E’ Homestead ad accogliere il primo round della Rok Cup USA, disputatosi lo scorso weekend. Il programma ROK Cup USA, che regala grande entusiasmo fra gli appassionati, ha visto il suo primo round concludersi con gare molto competitive svoltesi con meteo perfetto. Il format della gara che ha dato il via al programma ROK Cup USA, presso il circuito di Homestead, prevedeva due prove. I partecipanti delle quattro categorie Rok hanno colto al volo la possibilità di gareggiare a Homestead per guadagnarsi un set di gomme MG, inoltre i vincitori di fine anno fra coloro che si iscrivono alla Rok Cup USA Championship vinceranno un viaggio per partecipare alla Finale Internazionale Rok.

Mini Rok: Già famosa per l’affidabilità del motore che offre, ad alti livelli, la categoria Mini Rok è all’altezza della propria reputazione. Ricardo Villasmil ha segnato con 50.792 le qualifiche di sabato, in una gara, competitive per tutto il week end, dove le distanze fra un pilota e l’altro non superavano i 0.154 di secondo. Sfortunatamente Villasmil non è stato baciato dalla fortuna per il resto dell’evento fino alla Finale. Le stelle del giorno sono state Tyler Gonzalez e Derek Carmenate, che si sono contesi il primo e il secondo posto per tutta la fase finale, trascinando con loro la new entry della Mini Rok , Sebastian Montoya. Al traguardo si sono succeduti Gonzalez con un 0.055 di secondo su Carmenate e Montoya, al completamento del podio.

Sulla stessa stregua le qualifiche della domenica, che hanno regalato grandi emozioni per 8 lunghissimi minuti. Alla fine è Montoya a strappare la pole di soli tre decimi a Carmenate, ma in tutte e tre le gare a salire sul podio è Gonzalez. La Finale di domenica ha regalato gli stessi brividi del giorno precedente, con Gonzalez che per tutti i 20 giri ha lottato contro Carmenate per guadagnarsi il primo posto. Ed è ancora Gonzalez a tagliare il traguardo con un vantaggio di soli 0.192 di secondo, segnando così la doppietta del fine settimana.

Rok Junior: La Rok Junior ha accolto sia i conosciuti Rokkers del programma FKCS che nuovi arrivati rendendo la gara molto più eccitante. Ad iniziare dalle qualifiche di sabato, dove quatto piloti si sono contesi il primo posto per tutta la sessione a soli due decimi l’uno dall’altro. Il vincitore della Pole è Christian Munoz, seguito subito dopo da Juan Manuel Correa, Derek Sobel e Jordan Perry. Perry ha dimostrato di avere una buona velocità rispetto a Munoz in tutte le gare, preparandosi così per la Finale. Dopo una lotta fra i quattro Perry, Munoz, Correa e Sobel alla fine è Perry a portare a casa il meritato premio, con Correa secondo e Munoz terzo.

La domenica non ha smentito le premesse, con Munoz sempre più veloce e Perry allontanato per soli 0.025. Munoz ha colto la palla al balzo nelle prove per iniziare al meglio la Finale. Dopo di lui Sobel e Perry che hanno dovuto stringere i denti per tutta la gara finita con Sobel secondo e Perry terzo, regalandoci un finale di gara entusiasmante. Tuttavia, nella Finale Perry non ha avuto la fortuna di poter continuare la sua lotta a causa di un problema tecnico che lo ha visto ritirarsi dal traguardo. Prima di lui anche Correa è stato toccato dalla sfortuna, lasciando a Sobel, Matt Thomas, e Michael DeQuesada la contesa del titolo. Alla fine è Sobel a guadagnarsi la vittoria, in grande vantaggio sugli altri concorrenti, con Thomas al secondo posto e De Quesada terzo.

Rok Senior: Sin da subito Christian Toro e Carlos Duenas, piloti di casa a Homestead, hanno tratto vantaggio dalle loro conoscenze, mantenendo alti gli onori durante tutto il weekend. Nelle qualifiche di sabato Toro si è guadagnato la pole con Duenas secondo e Sven Nicolas Schele terzo. Toro ha mantenuto il primo posto in tutte le qualifiche con Konrad Czaczyk vincitore di un round e la seconda posizione e Duenas la terza. In Finale è stato però Duenas il leader del gruppo durante la seconda metà di gara dopo che Toro ha avuto un problema di catena e si è ritirato. E’ Czaczyk a contendersi il podio contro Schele, guadagnandosi il secondo posto con Schele terzo.

Czaczyk ha continuato la sua azione vincente la domenica, vincendo la Pole nelle qualifiche per soli 0.165 su Toro, con Duenas terzo. Nelle prove Czaczyk si è battuto a lungo fino a gareggiare in testa al gruppo nella fase finale di gara, seguito da Duenas e Schele. In Finale il re del giorno è Czacyk vincendo per un solo secondo e mezzo su Joffrey Amaya, e Duenas a completare il podio.

Rok Master : La categoria Rok Master ha portato aria nuova e frizzante mettendo alla prova i piloti in una brillante competizione. Mike Contreras ha dettato il passo in tutto il week end vincendo le qualifiche su Peter Pestrano e Leslaw Czaczyk. Anche nelle prove si è ripetuto lo stesso scenario, offrendo una fase finale di gara molto coinvolgente. Messo a dura prova per tutta questa Finale di 20 giri è Contreras a guadagnarsi il titolo contro Pestrano e a portarsi a casa il set di gomme MG.

Anche nella gara di domenica Contreras ha continuato la sua sfida come l’aveva lasciata il giorno prima, al top. Ha ripetuto la sua grande performance nelle prove, con una partenza spettacolare, tuttavia Rodrigo Ospina ha trovato la velocità corretta per mettere Contreras in difficoltà. Dopo una prima sfida in Finale Ospina si ritira presto lasciando a Contreras l’onore di gara e permettendogli così di siglare la sua doppietta. Dopo il primo round della Rok Cup USA sarà la volta di Orlando, dove si disputerà dal 17 al 19 maggio il secondo round presso l’Orlando Kart Center, dopodiché toccherà all’Anderson Race Park dove si correrà la Rok Cup USA su prova singola a Palmetto, prima di ritornare ad Homestead dal 21 al 23 giugno e ancora ad Orlando dal 26 al 28 luglio.


Stop&Go Communcation

E’ Homestead ad accogliere il primo round della Rok Cup USA, disputatosi lo scorso weekend. Il programma ROK Cup USA, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/606_769.jpg ROK Cup – Il South Florida Facility ha accolto una folta lista di partecipanti