Per la Vortex si profila un mese sicuramente importante. Nell’arco di quindici giorni si assegneranno i due titoli iridati delle classi KZ1 e KF1. La prima corona, si sa, verrà attribuita domenica prossima (7 settembre) sul tracciato di Varennes sur l’Allier, in Francia. Per la factory di Giovanni Corona si presenta a questi impegni decisivi con un viatico indubbiamente positivo, al culmine di una stagione in cui sono già arrivati, in partnership con la Tony Kart, i titoli WSK Series in KZ2 e la doppia corona continentale di KF2 e KF1, rispettivamente con Flavio Camponeschi e Marco Ardigò.

Settembre sarà quindi un mese di grandi impegni a cui la Vortex non si presenta affatto impreparata, le migliori soluzioni tecniche sono state serbate proprio per dare l’assalto ai campionati iridati. A scendere in pista coi colori pavesi saranno il Campione del Mondo Marco Ardigò, Andrea Benedetti, Mathias Laine e Davide Gaggianesi su telai Tony Kart. Alessandro Bressan sarà invece il portacolori del binomio tecnico Vortex-Kosmic Kart (leggi news precedente). Insomma un rush finale elettrizzante in cui il motorista più titolato degli ultimi anni reciterà un indubbio ruolo da protagonista, in virtù della grande qualità del materiale tecnico di cui dispone.

Giovanni Corona (Presidente Vortex): "Abbiamo approntato le ultime novità sui propulsori, come fanno tutti i costruttori, per affrontare una gara così importante come la Coppa del Mondo. Non voglio sbilanciarmi, sono sereno per il lavoro svolto ed attendo il responso della pista".

Giacomo Aliprandi (Manager Tony Kart Racing Team): "Porteremo delle novità che abbiamo testato nei mesi scorsi ed affinato nell’ultimo periodo. Questa gara è nel novero di quelle in cui tutto il team tira fuori più del 100%. Ho visto i ragazzi lavorare con intensità e determinazione per portare le soluzioni tecniche al top. Domenica sarà una sfida molto impegnativa con avversari durissimi e preparati al meglio, una situazione che esalta la bellezza del nostro sport. Vedremo sfide molto belle domenica, ne sono certo!".

Marco Ardigò (driver Vortex – Tony Kart Racing Team): "E’ una categoria a cui tengo molto la KZ e la Coppa del Mondo è per me ed il team un impegno importantissimo. Ho vinto in questa categoria il titolo WSK al termine di una lotta difficile, troverò molti avversari che abitualmente gareggiano in KF1, ci sarà il meglio del karting in pista e questa sfida ci da una motivazione molto forte".

Olivier Marechal (Manager Kosmic Racing Department): "Ad inizio stagione avevamo stilato un programma che, tra le altre cose, prevedeva il nostro ingresso nella classe con il cambio, la KZ. Non siamo riusciti a fare questo passo sin dall’inizio della stagione, ma siamo riusciti a confermare l’obiettivo, questo anche grazie al supporto che la Vortex ci ha sempre dato. Non è cero nostra intenzione fare da comparse, abbiamo lavorato per metterci in evidenza ed abbiamo dei mezzi che ci permettono di essere vincenti".

Alessandro Bressan (driver Kosmic Racing Department): "Dopo l’ultimo impegno dell’Europeo con la KF1 mi sono dedicato esclusivamente a questo appuntamento. Ringrazio chi mi ha voluto anche in questa categoria per disputare una gara così prestigiosa. Mi riferisco al Sig. Robazzi ed al team manager Kosmic Olivier Marechall. Ho acquisito i meccanismi che sono necessari per poter andar forte anche con il KZ e spero di fare una buona prestazione, anche per confermare la fiducia datami".

Nella foto, Mathias Laine (Tony Kart Racing Team)


Stop&Go Communcation

Per la Vortex si profila un mese sicuramente importante. Nell’arco di quindici giorni si assegneranno i due titoli iridati delle […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Laine.jpg Soluzioni tecniche “mondiali” per i boys Vortex per un settembre di fuoco …