Il Rotax Max Challenge si conferma fin dall’avvio un vero Grand Final, onorando a dovere la denominazione di questo appuntamento di fine stagione del Karting internazionale. La selezione dei 216 piloti, provenienti da 58 Paesi dei 5 continenti, si sta sfidando a Muro Leccese senza risparmio di mezzi ed energie: la giornata di oggi ha portato la difficoltà aggiuntiva di una pioggia insistente, che ha imperversato durante lo svolgimento della prima serie di manches di qualifica. Da una prima visione dei valori in campo, qualcuno incomincia già a farsi notare, prendendo le misure al tracciato e agli avversari nonostante l’ulteriore sfida con il meteo.

Nella classe 125 Junior Max è un argentino a rivelarsi imbattibile: Facundo Chapur ha vinto entrambe le gare cui ha partecipato, imponendosi prima davanti all’estone Aavo Talvar, poi sull’indonesiano Rio Haryanto. Quest’ultimo ha messo da parte un altro piazzamento, terminando secondo in un’altra manche alle spalle dell’australiano Joshua Demaio. il quarto vincitore di oggi è infine stato il britannico Jo Riley, che ha controllato alle proprie spalle il belga Dylan Lahaye. Quest’ultimo non ha raccolto in gara risultati all’altezza delle prove ufficiali, nelle quali aveva conquistato la pole position.

Una situazione simile si verifica in 125 Max, dove è il britannico Ben Cooper a dominare, avendo vinto anche lui due delle quattro manche. Suoi principali avversari si sono dimostrati il francese Morgan Riche e lo svedese Jesper Rossler: entrambi, dopo aver vinto una manche a testa, hanno anche messo da parte un secondo posto conquistato nelle altre gare, dimostrandosi allo stesso livello del leader provvisorio. Minore fortuna, invece, per l’irlandese Martin Pierce, che dopo aver segnato la pole position non si è dimostrato altrettanto competitivo nelle gare di qualifica.

La DD2, unica categoria tra le presenti a essere dotata di cambio di velocità a due rapporti, ha il suo leader provvisorio nel francese Daniel Vuillaume, anche lui vincitore di due delle corse di oggi. Il canadese Pier-Luc Ouellette gli è a ruota, forte di una vittoria e di un secondo posto. Favorito resta anche il neozelandese Ryan Urban, che si è aggiudicato la quarta gara. Miglior italiano è Mirco Rossi, terzo dietro Ouellette. Domani, sabato 29, la giornata prevede la serie conclusiva delle manches di qualifica, al termine delle quali sarà definita la griglia di partenza per le Prefinali di domenica mattina.

Nella foto, l'estone Aavo Talvar (Talvar Racing)


Stop&Go Communcation

Il Rotax Max Challenge si conferma fin dall’avvio un vero Grand Final, onorando a dovere la denominazione di questo appuntamento […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/kurv.jpg Rotax Max Grand Finals – Muro Leccese, Qualifiche e Manches: Spiccano Chapur, Cooper e Vuillaume