Quello del Nord Ovest è un girone tradizionalmente affollato di Rokker e super competitivo, non per nulla tre degli ultimi Campioni Internazionali sono usciti proprio da questo campionato. Domenica scorsa alla pista South Garda le aspettative non sono state deluse ed a vincere sono stati, guarda caso, due vincitori dell’International Final, il campione in carica della Rok Junior Matteo Zanchi ed il due volte iridato Rok Alessandro Vantini.

MINI ROK – A mettersi dietro tutti nella Mini è Simone Mazzotti, che pone tra sé ed il primo inseguitore un abisso, 18”! A completare il podio vi sono i polacchi (fuori classifica) Oscar Kaluza e Jan Crencisz. Primo tra gli inseguitori italiani è Patrik Di Giuseppe.

JUNIOR ROK – La gara Junior è a dir poco pirotecnica, infatti non mancano emozioni e colpi di scena post gara. Sin dalle qualifiche si intuisce che la lotta è tra il poleman Buran, Zanchi, Volpato e la Lady Scalzotto. La pre finale se l’aggiudica Matteo Zanchi  su Volpato, Buran ed, ovviamente, la Scalzotto. E’ impressionante notare come tutti i Rokker sono racchiusi in soltanto 8 decimi di differenza nel loro miglior giro in gara. La finalissima si inasprisce e nella dura lotta per il successo tra Buran, Zanchi e Volpato, quest’ultimo eccede e viene punito dai commissari con la squalifica. Vince Zanchi seguito dalla Scalzotto, da Buran e dall’autore della migliore prestazione in gara Gaglianò (45”489).

ROK – Villa illude conquistando la pole in qualifica. Purtroppo per il campione in carica la pre finale e la finale non sono rosee come la qualifica. In entrambe le gare il podio è identico con Costantini primo e Basiliotti ad inseguire. Terzo è Cremaschi confermatosi ancora come uno dei migliori piloti del lotto. Nella lotta tra gli Over 35  Marco Chiari (6° assoluto) regola un altro Rokker da tenere sempre sott’occhio, Massimo Rabaglia.

SUPER ROK – Non per nulla è Super Vantini! Il giovane pilota lombardo infila pole, pre finale e finale, non lasciando scampo agli avversari. Ad opporre una tenue resistenza ci provano a turno un po’ tutti, ma il risultato non cambia e Cosentino si deve accontentare della piazza d’onore in pre finale. Nella finalissima è il Rok Talent Aguiar (trasparente ai fini della classifica perché elevtico) a chiudere secondo. Il podio è completato da Reginato, seguito dal primo Over 35 Paolo Baselli. L’attesa per il secondo atto di questo elettrizzante girone sarà adesso di tre settimane, infatti il 27 Marzo sulla Pista Winner di Nizza Monferrato si correrà la seconda prova.


Stop&Go Communcation

Quello del Nord Ovest è un girone tradizionalmente affollato di Rokker e super competitivo, non per nulla tre degli ultimi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/CostantiniRok.jpg Rok Cup – Nord Ovest – Lonato report: Zanchi e Vantini fan valere l’esperienza