La Rok Centro arriva al rush finale passando attraverso l’importante tappa di Corridonia. Sul tracciato marchigiano si è corso grazie al patrocinio della Vortex che ha finanziato la gara, infatti ai nastri di partenza si sono presentati soltanto piloti del campionato Rok by Vortex.

La Vortex, con una decisione estremamente importante e lungimirante, mirata a tutelare solo gli interessi dei suoi piloti, ha deciso di far gareggiare le proprie categorie come giusto che fosse, ed ha supportato il promoter della pista in modo diretto.

La gara, sotto il profilo squisitamente sportivo non ha deluso le aspettative, i piloti hanno dato spettacolo ed oltre ai vincitori Gnudi (Rok) e Petrossi (Super), si è assistito ad un interessante spettacolo con classifiche finali ancora apertissime, che lasciano presagire una grande bagarre in occasione dell’impegno finale a Siena.

Nella Rok, Gnudi (punti 179) centra la pole, la pre finale e la finale, non dando mai l’impressione di trovarsi in difficoltà. Alle sue spalle, a spianare la strada al secondo posto di Perugi (punti 172), c’è lo sfortunato stop di Del Brutto (punti 87) al via della pre finale, così come ad agevolare la rimonta del capo classifica Davide Agnoli (punti 179) è anche l’out di Federica Scarscelli, rientrata dalla Super Rok.

Sul traguardo finale Gnudi, Perugi e Agnoli giungono in querst’ordine, proprio loro, i protagonisti del campionato che si giocheranno il tutto per tutto nella finalissima di Siena. A metter loro ancor più adrenalina ci potranno essere Del Brutto (punti 87), la lady Scarscelli e Stefani (punti 96).

Gnudi, Perugi e Agnoli hanno dimostrato anche in questa occasione di avere caratteristiche diverse, ma tutti e tre, indipendentemente da come andrà a finire il campionato, meritano ed hanno qualità per vincere questo importante e spettacolare girone, correndo sempre con maturità e correttamente.

Nella Super Rok, assente Mordini (punti 138), Sciarra (punti 164) e Vanelli (punti 143) hanno fatto di tutto per contendersi il primato in classifica e alla fine della giornata è stato proprio Mr Speedy, alias Andrea Sciarra, a confermarsi leader di classifica, con Vanelli in seconda posizione.

La pole l’ha fatta Ercoli ed il giovanissimo talento romano si è imposto anche in pre finale.

In finalissima, nel primo convulso giro di lancio, è successo di tutto, Ercoli si è dovuto fermare a causa  della candela e le prime battute di gara hanno visto Sciarra, Petrossi (punti 108) e Graziani battagliare vivacemente per la leadership. Proprio nei sorpassi e controsorpassi che si sono susseguiti, tra i tre ha avuto la peggio Graziani, finito sullo sporco e scivolato in fondo alla classifica.
Petrossi ha approfittato della situazione ed è scappato al comando guadagnando quei pochi metri che gli hanno permesso di chiudere sotto la bandiera a scacchi davanti a Sciarra. Terzo è arrivato Jacopo Vanelli, anche lui al termine di una intensa gara in cui è stato impegnato da Popoff (punti 25) e resistendo agli attacchi portatigli sul finale da Graziani.

Adesso non riamane che l’elettrizzante appuntamento sul tracciato di Siena l’8 agosto, sono aperte le scommesse!


Stop&Go Communcation

La Rok Centro arriva al rush finale passando attraverso l’importante tappa di Corridonia. Sul tracciato marchigiano si è corso grazie […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Rok11.jpg Rok Cup Italia – Corridonia report: Vincono Gnudi (Rok) e Petrossi (Super). Classifiche apertissime, finale thrilling a Siena…