Lo sprint finale della Rok Nord è partito. Anzi, esattamente, avrà inizio questo week-end sulla pista Azzurra di Jesolo. Sulla bella pista veneta è atteso, finalmente, un week-end di sole e caldo ed in questo contesto i Rokker del Nord disputeranno la settima prova del loro girone. Dopo Jesolo ci sarà l’atteso appuntamento con la notturna di Lonato, che chiuderà la stagione “regolare”, prima del gran finale di Siena, con la Rok Cup Italia. In queste due gare in molti si giocheranno molte chance per puntare al vertice.

Mini ROK. Cicognini (210) ha preso il passo giusto nelle ultime gare ed ha guadagnato la testa della classifica ai danni di Massa (159) e Sciarra (154). Nonostante i punti presi da Cicognini negli ultimi tre appuntamenti, ed il periodo non proprio favorevole per Sciarra e Massa, i giochi sono tutt’altro che chiusi. Proprio nella gara corsa a Jesolo, fu Cicognini ad annientare la concorrenza con una bella vittoria davanti Guidetti e Sciarra, ed iniziò la sua scalata al vertice.

Junior ROK. Dopo un avvio fulminante, il leader di classifica Liana (215), ha avuto una flessione negativa nelle ultime due gare. Gli inseguitori, in primis, Durante (183) e Greco (184) hanno recuperato terreno sul leader, pur restando ancora lontani dalla testa. Liana, a Jesolo, due mesi fa, vinse in modo formidabile, precedendo il compagno di squadra Basso (98). Proprio quest’ultimo, potrebbe accorrere in aiuto di Liana in questa seconda gara di Jesolo, nel tentativo di togliere punti ai diretti inseguitori. Dal canto suo, Liana, dovrà puntare al successo per spengere ogni velleità dei pericolosi rivali.

ROK. Gaglianò (242), con il successo di due settimane fa alla 7 laghi, ha messo in chiaro che non intende correre rischi nella corsa al titolo del Nord. Oddoero (182), unico in grado di impensierire il leader, non sembra essere per nulla arrendevole e scenderà in pista a Jesolo per ripetere la bella vittoria di Aprile. Rabaglia, quarto in classifica, correrà tentando di sottrarre il terzo posto a Bonfanti (150). Un impegno, questo, non facile, considerando la combattività del giovane iscritto al Rok Talent. Per Rabaglia c’è anche l’importante leadership nello Special Trophy Elite 30, davanti all’avversario diretto Chiari.

Super ROK. Il confronto tra Zani (212) e Vantini (189) è equilibratissimo ed avvincente. I due formidabili piloti, Zani e Vantini, sono gli unici a potersi fregiare della doppia vittoria nella Rok International Final. Soltanto questo fa comprendere la caratura del confronto a cui si assiste nella Super Rok Nord. Proprio il leader di classifica Cristopher Zani sta affrontando in questi giorni, sull’autodromo di Vallelunga, uno speciale stage con la Formula Abarth, chiamato dalla Ferrari Driver Accademy e dalla ACI-CSAI. Al stage, che comprende attività in pista, in palestra ed altro ancora, partecipano altri Rokker DOC, quali Gabriele Volpato, Francesco Iacovacci ed il pilota Vortex Alessio Piccini. Ad impensierire la coppia di testa ci sono un nugolo di Rokker fortissimi e combattivi che potrebbero inserirsi nella bagarre di vertice, facendo pendere la bilancia favore de l’uno o dell’altro. I nomi dei Rokker in questione sono: Salmaso (170), Costantini (155), Basiliotti (150), D’Abramo (150), Imberti (125), Bensi (112) e Clerici (107).

Shifter. L’equilibrio nella Rok con il cambio è enorme. A Fontana (196) non sono bastate tre vittorie ed un terzo posto per scrollarsi di dosso il tenace Bonacina (177). Fontana, dopo la sfortunatissima prova di Castelletto, in cui è stato messo ko per due volte da avversario molto aggressivi, deve ricostruire tutto. Bonacina si presenterà a Jesolo più determinato che mai, su di un tracciato in cui ha già fatto vedere che può puntare al successo.


Stop&Go Communcation

Lo sprint finale della Rok Nord è partito. Anzi, esattamente, avrà inizio questo week-end sulla pista Azzurra di Jesolo. Sulla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/644_811.jpg ROK Cup – Girone Nord: A Jesolo inizia lo sprint!