Ottanta piloti si sono presentati al via dell'ottava prova del Campionato regionale karting della Campania, disputatasi in notturna sui 1700 metri del Circuito del Sele di Battipaglia, un ottimo numero per la ripresa dell'attività in regione dopo la sosta estiva. L'alternanza del meteo ha reso la giornata di gare ancora più interessante, con la pioggia che ha caratterizzato la mattinata, il sole le prove di qualificazione e di nuovo la pioggia le gare serali.

Nella 60 mini è bravo Paparo ad approfittare delle prime gocce di pioggia cadute sul percorso e che portano Vigorito a sbagliare nell'ultima curva, quando è in testa, lasciando passare il napoletano. Terza piazza per Innocenzo che precede Di Pietro e Busiello. Nella 100 Junior è Romano a vincere, mentre Raia si aggiudica nettamente la KF3 e Borghese la KF2. Nella 125 ICC, Stanco fa il vuoto sull'acqua precedendo sul traguardo Feola, autore di un bel recupero. Terzo F. Bifulco che precede Celenta, in lotta per il titolo regionale con la Citro, solo ottava.

Nella 100 Club vittoria importantissima in chiave campionato regionale per Luigi Piccolo che approfitta del ritiro del suo avversario ed omonimo Carlo Piccolo. Secondo Petillo, terzo Napolitano. Nella 125 Club è Minutolo a prendere la testa della gara nei primi giri per poi ritirarsi e lasciare campo libero a Covino che domina su Izzo, partito in ultima fila, e De Luca. 100 TL nelle mani di Franzese che si aggiudica la gara su Di Maio e Pontillo, mentre Ferrentino è abile ad approfittare della lotta tra Fattorusso e Di Fiore per aggiudicarsi la 125 TL. Il prossimo appuntamento sulla Pista del Sele è per 12 ottobre con la prima prova del Trofeo Fiordelisi.

Nella foto, Covino (100 Club) in azione


Stop&Go Communcation

Ottanta piloti si sono presentati al via dell'ottava prova del Campionato regionale karting della Campania, disputatasi in notturna sui 1700 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/COVINO-125-CLUB.jpg Regionale Campania – Paparo, Raia, Romano, Covino, Stanco, Borghese e Piccolo sugli scudi nella notturna del Sele