E’ stato un appuntamento carico di emozioni e non privo di colpi di scena quello di Rieti. La pista La Mola è stato il perfetto crocevia di ben tre gironi Rok: Centro e Centro-Sud Est e Ovest. Tanti protagonisti con diversi interessi di campionato, ma tutti arrivati sull’impianto di Rambo per vincere! Ecco le cronache.

60 MINI ROK – In qualifica Matteo Iacone (CSE) fa vedere che questa è la sua giornata e sigla la pole davanti a Di Placido (CSE). La pre finale è e la finale sono entrambe terreno di conquista per Iacone. Il pilota abruzzese deve controllare due rivali molto tenaci in finale, Di Giannantonio (CSE) e Dantoni (CSE),quest’ultimo autore del miglior giro in finale. Primo del girone Sud Ovest è Castelli, quarto assoluto, ma più attardato rispetto ai primi.

JUNIOR ROK – E’ subito lotta in qualifica tra Poli (C) e Iacovacci (CSE). In pre finale Poli non ha rivali, grazie anche ad un non facile avvio di Iacovacci, costretto ad inseguire. Giannini (C), quarto, controlla Centioni (CSO) e Taschini (CSO). In finale il tanto atteso confronto tra Iacovacci e Poli sfuma subito. Alla prima curva, nella bagarre, Poli viene spedito largo e perde il treno di testa. Iacovacci ha così la strada spianata verso il successo. Poli risale dal fondo e nella foga del recupero, in lotta per il podio con Verrocchi, sbaglia e compromette il risultato. Giannini (C) concretizza le ottime prestazioni sino ad oggi mostrate con un meritato secondo posto. Taschini (CSO) conquista il podio e si conferma tra i più veloci in pista. Carloni (C) e la Lady Brisdelli (CSE) seguono a breve distanza.

ROK – La Rok, per causa di forza maggiore, perde ancor prima di iniziare alcuni protagonisti quali Agnoli, Bellini, Elia e Federica Scarscelli. In pista si danno battaglia Spallone (CSE), vincitore della pre finale, la rientrante Chiara Felici (C) ed il capoclassifica Perugi (C). In finale Perugi non sbaglia la partenza, unico suo punto debole sino ad oggi, e vola verso il secondo successo stagionale. Alle sue spalle è lotta aperta tra la Felici e Spallone, con quest’ultimo che la spunta dopo un bel duello. La classifica si chiude con un bellissimo terzetto di Lady Rok nelle prime cinque posizioni. Arianna Armati (CSO) e Nicole Galasso (CSO) sono, rispettivamente, quarta e quinta.

SUPER ROK – Caponi (C) conferma il pronostico e vince la Super. Aldilà delle apparenze, per il campione tricolore non si tratta di una passeggiata. A dare filo da torcere a Caponi ci pensa Emiliano Cervoni (C), sempre in scia del leader e pronto ad approfittare di un errore, che non si verifica. Molto veloci sono stati i due giovani, Ercoli (CSO) e Di Folco (CSE). Per loro la finale ha avuto un esito opposto, il primo ha raccolto un bel podio, Di Folco è stato fermato da un banale inconveniente. Molto forte è andato il grintoso Over 35 Petrossi (C), ripresosi perfettamente dopo l’incidente di Viterbo.

Nella foto, Lorenzo Caponi esulta per l’ennesima vittoria a Rieti nella Super Rok

* La vigilia della gara è stata turbata (oltre che dal caso Bartoletti/Appolloni, di cui abbiamo già ampiamente argomentato), anche dalla notizia del malore occorso al signor Mattei, papà di Diego, e punto di riferimento del Team Extream. A lui va l’ideale abbraccio di tutto il paddock della Rok e il più sincero augurio di una pronta guarigione.

LEGENDA
C= Centro
CSE = Centro-Sud Est
CSO= Centro-Sud Ovest


Stop&Go Communcation

E’ stato un appuntamento carico di emozioni e non privo di colpi di scena quello di Rieti. La pista La […]

Rok Cup – Gironi Centro-Sud, Rieti: Vittorie a Caponi, Iacone, Iacovacci, Perugi