Andrea Margutti sta per essere ricordato nel modo che più gli sarebbe piaciuto: con un weekend di gara all’insegna di spettacolo e sorpassi. Così va avanti dal 1990, prima edizione del Trofeo Margutti, organizzato per rendere omaggio all’ambizioso 14enne la cui morte giunta pochi mesi prima sconvolse il mondo del karting.

Esordio alla Pista d’Oro, primo “trasloco” a Parma, secondo al South Garda Karting di Lonato, per un evento che nel proprio palmarés vede incisi i nomi di pezzi da 90 del Motorsport che, partendo dalle quattro ruotine, si sono ritagliati un posto di tutto rispetto nella scena internazionale come Giancarlo Fisichella (4 volte vincitore), Andrea Belicchi e Andrè Lotterer, oppure leggende del karting come Sauro Cesetti (presente anche quest’anno) e Davide Forè, sul gradino più alto nel 2015.

165 saranno i piloti, divisi tra 60 Mini, OKJ, OK e KZ2, che si contenderanno il successo della 27a edizione. Boom di iscritti in 60 Mini e in KZ2, che vantano rispettivamente 58 e 50 piloti.

Dopo lo spettacolo offerto a Pavia in occasione della Super Master Series, Francesco Pizzi (Energy/Parilla) e Leonardo Caglioni (Evo/TM) sono pronti a ripetersi a Lonato, insieme a loro aggrappati al treno della vittoria ci sono Roman Stanek (Energy/TM), il francese Evann Mallet (CRG/TM) e Dan Skocdopole (CRG/TM). Pronti al riscatto dopo la sfortuna del 7 Laghi i due su chassis Evo Kart, motorizzato rispettivamente TM e LKE, Francesco Crescente e Alfio Spina.

Solo 11 i presenti in OK, in controtendenza rispetto alle altre tre classi. Qui il discorso per la vittoria sembra stringersi attorno a tre drivers: Riccardo Cinti (Tony Kart/Vortex), l’alfiere del Ward Racing Alexander Smolyar (Tony Kartt/Vortex) e al rientrante Kevin Rossel su Kosmic/Vortex del KSB Racing. Lotta intensa, invece, in OKJ, dove i due del Ward Pavel Bulantesv e Ivan Shvetsov, entrambi su Tony Kart/Vortex, promettono spettacolo. Da non sottovalutare i due “rookie” (al primo anno in OKJ) Mattia Michelotto su Energy/Parilla e Antonio Serravalle, per l’occasione accasatosi nel factory team CRG.

Tanti sono i nomi “caldi” per il trionfo in KZ2, su tutti Alessio Piccini (Tony Kart/Vortex), Gary Carlton (FK/Parilla) e Alexander Schmitz (Tony Kart/Vortex), ma senza dimenticare Sauro Cesetti (Jesolo/TM), che nel corso della sua lunghissima carriera ha sempre dimostrato di aver pronto l’asso nella manica per la Finale. Dopo il recente successo in Messico anche Luca Tilloca (GP/TM) è pronto a dire la propria. Sul fronte esordienti, infine, riflettori puntati su Danilo Albanese (Tony Kart/TM), bicampione mondiale nel monomarca Rok.


Stop&Go Communcation

Andrea Margutti sta per essere ricordato nel modo che più gli sarebbe piaciuto: con un weekend di gara all’insegna di spettacolo e sorpassi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/03/trofeo-margutti-2016.jpg Trofeo Margutti – Lonato, Preview: 165 piloti da tutti il mondo per rendere omaggio a Margutti