Hanno finalmente corso in una giornata decisamente più soleggiata, dopo la continua pioggia di ieri. I 216 piloti del Rotax Max Challenge si sono sfidati oggi, al Circuito Internazionale la Conca, nella decisiva giornata di qualifica, preludio del gran finale di domani della serie monomarca di karting. Buona parte del lavoro è stata fatta, dopo le 12 manches di qualifica svoltesi ieri sul bagnato, seguite dalle 6 gare di stamattina, su fondo asciutto. Le ulteriori 3 corse di repechage del pomeriggio hanno infine dato la fisionomia delle griglie di partenza, pronte per lo start delle Prefinali che avranno luogo domani mattina. Il difficile viene ora, con i migliori 34 piloti di ciascuna categoria che domani dovranno sfoderare il loro meglio, per vincere questa Grand Finals del Rotax Max Challenge.

Le differenti condizioni meteo e le accese fasi di gara hanno cambiato in parte le prestazioni messe in mostra nella giornata di ieri. E’ successo soprattutto in 125 Junior Max, categoria in cui il dominio dell’argentino Facundo Chapur si è ridimensionato dopo la sfortunata gara di stamattina, che il pilota di Cordoba ha dovuto concludere in anticipo. Ne ha approfittato l’estone Aavo Talvar, che a un secondo posto conquistato ieri ha aggiunto la vittoria di oggi, salendo così in pole position. L’australiano Joshua Demaio, già vincitore nelle manches di ieri, si è confermato in forma: al pilota dalle inconfondibili origini italiane è bastato oggi un terzo posto per conquistare la prima fila, accanto a Talvar. Buone le prestazioni dell’indonesiano Ryo Haryanto e dell’altro estone Kevin Korjus, che partiranno in seconda fila.

La 125 Max continua invece a essere dominio del britannico Ben Cooper, che vincendo anche la gara di oggi, dopo le due conquistate ieri, si pone come il pilota da battere della categoria. Se la pole position di Cooper non è mai stata in discussione, la lotta per il completamento della prima fila ha visto prevalere il francese Morgan Riche. A quest’ultimo è bastato oggi un terzo posto per prevalere sugli svedesi Jesper Rossler e Michael Andersson, che partiranno domani dalla seconda fila.

Cambio al vertice anche in DD2, classe in cui il canadese Pier-Luc Ouellette, grazie alla vittoria ottenuta oggi, ha scavalcato il francese Daniel Vuillaume. I due promettono battaglia già dalla Prefinale di domani, che li vedrà partire entrambi dalla prima fila con Ouellette in pole position. Altrettanto in forma si sono dimostrati l’olandese Mark Barten e il neozelandese Ryan Urban, che con una vittoria ciascuno si sono assicurati la seconda fila. Miglior italiano del weekend resta… un sammarinese: è Mirko Rossi, solo quindicesimo in DD2 a causa dell’esito sfortunato di una delle manches di ieri. Rossi, che ha colto due terzi posti nelle altre gare, ha comunque mostrato la forma giusta per poter recuperare.

Nella foto, Ben Cooper (125 Max) in azione


Stop&Go Communcation

Hanno finalmente corso in una giornata decisamente più soleggiata, dopo la continua pioggia di ieri. I 216 piloti del Rotax […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ben-cooper.jpg Rotax Max Grand Finals – Muro Leccese: Cooper, Talvar e Ouellette i poleman