Il team Intrepid è salito nuovamente alla ribalta internazionale. Un anno dopo la vittoria della Coppa del Mondo in KF1 con “Koko” Kozlinski, infatti, lo scorso weekend la casa Veneta è riuscita a riabbracciare la vetta imponendo la sua tecnologia nella categoria più importante: la 125 cc. con marce. Vincitore di talento delle due prime gare di campionato a Ugento, Alessandro Manetti è arrivato in Francia (sul circuito di Varennes sur Aller) molto concentrato e determinato a confermare la formidabile potenzialità del suo mezzo.

La prima parte della corsa lo vedeva già ai primi posti della classifica. Detentore del 2° miglior crono dopo le prove ufficiali, vinceva una manche e si assicurava la pole position per la prima finale. “Ero carico di fiducia e consapevole della potenzialità del pacchetto kart-pilota – ha detto Manetti – anche se sono rimasto chiaramente un pò deluso per aver perso la pole durante le prove a cronometro per un solo millesimo di secondo, ma le manche di qualificazione hanno poi dimostrato che eravamo veramente sulla buona strada. Anche nel warm-up di domenica mattina sono stato molto veloce. Purtroppo, quando tutto sembrava filare liscio, in gara 1 il motore ha perso potenza e ho dovuto dare il 110% per rimanere nelle prime posizioni, salendo sul 3° gradino del podio. Poi in gara 2 ho conquistato definitivamente il titolo di campione d’Europa. Sono felice e soddisfatto di vedere che i miglioramenti apportati al kart hanno funzionato e che le nostre tecniche sono state premiate”. 

“È una bella ricompensa per tutti i membri dell’equipaggio – ha aggiunto patron Mirko Sguerzoni – in quanto lavoriamo incessantemente per migliorare sempre i nostri telai e rendere i prodotti Intrepid sempre più competitivi. Questo nuovo titolo internazionale è la dimostrazione delle nostre competenze nel karting”.

 

Compagno di Manetti, Roberto Toninelli sembrava partito per completare il trionfo Intrepid, ma non è riuscito nell’impresa. “Due settimane dopo aver vinto le due finali degli Open Masters italiani a Lonato – ha detto – sentivo che a Varennes avremmo potuto fare bene sopratutto nella seconda corsa. Sono partito molto bene dalla quarta posizione della griglia, riuscendo a rimanere al comando per tutto il primo giro. Poi sono stato affiancato da un avversario in staccata tamponato da un altro concorrente che non è riuscito ad evitarmi, così ho dovuto abbandonare la gara. Un vero peccato, perché la vittoria era veramente alla mia portata. Un successo che mi avrebbe permesso di salire sul podio finale del campionato. Intrepid ha comunque centrato l’obiettivo di diventare campione d’Europa ed è questo che dobbiamo ricordare del weekend!”.

 

Il titolo di Campione d’Europa KZ1 conclude una prima parte di stagione che ha visto brillare i colori Intrepid in molti paesi e in diverse categorie: i francesi Brandon Maïsano e Paul Fourquemin della scuderia Intrepid France, si sono imposti infatti nella KF3, mentre il britannico Scott Jenkins, vice-campione europeo e vincitore sempre su Intrepid della Monaco Kart Cup (categoria Junior) nel 2006, ha già vinto diverse corse in KF2. Nel suo primo anno in KF1, Mike Courquin si è piazzato invece sul primo gradino del podio in questa difficile categoria. Tanti risultati che ne richiamano altri eccellenti, per una scuderia che ha conosciuto una delle crescite più spettacolare degli ultimi anni … Nella foto, Alessandro Manetti (Intrepid Kart Technology) campione d’Europa in KZ1

Nella foto, Mirko Sguerzoni e Alessandro Manetti (Intrepid Kart Technology)


Stop&Go Communcation

Il team Intrepid è salito nuovamente alla ribalta internazionale. Un anno dopo la vittoria della Coppa del Mondo in KF1 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/INTREPID_MANETTI_SGUERZONI1.jpg Intrepid ancora sul tetto d’Europa: Manetti campione in KZ1!