Sir Frank Williams ha pienamente approvato il nuovo progetto del Karting per i disabili. Supporto volentieri questa nuova iniziativa che permetterà alle persone con handicap di essere coinvolte nel mondo motoristico. Grazie all'enorme pubblicità proveniente dal recente trionfo inglese in Formula 1 di Lewis Hamilton, questo è un ottimo momento per incoraggiare chiunque, sia esso meno abilitato o capacitato degli altri, a divertirsi in questo sport. 

Il 28 e 29 Novembre alla Convetry's Ricoh Arena si terrà la prima competizione di Kart tra disabili. Il progetto non avrà alcun fine di lucro (non è previsto alcun costo di partecipazione); bensì quest'attività punta ad aiutare le persone invalide a realizzare il proprio sogno di essere coinvolte in prima persona in eventi motoristici. Due chiari esempi di disabili coinvolti a pieno ritmo nel mondo dei motori sono Alex Zanardi e lo stesso Frank Williams. L'italiano perse entrambe le gambe durante una gara di Champ Car e adesso partecipa al Campionato Mondiale Turismo (WTCC), mentre l'inglese, costretto alla sedia a rotelle a causa di un incidente stradale, è stato il fondatore della Williams F1, uno dei team più rinominati dell'ambiente avendo conquistato ben 7 titoli piloti e 9 tra i costruttori.

"Kart per Disabili" è un progetto in collaborazione con Karting Endeavour, associazione di piloti che non hanno permesso che il loro handicap potesse interferire con il loro amore per i motori, e BRDC Stars of Tomorrow, campionato di kart dove ebbe iniziò la carriera di Lewis Hamilton.

Francesco Parrotta

 

 


Stop&Go Communcation

Sir Frank Williams ha pienamente approvato il nuovo progetto del Karting per i disabili. “Supporto volentieri questa nuova iniziativa che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/FrankWilliams.jpg Frank Williams ufficializza l’introduzione dei kart per disabili