Splende il sole sulla Rok Final! Oggi i Rokker hanno vissuto un’intensissima giornata di gare con manche a ripetizione. Tante gare hanno garantito fiumi di emozioni e colpi di scena.

SUPER ROK. Nella manche A-B si è confermato il poleman Imberti, capace di regolare Caponi D’Abramo e l’Elite Baselli. Vantini si è imposto in una tiratissima manche C-D, in cui si è assistito al clamoroso stop del giovane italiano Ercoli. Ottimo secondo è stato Russo che ha preceduto il campione in carica Zani e l’altro italiano Costantini.

Imberti si è ripetuto anche nella sua seconda manche, la A-C, precedendo il temibile Vantini, dopo un duello risoltosi all’ultimo giro. Nella B-D ercoli (Ita) si è rifatto della sfortuna avuta ad inizio giornata ed ha battuto un tenacissimo Bensi, rimasto in scia al leader sino al traguardo. Più staccati hanno chiuso Zani e l’Elite 30 Baselli (Ita).

Nella manche A-D Imberti ed Ercoli hanno fatto vedere un antipasto dello show che potremo vedere in finale. Ercoli ha avuto la meglio nelle ultime curve, dopo un bello scambio di posizioni. Villa Zanotti ha vinto di forza la manche B-C su di un brillante Costantini (Ita).

JUNIOR ROK. Il sudafricano Liebenberg ha avuto la meglio sull’italiano Di Cori, i due polacchi Szyszko e Brzezinski e l’altro italiano Baldi nell’incontro tra gruppo C e D. La manche A-B se l’è presa nettamente Durante, il quale ha preceduto la sorpresa cinese Ye Yi ed il francese Elpitiya. Nella manche del pomeriggio, A-D, Albanese si è rifatto del crash mattutino vincendo davanti a Krencisz. Durante nella B-C non ha problemi con Szyszko ed Elpitiya.

ROK. Una vecchia conoscenza della Rok, l’elvetico Bar si è preso la manche A-B. Marcucci (Ita) è giunto secondo davanti all’uomo della pole Aldera (Ita). Nella manche A-C Aldera si è ripreso la leadership, vincendo davanti al Rok Talent 2011 Gaglianò (ita) ed alla Rooker dai capelli biondi, la ceca Gabriela Gilkova.

Asaa dalla Norvegia mette un’ipoteca sulla prima fila della pre-finale di domani, vincendo l’incotro B-C e Frankowski (Pol) non ha avuto particolari problemi a chiudere al secondo posto, precedendo il norvegese Hallerud. Il velocissimo elvetico Bar, autore del best lap in gara, si vede relegato al nono posto dopo un’escursione nella lotta per il terzo posto.

La palma del più duro tra i duri della giornata se la merita il giovanissimo italiano Cutrupi, reduce da un pauroso cappottamento in cui è rimasto coinvolto ieri (17 Ottobre). Cutrupi non si è arreso ed un po’ malconcio ha voluto prendere il via alla Rok International Final.

ROK SHIFTER. C’è stato poco da fare contro Bonetti (Ita) nella Rok con il cambio, il quale ha vinto nettamente entrambe le manche. In entrambe le gare ha chiuso al secondo posto l’altro bresciano Cioffi e terzo è arrivato il bravo polacco Glowacki. Tonioli ed il russo Pukolv hanno chiuso, rispettivamente, quarto e quinto entrambe le manche.

MINI ROK. Cicognini non teme Bin Abdul nella manche A-E, terzo è l’unico Rok Talent in gara nella Mini, Sciarra. Il danese Mads è primo nettamente nella B-D su Marseglia e Abrusci. Serravalle riesce a mettere un freno all’incontenibile Cicognini, il quale chiude secondo, precedendo Grigorev. Bin Abdul fa il bis nella manche B-E su altri due favoriti al successo finale, Abrusci e Marseglia.


Stop&Go Communcation

Splende il sole sulla Rok Final! Oggi i Rokker hanno vissuto un’intensissima giornata di gare con manche a ripetizione. Tante […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/718_903fftyh.jpg Rok Cup – Al via l’International Final! Oggi le manches