’arrivo 100 MTL: 1) Zupo V. (Crg/Maxter) 8 giri in 9’39"949 2) Franzese G. (Tony/Tm) a 0"082; 3) Perricci V. (Intrepid/Tm) a 2"139; 4) Marinelli N. (Crg/Vortex) a 2"319; 5) La Porta F. (Pcr/Pcr) a 11"518.

100 MTL Finale – Griglia di partenza formata in base all’ordine di arrivo della PreFinale. Gara non disputata per decisione della direzione di gara

Meteo report: Sarno (Sa), domenica 30 agosto 2009, temperatura ambientale media compresa fra i 30° C e 31.5° C. Massima di 33° C. Temperatura asfalto media 31° C. Umidità in ascesa media 68 %. Cielo velato, e precipitazioni sparse anche di grossa entità durante l’attività di gara. Vento da SW-WSW con intensità di 9Km/h. (© il meteo.it). Track Length 1699 mt. Gomme: slick – rain

Nella foto, la bagarre nella 60 Baby fra i primissimi attori: Lombardi, Lorandi e Luongo


Stop&Go Communcation

I campioni 2009 della 60 Mini e 60 Baby? Nessuno! L'albo d'oro rimane orfano per quest'anno a causa di un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/lorandi_bagarre.jpg Trofeo Nazionale 60 Mini & Coppa Csai 60 Baby – Sarno – Gare: Meteo pazzo, i titoli 2009 non vengono assegnati!