Nelle ultime settimane il management della BMB ha definito gli ultimi dettagli legati alla nuova categoria KZ (con cambio di velocità), che andrà ad affiancare la già affermata TAG (monomarcia) a partire dalla stagione agonistica 2012 del trofeo Kart Grand Prix. In primo luogo sono state confermate le semplici linee guida del Regolamento, che di fatto prevedrà l’impiego del motore BMB omologato per la KZ con un apposito scarico; il regolamento consentirà la “preparazione” e la gestione dei motori come nelle classi Nazionali e Internazionali della KZ, manifestazioni alle quali potrà ovviamente anche partecipare.

Per quanto riguarda i telai, invece, è stata prevista grande libertà con la possibilità di utilizzare qualsiasi marchio e modello, anche con omologazione scaduta. Per quanto riguarda le gomme, infine, sono state scelte le Vega verdi, affidabili e facili da reperire. Di fatto la nuova categoria promossa dalla BMB si candida a divenire un riferimento per gli amanti del cambio di velocità, attualmente molto disorientati dall’assenza di programmi in grado di soddisfare le loro esigenze. Per quanto riguarda il calendario ufficiale, gli organizzatori hanno definito in questi giorni anche le date dei Campionati Regionali (delegati ad organizzatori locali), gare con contenuti agonistici inferiori rispetto alla main series, che completeranno il programma agonistico 2012.

Così Carlo Boscolo della BMB, stila il primo bilancio in questa fase di start-up del lancio della nuova serie: “La nuova KZ del Trofeo KGP completa la nostra offerta nei Trofei monomarca, affiancando nel segmento racing la collaudata KGP monomarcia. L’esigenza di ideare un programma per i piloti e i team appassionati del cambio di velocità, in particolare, nasce dal fatto che le varie categorie presenti sono male assortite, con norme poco stabili e hanno generato un mercato molto frazionato e non in grado di dare risposte all’altezza delle esigenze dei tanti appassionati. Quello che abbiamo pensato noi, invece, va proprio in questa direzione: offrire il contesto giusto a questi piloti per vivere la propria passione. Non abbiamo ideato un prodotto specifico quindi, ma semplicemente seguiremo le linee normative previste per la KZ, consentendo quindi ai piloti stessi di usare il medesimo materiale tecnico anche nelle gare Nazionali. Le vendite in questa fase ci stanno dando ragione e pensare a una categoria che possa contare oltre 50 piloti in breve non è affatto un’utopia, anche in considerazione del fatto che, in termini di licenziati, i potenziali utenti sono davvero molti. Ovviamente questa nuova categoria non significherà per noi trascurare la TAG monomarcia che, anzi, continua a crescere.”
 
Regolamento del Campionato KGP – KZ:
Età minima: 14 anni e 6 mesi
Saranno previste due classi: Under da 14 a 32, Over da 30 anni
Sarà previsto un Montepremi in denaro per i top 5 di entrambe le classi
Il campionato Nazionale sarà previsto in 8 Round, di cui l’ultimo con doppia gara. Sarà prevista anche una Finale Internazionale e 3 Trofei Regionali da 3 gare ognuno
Il format di gara prevederà: warm up, prove cronometrate, una manche di qualificazione e la Finale sulla distanza di 25 km


Stop&Go Communcation

Nelle ultime settimane il management della BMB ha definito gli ultimi dettagli legati alla nuova categoria KZ (con cambio di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/kgp2.jpg Kart Grand Prix – Parte bene la nuova categoria KZ