Skusa Super Nationals 2008 all'insegna dei colori della CRG. Il marchio bresciano ha sbancato infatti Las Vegas lo scorso weekend imponendosi nella Super Pro (categoria regina del meeting a stelle e strisce) grazie all'eccellente performance del belga Jonathan Thonon nella dodicesima edizione dell'evento americano che, dopo la conquista della pole position, ha proseguito la sua cavalcata anche nelle manches e poi in Finale. "Ho vinto due delle tre manche – ha dichiarato il vincitore della Coppa del Mondo e del Campionato Europeo nella classe KZ1 – ma ho avuto dei problemi alla partenza di una delle due e questo mi ha fatto scivolare in quinta posizione sulla griglia di partenza della finale". Nonostante questo handicap, però, Thonon riesce a sorpassare tutti gli avversari e a imporsi con più di due secondi di distacco. "Questo circuito cittadino non aveva aderenza, ma il nostro telaio si è adattato perfettamente alle condizioni e ai pneumatici che abbiamo scoperto a Las Vegas".

Thonon e CRG alle stelle ovviamente, così come la Maxter che aggiunge un altro importante trofeo nella sua bacheca internazionale. "La Maxter e il preparatore Patrick Savard hanno fatto ancora una volta un ottimo lavoro – ha sottolineato Thonon – per consentirmi di ottenere il miglior tempo nelle prove di qualificazione e di vincere poi la finale. Il motore si è rivelato molto potente, ma soprattutto facile da usare con un cambio perfettamente calibrato, elemento importante su un circuito tracciato in pieno centro città". Con 12 Maxter tra i finalisti, cinque nei primi dieci e due sul podio, di cui uno sul primo gradino, la Maxter è riuscita a conquistare una bel successo di gruppo negli Stati Uniti insieme ai suoi piloti europei, americani o canadesi.

"La riorganizzazione aziendale con l’arrivo di nuovi ingegneri continua a dare i suoi frutti – ha precisato Nico Carigiet, uno dei responsabili tecnici della Maxter – e questo non può che spingerci ad affrontare nuove sfide e a vedere il futuro con serenità".

Una manna per Giancarlo Tinini e il suo staff, pensando soprattutto all'export di cui gode la CRG negli States. "Questa prova è un grande evento negli Stati Uniti – fanno sapere in CRG – e oltre al tipico spettacolo all’americana e all’organizzazione professionale, il livello della competizione è sempre molto alto. Per noi vincere a Las Vegas rappresenta una sfida eccitante".

Decisamente sfortunato invece Arnaud Kozlinski (come in quasi tutta la stagione del resto) che, anche se molto veloce in pista, è stato vittima di un incidente serio durante la sua rimonta. Risultato: frattura della clavicola e obbligo di riposo per un mese. Gary Carlton e Michaël Vincec, rispettivamente terzo e quinto in questa finale, insieme a Billy Cleavelin, vincitore della finale nella categoria TAG Masters, hanno completato il trionfo CRG negli Stati Uniti.

Nella foto, Jonathan Thonon (CRG-Maxter)


Stop&Go Communcation

Skusa Super Nationals 2008 all'insegna dei colori della CRG. Il marchio bresciano ha sbancato infatti Las Vegas lo scorso weekend […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/jthon.jpg Skusa Super Nationals 2008 – Trionfo CRG-Maxter a Las Vegas con Jonathan Thonon nella Super Pro