Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del presidente della Federazione Italiana Karting, Giuseppe Nolè, a tutti i soci, licenziati e amici delle quattro ruotine tricolori.

«Nell'approssimarsi della pausa estiva, ritengo doveroso stendere un comunicato informativo sul momento "della nostra Federazione". E' passato, come tutti sapete, un semestre travagliato, durante il quale si è realizzato, con varie vicissitudini, uno stravolgimento della composizione del Consiglio attraverso le dimissioni di sette suoi componenti eletti. Cinque di essi sono stati prontamente sostituiti attraverso le procedure previste dallo Statuto, sicché il Consiglio Nazionale è pienamente operativo. In un contesto difficile, gli organismi amministrativi si sono fatti carico di gestire in maniera rigorosa tutta l'attività delegata (gestione delle licenze, dei campionati ed attività sportive in generale) e quella di ordinaria amministrazione dell'associazione. Collateralmente, il Consiglio, cogliendo l'occasione delle scadenze per le proposte di modifiche ai Regolamenti CSAI per il 2009, ha attivato un'intenso processo di coinvolgimento di tutte le componenti del karting che ha prodotto un'esito straordinario in termini di partecipazione e di proposte. In tanti hanno sentito l'esigenza di contribuire alla formazione di un corpo regolamentare per un 2009 più adeguato alle esigenze del nostro sport.Sono giunti suggerimenti dai costruttori (BIREL, TONY KART, MAXTER, PAROLIN, VEGA), dalle Delegazioni Regionali, dai Karting Club, dai Consiglieri della Federazione, dagli uffici FIK e da questo Presidente e da soci singoli. Pur nella ristrettezza dei tempi, tutte le proposte, nessuna esclusa, sono state doverosamente vagliate e, nei limiti delle compatibilità, sono state approvate nella seduta del Consiglio dello scorso 12 luglio. Il progetto è stato trasmesso alla S/Commissione Karting per quanto di competenza. E' bene precisare che il lavoro è stato preceduto ed ha tenuto conto delle indicazioni emerse nell'Assemblea Generale di Battipaglia del 20 giugno e nella riunione dei Delegati Regionali del giorno successivo. Quanto prodotto è stato dunque il frutto di un processo di intenso coinvolgimento e forte partecipazione democratica. E' questo il tratto che vogliamo che distingua la nostra Federazione nella fase che si è aperta col dicembre 2007.

In questi mesi è stata mantenuta ed accresciuta la presenza della FIK nelle maggiori manifestazioni in campo nazionale ed internazionale (Open, Campionati Italiani, Selezione del Campionato Europeo), anche attraverso un'apposita struttura di servizi e di accoglienza. Nelle ultime settimane, in specie nel consiglio del 12.7 u.s., è stata delineata la politica sportiva a medio termine imperniata sulle seguenti linee.

1) Riconoscimento dello status giuridico della Federazione attraverso l'istituzione della Lega Italiana Karting così come previsto dalle direttive del CONI-CSAI.

2) Rilancio del ruolo propositivo della Federazione nella gestione dell'attività sportiva attraverso l'istituzione delle "serie- campionati" con dinamiche tecnico-regolamentari snelle, appropriate anche alle esigenze territoriali specifiche.

3) Rafforzamento delle relazioni con l'autorità sportiva nazionale alla quale si richiede affiliazione e il riconoscimento quale soggetto maggiormente rappresentativo dell'associativismo kartistico e la definizione certa, e concordata, degli ambiti operativi.

4) Rafforzamento del ruolo di coordinamento ed indirizzo fra tutte le componenti del karting con l'istituzione di tavoli permanenti di consultazione con Costruttori, Organizzatori, Ufficiali di gara in genere ed Associazioni.

5) Rafforzamento della Federazione come centro di riferimento di servizi efficienti ed efficaci agli associati riducendo in limiti fisiologici il "costo burocratico" dell'attività sportiva (basti pensare agli oneri ed alle complicanze amministrative delle omologazioni, dell'approvazione di regolamenti tecnici e sportivi, delle autorizzazioni delle manifestazioni ed ai rigidi vincoli regolamentari connessi ed alla prolificazione di norme e disposizioni, leggi e leggine e comunicati non sempre coordinati tra loro).

6) Rilancio dell'attività sportiva con una sensibile riduzione dei costi specie nelle categorie promozionali di base (6-11 anni) con intenti sui quali, di recente, anche in incontri con i costruttori ed i più significativi organizzatori, si è registrato una sostanziale convergenza.

Forte e sentita è l'esigenza di una maggiore visibilità del nostro sport che, dal chiuso degli impianti, si deve anche aprire ai borghi ed alle città (così come avviene anche con l'automobilismo che riscopre il valore incentivante dei circuiti cittadini). Il primo passo importante di questo progetto politico – sportivo si è condensato nel pacchetto di proposte licenziate dal Consiglio Nazionale del 12.7.08 e trasmesso alla S/Commissione Karting.

In un momento nel quale si registra un drammatico calo delle licenze (circa il 30% negli ultimi quattro anni) e senza voler dire delle responsabilità che sono sin troppo chiare, forte e sentita è l'esigenza di un'effettivo rilancio dell'attività sportiva che è prerogativa primaria della Federazione, attraverso il coinvolgimento armonico di tutte le energie del karting che, a ragione, si identificano in noi.

Altro importante passaggio nella realizzazione del programma sportivo è costituito dalle deliberazioni di rimodulazione dei Campionati nazionali e regionali come serie della Federazione, del Trofeo Italiano classe 60 cc., Manifestazione Italiana della classe 50 cc. e Coppa delle Delegazioni Regionali. I nostri uffici stanno predisponendo i regolamenti tecnici e sportivi per avviare in concreto, anche attraverso contributi esterni di alta professionalità, il progetto complessivo da rapportare con l'istituzione CSAI, alla quale si richiede l'attribuzione dei titoli ai sensi della NSK2. Anche agosto sarà quindi un mese di intenso lavoro affinché, nelle prime settimane di settembre, si possa dare concretezza al programma i cui primi frutti dovrebbero cogliersi nell'anno 2009. Un grazie per l'attenzione ed un augurio di buone ferie a tutti».

Nella foto, Giuseppe Nolè (Presidente Federazione Italiana Karting)


Stop&Go Communcation

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del presidente della Federazione Italiana Karting, Giuseppe Nolè, a tutti i soci, licenziati e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/nole_valvibrata.jpg Lettera aperta del presidente Giuseppe Nolè a tutti i soci della Fik