Quattro giornate, duecento piloti, circa trenta gare e tre titoli internazionali in palio. Questi i numeri dell'evento che andrà in scena da domani a domenica sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno, teatro della Coppa del Mondo Karting per la classe regina col cambio (KZ1) in prova unica e l'ultimo round del Campionato d'Europa per KZ2 e KF3, che assegnerà i più prestigiosi e ambiti titoli 2007. Un triplo magico evento che accoglierà la vera "crema" del Karting internazionale nell'affascinante cornice posta ai piedi del Vesuvio, per uno dei più prestigiosi eventi motoristici dell’anno. Ecco dunque un opportuno vademecum (con tanto di programma, orari, albi d'oro ed elenco iscritti, vedi in fondo all'articolo) per capire quali saranno i protagonisti e candidati alla vittoria finale delle tre classi più importanti dell'intero panorama kartistico mondiale. Evento a cui Stop&Go non mancherà ovviamente, seguendo con la sua troupe tutte le fasi del weekend: dalle qualifiche alle batterie eliminatorie, per concludere con le finalissime e i podi delle tre classi.

Coppa del Mondo KZ1: Il titolo iridato riservato alla classe maggiore è assegnato in prova unica. Sono infatti solo i risultati che matureranno ai piedi del Vesuvio ad aggiudicare la Coppa del Mondo 2007. Il confronto in pista sarà così ancora più entusiasmante. I favoriti: Forè, Thonon, Toninelli, Manetti, Cesetti, Renaudie, Laudato, Piccini, Ardigò, Kozlinski, Mancinelli, Catt, Antonucci, Iglesias.

Campionato Europeo KZ2: Dopo le gare disputatesi ad Ugento (06/05) e Francia (26/06), quello di Sarno è il terzo e ultimo appuntamento della serie continentale riservata alla KZ2. Le lotte al vertice della classifica sono ancora apertissime e più di dieci piloti hanno ancora la matematica possibilità di vincere il titolo continentale. I favoriti: Carlton, Vasiliauskas, Meijers, Cattelan, Bleek.

Campionato Europeo KF3: E’ il più prestigioso campionato internazionale per la classe riservata ai piloti più giovani, addirittura dai 13 ai 15 anni di età. L’evento di Sarno rappresenta la Finale per aggiudicare il titolo continentale. All’evento clou campano partecipano solo i migliori 72 piloti emersi da tre gare di qualificazione che dal 13 al 15 luglio si sono disputate contemporaneamente in Belgio (qualificazioni per il Nord Europa), Repubblica Ceca (Centro Europa) e Francia (Ovest Europa). I migliori di ciascuna gara di qualificazione (21 dal Nord Europa, 26 dal Centro e 25 dall’Ovest) hanno acquisito il diritto di partecipare alla Finale di Sarno che assegnerà l’ambitissimo titolo continentale. I favoriti: Ceccon, Harvey, Villalba, Kouzkin, "Giaguaro Nero", Bailly.

Articolazione dell’evento: Quella di Sarno sarà una lunga maratona motoristica, in ciascuna delle tre classi in gara. Dopo due giornate di Prove Libere, in vista delle Prove di Qualificazione i piloti saranno divisi in serie di massimo 36 piloti ciascuna e ciascuna serie disputerà due sessioni da 10 minuti. La classe KZ1 è su due serie. La classe KF3 e la KZ2 saranno suddivise in tre serie.

Per giungere alla classifica finale delle Prove di Qualificazione delle tre classi gli ufficiali di gara dovranno prima analizzare i migliori tempi delle serie andando così a definire l’ordine delle serie. Ad esempio, nell’ipotesi di tre serie, la prima serie sarà quella in cui è stato ottenuto il miglior tempo in assoluto; la seconda con il primo classificato autore del miglior tempo dopo il migliore in assoluto; la terza con il primo classificato autore del 2° miglior tempo dopo il migliore in assoluto. Se il tempo segnato dal pilota più veloce della serie più lenta non è superiore del 101% al tempo segnato dal pilota più veloce della prima serie la classifica finale delle Prove Ufficiali vedrà l’ordine complessivo dei migliori tempi fatti registrare da ciascun pilota nella varie serie. Se, al contrario, il tempo segnato dal pilota più veloce della serie più lenta è superiore del 101% al tempo del pilota più veloce della prima serie la classifica avrà un’articolazione apparentemente più complessa. Ad esempio, nel caso di tre serie, al 1° posto sarà il pilota più veloce tra tutte le serie, al 2° il pilota più veloce della seconda serie, al 3° posto il pilota più veloce della terza, al 4° posto il pilota secondo classificato nella prima serie, al 5° posto il pilota secondo classificato nella seconda serie, ecc.

Al termine delle Prove di Qualificazione sarà dato il via alla lunga sequela di Gare di Qualificazione (Qualifying Heats) da corrersi sulla distanza dei 15 km (9 giri) per KZ1 e KZ2 e 10 km (6 giri) per KF3. Se i piloti qualificati saranno al massimo 36 disputeranno tutti tre gare di qualificazione con griglia di partenza definita sulla base della classifica delle prove di qualificazione. Se invece i piloti qualificati saranno almeno 37 sarà necessaria una suddivisione in gruppi di massimo 18 piloti ed ogni gruppo si misurerà contro tutti gli altri. Ad esempio, nel caso di quattro gruppi (come nella KF3, mentre la KZ1 sarà in tre gruppi) il primo classificato nelle prove di qualificazione andrà nel gruppo A, il secondo nel gruppo B, il terzo nel gruppo C, il quarto nel gruppo D, il quinto nel gruppo A, il sesto nel gruppo B, il settimo nel gruppo C, ecc. Ciascun gruppo correrà contro tutti gli altri per un numero massimo di 6 gare (A contro D; B contro C, A contro C; B contro D; A contro B e C contro D). Nel caso invece di cinque gruppi le gare di qualificazione saranno 10 (A-B; A-C; A-D; A-E; B-C; B-D; B-E; C-D; C-E; D-E). Per ciascuna Gara di Qualificazione sarà attribuita una scala di punteggi crescente. Al primo classificato sarà attribuito 0 punti, al secondo 2 punti, al terzo tre punti e così via. Al termine di tutte le Gare di Qualificazione sarà stilata una classifica generale ed i primi 28 classificati (34 nel caso di cinque gruppi) saranno ammessi direttamente alla Fase Finale. Le classi suddivise in massimo 4 gruppi disputeranno una Gara di Recupero riservata ai primi 34 piloti non qualificati che si contenderanno le ultime sei posizioni per accedere alla Fase Finale (riservata ai migliori 34 piloti).

La Fase Finale vedrà così la disputa di due gare con differente articolazione nelle varie classi. Nella KF3 si disputerà una Prefinale, sulla distanza di 15 km (9 giri) con griglia definita sulla base della classifica generale delle Gare di Qualificazione ed una Finale sulla distanza di 25 km (15 giri) e con griglia definita sulla base della classifica della Prefinale. Nella KZ2 si disputeranno Gara 1 e Gara 2, entrambe sulla distanza di 25 km (15 giri). La prima avrà lo schieramento scaturito dalla classifica generale delle Gare di Qualificazione, mentre la seconda vedrà lo schieramento sulla base della classifica finale di Gara 1. Come nella KF3, anche nella KZ1 si disputeranno Prefinale e Finale. La Prefinale sarà sulla distanza di 20 km (12 giri) con griglia definita sulla base della classifica generale delle Gare di Qualificazione e la Finale sulla distanza di 30 km (18 giri) e con griglia definita sulla base della classifica della Prefinale.

La partenza delle gare, sia di qualificazione che finali sarà da fermo per le classi dotate di cambio (KZ2 e KZ1) e lanciata per la KF3. In quest’ultimo caso i piloti dopo aver percorso il giro di formazione si allineano a velocità ridotta su due file in prossimità della linea di Start, il Direttore di Gara accenderà la luce Rossa e, accertata la correttezza della procedura, la spegnerà (come in F.1) e solo allora la gara potrà prendere il via. Se la procedura non sarà stata corretta viene azionata la luce Arancione e sarà necessario un nuovo giro di formazione.

Dal punto di vista della dotazione tecnica ciascun pilota potrà contare per tutto il week-end su un telaio e due motori, mentre un primo treno di gomme slick (da asciutto) potrà essere utilizzato nelle prove libere, un secondo treno per prove ufficiali e gare di qualificazione, un terzo treno per la fase Finale della manifestazione. Due treni da bagnato potranno invece essere impiegati dalle qualifiche alle finali.

Da notare, infine e a dimostrazione del ruolo della KZ1 quale classe di vertice della disciplina, che possono iscriversi alla Coppa del Mondo esclusivamente i piloti titolari del massimo grado di licenza internazionale ("A") o del grado immediatamente inferiore ("B") se in possesso di risultati significativi nelle stagioni precedenti in ICC (KZ2) e Super-ICC (KZ1).

Elenco iscritti Coppa del Mondo KZ1 

Elenco iscritti Europeo KZ2  

Elenco iscritti KF3

 

Programma orario  

 

"Live" result

 

Albi d'oro Coppa del Mondo KZ1-S-ICC-Formula C – Europei KZ2-KF3

Nella foto, Kevin Ceccon (Team Gandolfi) fra i favoriti nella KF3


Stop&Go Communcation

Quattro giornate, duecento piloti, circa trenta gare e tre titoli internazionali in palio. Questi i numeri dell'evento che andrà in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ceccon.jpg KZ1, KZ2, KF3. Al via da oggi a Sarno un weekend Mondiale!