Doppio weekend a Viterbo ed il girone Ovest è subito entrato nel vivo. Tra i protagonisti della giornata ci sono i vincitori, Baldi (Mini Rok), Calafato (Junior Rok), Geltrude (Rok), Cinti (Super Rok) ed i commissari tecnici. Proprio i commissari CSAI hanno lavorato sia prima delle gare, sostituendo marmitte, bobine ed altro materiale tecnico, sia al termine delle finali. Il motore di ciascun vincitore è stato verificato in modo accuratissimo e tutto è risultato conforme.

MINI ROK – La finale è divertente e contrappone i due compagni Alessio Baldi e Lapo Nencetti. I due lottano correttamente per tutta la gara e terminano nell’ordine. I punti raccolti con il secondo posto, ed il terzo in pre-finale, valgono a Nencetti la testa della classifica provvisoria. Ottimo anche il fine settimana di Francesco Comanducci, terzo in finale, e vicinissimo al gruppetto dei primi, con 71 punti. La corsa al successo si preannuncia vivacissima tra un gruppo di Mini Rok molto bravi e corretti.

JUNIOR ROK – Il campione della Mini Rok 2009 Gigi Calafato non sbaglia il colpo ed approfitta dell’assenza del vincitore della prima prova, Leonardo Pulcini, per scappare in testa alla classifica. Calafato fa sua pole, pre-finale e finale, ma gli avversari non stanno a guardare e combattono. In particolare Matteo Desideri e Juri Passa non perdono la scia del leader in finale e sperano sino alla fine in un errore di Calafato, che non arriva. Luca Innocenzi parte male dalla prima fila e resta invischiato nella difficile bagarre del gruppo, con Cosimo Papi per nulla disposto a cedere la quarta posizione. Da segnalare la prova del Rookie Rok Marco Marchetti, che si sta facendo le ossa senza commettere errori.

ROK – Una carambola nelle prime battute della pre-finale toglie di scena Federica Scarscelli e Davide Agnoli, protagonista di un “capriola” senza conseguenze. In pre-finale e finale Riccardo Geltrude detta legge, al debutto nella Rok il toscano impressiona per la rapidità con cui si adatta al mezzo, nuovo per lui. Cristiano Colafrancesco resta al palo al via della finale e lascia campo libero a Geltrude. Spettacolare più che mai è il confronto che vede Matteo Perugi opposto a Francesco Mancini, Arianna Armati, Fabio Bertini Giacomo Carloni e Stefano Palluzzi. E’ il debuttante nella Rok Mancini che emerge alla distanza e nelle fasi finali di gara si prende con merito il secondo posto. Prorpio sul finale è la tenace Lady Armati a vacillare sotto gli attacchi di Perugi, terzo, e del rimontante Carloni. Degna di nota è la prova del giovane Palluzzi, Rookie nella Junior Rok nel 2011 ed oggi tra i migliori. Con la grinta che la contraddistingue Arianna Armati guida la classifica del girone davanti a Matteo Perugi.

SUPER ROK – L’arrivo di Riccardo Cinti determina l’innalzamento ulteriore del livello della Super. Cinti si presenta conquistando la pole position davanti al giovane Daniele Bartoletti. In pre-finale la gara si chiude con un quartetto composto da Cinti, Bartoletti, Gnudi e Petrossi, racchiusi in un secondo. La finale si decide al via, con Cinti che scappa deciso e Bartoletti che frena gli inseguitori Gnudi e Petrossi. Per il vincitore della prima prova Gnudi passare il giovane Bartoletti non è cosa semplice. Il sorpasso avviene a pochi giri dal termine, quando Cinti è già lontano ed a Gnudi non resta che consolidare la seconda posizione ed il primato in classifica. Proprio le ultime tornate fanno registrare la crescita di Petrossi, che infila Bartoletti, conquista il podio ed è primo tra gli Elite. Sempre a proposito di Elite 30, danno il meglio di se Riccardo Viviani, Maurizio Spoleti, Antonio Montruccoli ed Enrico Barsotti. Tutti coinvolti nella lotta per i punti. Con il secondo posto, come detto, Gnudi prende un ulteriore vantaggio in classifica su Bartoletti e Petrossi.


Stop&Go Communcation

Doppio weekend a Viterbo ed il girone Ovest è subito entrato nel vivo. Tra i protagonisti della giornata ci sono […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/cintirik.jpg Rok Cup Italia – Doppio show a Viterbo nel girone Nord Ovest