Con un ottimo successo di partecipanti si è disputata sul Circuito di Siena la Finale Nazionale del Trofeo Rotax Italia, in un weekend splendido anche dal punto di vista del meteo dopo la gran pioggia della vigilia che ha imperversato in tutta Italia in questo inizio d’Autunno.

Le ottime condizioni della pista hanno così consentito lo svolgimento ideale per le 3 finali di ogni categoria di questo importante appuntamento conclusivo del Trofeo Rotax, che vedeva in lizza i piloti per la conquista dei titoli nelle categorie Mini, Junior, Max e DD2, oltre alla definizione dei titoli di Zona. Per le categorie Junior, Max e DD2, in palio anche il premio più ambito, quello di rappresentare l’Italia nel Grand Finals mondiale di New Orleans.

La fase conclusiva di Siena, con 3 Finali da disputarsi, si è rivelato quindi un evento molto intenso, vissuto fino alla fine anche per il meccanismo della classifica, che comprendeva una dote del 50% dei punti acquisiti nella stagione nelle varie gare di selezione da sommarsi a due dei tre punteggi conquistati nelle 3 Finali. Insomma l’incertezza del risultato finale ha regnato fino alla bandiera a scacchi.

A rendere ancora più incerto l’esito delle finali, alcune penalizzazioni inflitte per infrazioni in partenza o in gara, che non sono certamente sfuggite ai commissari grazie al supporto video delle telecamere di cui il circuito è dotato.

Nella categoria più affollata, la Rotax Max, Claudio Pagliarani (Tony Kart-Rotax) ha portato ancora una volta a casa la vittoria, ma questa volta il pilota forlivese ha ottenuto il successo finale con un solo punto di vantaggio in classifica. Il pilota di Savigliano sul Rubicone si è presentato infatti a Siena con uno svantaggio di 4 punti sul suo maggiore avversario, il salernitano Ennio Sessa (Formula K-Rotax). Pagliarani è comunque riuscito a recuperare il divario con due vittorie nelle prime combattute due Finali, mentre Sessa si è consolato con il successo nella terza Finale che lo ha costretto però a fermarsi a un punto dalla vetta della classifica generale.

Il terzo maggior contendente, Carlo Borghese (RK-Rotax), con tre terzi posti nelle tre finali, si è piazzato terzo anche in classifica, davanti a Filippo Laghi (Haase-Rotax) che in nella prima finale era riuscito a guadagnare il secondo posto alle spalle di Pagliarani.

Per Claudio Pagliarani è il quinto successo consecutivo nella Rotax Max, e per la quinta volta sarà il pilota in rappresentanza dell’Italia al Grand Finals internazionale.

Classifica finale Rotax Max: 1. Pagliarani punti 267,5; 2. Sessa 266,5; 3. Borghese 240; 4. Laghi 237,5; 5. Alberti 231,5; 6. Balbo 230; 7. La Gala 224,5; 8. Scatigna 215,5; 9. Poggi 201; 10. Trombelli 200.

Molto vivaci anche le Finali della Rotax Junior, dove il veneto Cristian Trolese (Kosmix-Rotax) a Siena si era presentato leader con 11,5 punti di vantaggio. A ottenere il successo nella prima finale è stato però Kevin Liguori (Tony Kart-Rotax), con Trolese solamente quinto. Trolese si è però rifatto nelle altre due finali: in Finale-2 si è piazzato secondo alle spalle di Christian Gobbi (Zanardi-Rotax) , mentre in Finale-3 è riuscito a vincere in un arrivo volata su Trolese, conGobbi terzo ma poi penalizzato di 10 secondi per non aver rispettato l’allineamento di partenza.

In classifica Cristian Trolese ha quindi mantenuto un vantaggio finale di 11,5 punti su Liguori laureandosi così campione della categoria Junior.

Classifica finale Rotax Junior: 1. Trolese punti 265; 2. Liguori 253,5; 3. Gobbi 241,5; 4. Carrieri 233; 5. Zorzi 229; 6. Candela 228,25; 7. Noviello 216; 8. De Facci 205; 9. Ciobbo 190,5; 10. Santone 186.

Nella DD2 a Siena si sono presentati solamente 3 concorrenti, e il duello per la vittoria ha riguardato soprattutto Alex Beggi (Formula K-Rotax) e il cinque volte campione italiano della categoria Mirco Rossi (Haase-Rotax). Questa volta però è riuscito ad avere la meglio il modenese Beggi, già forte di un Buon vantaggio dalle selezioni della stagione, che aSiena si è imposto conquistando le vittorie in Finale-2 e Finale-3. Nella prima finale il successo era andato a Rossi davanti a Paul Bianchi (Haase-Rotax) per il ritiro di Beggi a causa di un problema tecnico.

Alex Beggi ha così conquistato la leadership in classifica con un vantaggio di 20 punti su Rossi e 21 su Bianchi.

Classifica finale Rorax DD2: 1. Beggi punti 232; 2. Rossi 212; 3. Bianchi 211.

Fra i giovani nella Rotax Mini, il duello per la vittoria ha riguardato soprattutto Michael Rosina (Zanardi-Rotax) e Lapo Moresi (LGK-Rotax), divisi da 4 punti prima delle finali di Siena. La prima finale si è conclusa con la vittoria di Rosina davanti a Moresi, ma determinante si è rivelata la seconda finale, quando questa volta Moresi si è rivelato vincente su Rosina. Il successo è andato però ancora a Rosina per una penalizzazione di 10 secondiinflitta a Moresi causa una sua irregolarità nell’allineamento di partenza. Con questo risultato si sono anche chiusi i giochi per il campionato, con Rosina già matematicamente campione. La terza finale è stata conquistata da Moresi, senza però intaccare il vantaggio di Rosina che in classifica ha concluso con 5 punti di margine. In gara anche Raffaele De Santis e Elena Prati che si sono contesi le altre posizioni.

Classifica finale Rotax Mini: 1. Rosina punti 265; 2. Moresi 260; 3. De Santis 237; 4. Pranti 234.

Oltre al Trofeo Rotax Italia, a Siena si è disputata anche una gara per le categorie EVO, MTL1 e MTL2. Ad aggiudicarsi la vittoria in una finale molto vivace, sono stati nella categoria EVO Gino Strovegli (CRG-Tm), nella categoria MTL1 Riccardo Pera (Tony Kart-Tm), nella categoria MTL2 PaoloGrassi (Tony Kart-Balem).


Stop&Go Communcation

Con un ottimo successo di partecipanti si è disputata sul Circuito di Siena la Finale Nazionale del Trofeo Rotax Italia, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Rotax_Max_Claudio_Pagliarani_FMP_5216.jpg Rotax – A Siena Pagliarani, Trolese e Beggi si aggiudicano l’accesso alle Grand Finals