Strepitosa tripletta del Tony Kart Racing Team a Macao! Il team di Prevalle si congeda da questo entusiasmante 2007 con un altro risultato da incorniciare: tutto il podio della KF1 si è infatti tinto di verde. Marco Ardigò ha concluso la sua stagione super centrando l’ennesima vittoria, seguito dal neo acquisto Matias Laine e da Gary Catt. Un finale che chiude una stagione certamente indimenticabile e che è festeggiato da un pubblico numeroso e competente che ha letteralmente preso d’assalto, con un festoso via vai le tende officina del Tony Kart Racing Team per salutare i suoi campioni.

Nella prefinale Catt ed il Kosmic di Bressan hanno dominato le prime tornate, poi, al 9° giro l’alfiere Tony Kart è costretto a fermarsi per un banale guasto. Bressan vola indisturbato in testa alla gara, sino all’ultimo passaggio, quando una panne ferma la corsa del Kosmic-Vortex numero 27.

Ad aggiudicarsi la prefinale è così Marco Ardigò, che con una condotta sempre precisa e acuta conquista la partenza la palo della finale. Bene anche i due giovani della Tony Kart-Vortex, Laine e Stevens, che guadagnano la seconda fila al termine di una gara che li ha visti in netta crescita per tutto il weekend.

Al verde dalla finale il Campione del Mondo guizza via, sostenuto da un mezzo perfetto, Ardigò sfrutta al meglio la pista sgombra e stacca il gruppo. Alle spalle del battistrada ad accendere l’entusiasmo del pubblico ci pensano i due inglesi Stevens e Catt, assieme all’altro Tony Kart di Laine. Purtroppo al 14° passaggio Stevens si ferma e lascia via libera ai compagni Catt e Laine, che si giocano il podio alle spalle dell’irraggiungibile Marco Ardigò.

Sul finale di gara Laine, avendo chiesto meno alle sue coperture ad inizio gara ha un leggero margine sul compagno e coglie il secondo posto. Il podio si tinge di verde anche nell’ultimo impegno internazionale di Macao ed il Tony Kart Racing Team chiude in bellezza un’annata da ricordare.

Giacomo Aliprandi Team Manager Tony Kart Racing Team: "Aldilà della vittoria di Marco reputo la gara un buon banco di prova per la squadra. Se guardiamo i tempi dei primi cinque i distacchi erano contenuti in un decimo e non dimentichiamo che c’èrano in pista il Campione del Mondo ed il vice, quindi il livello dei primi, nonostante le assenze, era alto. Si è comportato bene il nuovo arrivato Laine, se pur non ancora al 100% del suo potenziale Matso ha fatto bene. Il materiale si è confermato ottimamente, non abbiamo portato soluzioni tecniche nuove perché siamo a fine stagione e le novità saranno in pista prossimamente per il nuovo anno".

Marco Ardigò: "In prefinale sono partito con una certa accortezza ed ho lasciato sfilare gli avversari più aggressivi nei primi giri. Con attenzione sono risalito senza rovinare le gomme, perché in questa pista era fondamentale averle in condizioni buone per la finale. Così da metà prefinale in poi sono risalito progressivamente sino al primo posto, avevo delle gomme in buone condizioni per la finale. Così… Tutto è andato bene ed ho tenuto un passo ottimo per tutta la gara. Sono particolarmente soddisfatto, questa stagione tutto è andato per il meglio ed ho raccolto il massimo anche dalle trasferte extra europee…. Il prossimo anno tutti si aspetteranno da me che ripeta quello che ho fatto nel 2007, ragion per cui tutto sarà ancor più difficile".

Matias Laine: "Alla mia prima esperienza con il nuovo team ho conquistato un buon secondo posto. Ho combattuto con Gary nel corso dei primi giri, poi lui si è trovato in crisi con le gomme ed io ero in condizioni migliori, così sono riuscito a sorpassarlo".Gary Catt: "Purtroppo un inconveniente mi ha fermato in prefinale, quando stavo facendo un buon lavoro, mi trovavo in testa ed avevo tutto per conservare le gomme e partire con buone chance nella finale. Peccato! A causa del ritiro ho dovuto spingere molto nei primi giri della finale, addirittura in due giri sono passato dalla 18° posizione sino ad entrare nella top-five. Questo recupero mi ha costretto a sfruttare le gomme e così mi sono trovato negli ultimi giri in crisi ed ho dovuto accontentarmi del terzo posto".

Will Stevens: "Se pur non ho ottenuto un risultato importante, mi sono ritirato, giudico in modo positive questa trasferta. Era la mia prima uscita con la KF1 ed ho imparato molto, credo anche che se non mi fossi fermato avrei potuto lottare per la seconda posizione".

Nella foto Marco Ardigò, "recordman" 2007

FINALE KF1 CIK-FIA ASIA-PACIFIC

1. Marco Ardigò I Tony Kart-Vortex-Bridgestone

2. Gary Catt GB Tony Kart-Vortex-Bridgestone

3. Mathias Laine FIN Tony Kart-Vortex-Bridgestone

4. Alessandro Bressan I Tony Kart-Vortex-Bridgestone

5. Jack Te Braak NL Zanardi-Parilla-Bridgestone

6. Thomas Eidjord N Gillard-Parilla-Bridgestone

7. Takahide Sugiyama J Tony Kart-Vortex-Bridgestone

8. Ryuichi Nara J Tony Kart-Vortex-Bridgestone

9. Hirotada Kobayashi J Tony Kart-Vortex-Bridgestone

10. Stefano Marcelo RP Maranello-Vortex-Bridgestone


Stop&Go Communcation

Strepitosa tripletta del Tony Kart Racing Team a Macao! Il team di Prevalle si congeda da questo entusiasmante 2007 con […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/001kk.jpg Gp Macao: Dominio Tony in Asia. Il podio