La categoria della 60cc, quella di primo accesso agonistico per i ragazzini dai 7 ai 12 anni che sognano di arrivare in Formula 1, è tra le più spettacolari nel mondo del karting. Ne è certo, a giusta ragione, il pubblico che ha occupato ogni posto disponibile, nella tribuna che si affaccia sui 1250 metri del Circuito

Internazionale La Conca, sede oggi del Trofeo Nazionale 60 Mini e della Coppa CSAI 60 Baby. I 143 piloti verificati, provenienti da tutta Italia, sono stati scremati in 34 per ognuna delle due categorie, al termine delle manches di qualifica che hanno tenuto banco per tutta la giornata di ieri, fino alla mattinata di oggi. Le gare finali, disputate nel pomeriggio, hanno quindi espresso il meglio del vivaio nazionale: tra i "pulcini" del Motorsport italiano è caccia all’erede di Tonio Liuzzi, il pilota della Toro Rosso F.1 che conquistò questo stesso titolo nel 1993.

Ad accendere maggiormente l’entusiasmo è stata la 60 Mini, categoria più numerosa con 105 presenti a Muro Leccese. Inizialmente, la testa è stata presa dal palermitano Giuliano Niceta (Lenzo-Lenzo), che si è poi alternato al comando con il frusinate Piero Partigianoni (FA Kart-Vortex). Del duello molto acceso tra i

due hanno però approfittato i piloti a seguire, che nella seconda parte della gara hanno recuperato, fino a comporre una scia di ben cinque piloti, pronti a sferrare l’attacco finale. Da questi è emerso l’undicenne reggiano Federico Savona (Tony-Vortex), che nel turbinio di sorpassi degli ultimi giri ha scavalcato i primi

due per avviarsi al traguardo da vincitore, seguito dal pescarese Alessio Santilli (Tony-Vortex) e dal siciliano Salvatore Alferi (Top-Vortex). Primo dei pugliesi è stato l’undicenne pilota di Nardò (LE) Adriano Albano (Intrepid-Vortex), giunto al 15. posto.

La 60 Baby ha avuto un dominatore netto: Remigio Garofano, napoletano di 7 anni che corre su Top-Comer, si è imposto sia nella prefinale che nella finale, prendendo velocemente un consistente vantaggio sugli avversari. Alle sue spalle, il siciliano di Caltanissetta Angelo Giannone (Top-Comer) è risalito bene dalla

terza fila di partenza, scavalcando il salernitano Kiko Pagano (Top-Comer) che si è classificato terzo. Tra i piloti della regione, il migliore è stato Alex Irlando (Top-Comer), che ha ottenuto un incoraggiante sesto posto.

Nella foto, Federico Savona (Tony-Vortex)


Stop&Go Communcation

La categoria della 60cc, quella di primo accesso agonistico per i ragazzini dai 7 ai 12 anni che sognano di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/44-Savona.jpg Muro Leccese: A Savona e Garofano i titoli “Mini” e “Baby”